L’app che ti consentiva di utilizzare iMessage su Android smette di funzionare

Sunbird hai deciso di mettere in pausa la tua domanda che lo ha consentito utilizzare iMessage su Android. Lo ha annunciato la società sospenderà l’app per indagare su possibili problemi di sicurezza, a seguito delle accuse secondo cui i messaggi non erano crittografati end-to-end. La decisione arriva meno di 24 ore dopo che Nothing Chats è stato rimosso dal Play Store per questo motivo.

Secondo 9to5Google, Sunbird ha inviato una notifica ai propri utenti informandoli della decisione. Una voce nel subreddit dell’app offre maggiori dettagli e lo specifica Questa è una misura temporanea.

“Caro utente Sunbird. Abbiamo deciso di sospendere per ora l’uso di Sunbird mentre esaminiamo i problemi di sicurezza. Vi informeremo quando saremo pronti a continuare”, si legge nell’avviso. Anche l’azienda accesso chiuso ai file per impedire una fuga di dati.

Sunbird Messaging è in versione beta da tempo e il lancio era previsto per dicembre 2023. Tuttavia, l’alleanza con Nothing ha messo in luce diversi problemi di privacy sia nei messaggi che nella gestione delle credenziali Apple.

Per accedere a iMessage su Android utilizzando Nothing Chat, Gli utenti devono fornire le proprie credenziali per accedere a un Mac da remoto. Nonostante le promesse di un “ambiente di messaggistica sicuro e privato”, alcuni esperti hanno scoperto che Nothing Chats non offre la crittografia end-to-end. Non solo le credenziali sono insicure durante il trasporto, ma Sunbird ha accesso a tutti i tuoi messaggi, file e dati sensibili.

“Sunbird ha accesso a tutti i messaggi inviati e ricevuti tramite l’applicazione. Lo fanno abusando di @getsentry, che viene utilizzato per monitorare gli errori. Ma Sunbird registra i messaggi fingendo che siano errori”, ha affermato lo sviluppatore Android Dylan Roussel.

Non ci sarà iMessage su Android, almeno per un po’

Nonostante il tentativi di Nothing e Sunbird di minimizzare il fatto, i problemi di sicurezza sono molto seri. L’azienda ha dichiarato di prendere molto sul serio la privacy dei propri utenti, tuttavia, i messaggi non vengono crittografati e le credenziali dell’utente non vengono inviate utilizzando il protocollo HTTPS.

Un articolo nel blog di Testi descrive dettagliatamente i difetti e il modo in cui un utente malintenzionato potrebbe accedere alle informazioni private delle persone. I responsabili delle indagini sul problema hanno creato uno script di sole 23 righe di codice in grado di scaricare tutti i dati dell’utente e le sue conversazioni. Non utilizzando la crittografia end-to-end, Qualsiasi dipendente Sunbird può accedere al contenuto dei messaggi senza che l’utente lo sappia.

--

Sunbird dovrà risolvere tutte le vulnerabilità prima di offrire nuovamente la sua applicazione di messaggistica. Allo stesso modo, Nothing dovrà ripensare la propria strategia di comunicazione per evitare di mentire ai propri utenti sui rischi per la sicurezza a cui sono stati esposti. Dopo il ritiro di Nothing Chats dal Play Store, l’azienda ha affermato solo che ne ritarderà il lancio per “risolvere alcuni bug”.

L’arrivo di iMessage su Android però è ancora lontano c’è un raggio di speranza. Apple ha confermato che aggiungerà il supporto per RCS nel 2024, il che aiuterebbe a colmare il divario di messaggistica tra iOS e Android. L’adozione di questo protocollo di messaggistica consentirebbe un’esperienza utente moderna, con emoji, immagini e video di qualità superiore e notifiche di lettura.

La migliore alternativa per gli utenti Android è utilizzare un client di messaggistica come WhatsApp o Telegram.

Ricevi la nostra newsletter ogni mattina. Una guida per comprendere ciò che conta in relazione alla tecnologia, alla scienza e alla cultura digitale.

In lavorazione…

Pronto! Sei già iscritto

Si è verificato un errore, aggiorna la pagina e riprova

Anche in ipertestuale:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

-

PREV Questi sono i 75 telefoni Xiaomi che potranno godere della patch di sicurezza Android per il mese di dicembre
NEXT Kuo conferma l’arrivo di nuovi microfoni per iPhone 16