Il chatbot di intelligenza artificiale di Meta raggiungerà i suoi social network – El Insular Newspaper

Il chatbot di intelligenza artificiale di Meta raggiungerà i suoi social network – El Insular Newspaper
Il chatbot di intelligenza artificiale di Meta raggiungerà i suoi social network – El Insular Newspaper

Con una mossa innovativa, Obiettivola società madre di Facebook, ha annunciato l’intenzione di implementare un nuovo chatbot di intelligenza artificiale sulle sue piattaforme di social media. Questo chatbotguidato dal modello linguistico”Chiama 3“, offrirà agli utenti la possibilità di interagire con sistemi automatizzati per ottenere informazioni e servizi in modo più efficiente.

RISCHI DI DISINFORMAZIONE

Tuttavia, questa innovazione solleva anche preoccupazioni sull’aumento del rischio di disinformazione online. La capacità dei chatbot di generare risposte automatiche basate su grandi quantità di dati potrebbe facilitarne la diffusione informazioni false o fuorvianti sui social media, sfidando ulteriormente gli sforzi per combattere la disinformazione online.

DIBATTITO SULLA DISINFORMAZIONE

L’annuncio di Meta riaccende il dibattito su come affrontare in modo efficace la disinformazione online. Sebbene la tecnologia offra nuove possibilità di interazione sui social media, solleva anche importanti questioni etiche e di sicurezza che devono essere affrontate per proteggere l’integrità delle informazioni online e l’esperienza dell’utente.

L’incursione di Meta nel campo dell’intelligenza artificiale la pone in diretta concorrenza con altre aziende leader nello sviluppo di tecnologie avanzate. L’azienda cerca di guidare innovazione in questo spazio introducendo un chatbot di intelligenza artificiale che promette di migliorare l’esperienza dell’utente sulle sue piattaforme.

Includere questa tecnologia significa “invitare questi strumenti a commentare argomenti che vanno dall’istruzione alla salute, all’edilizia abitativa o alla politica locale, tutti ambiti in cui gli sviluppatori di tecnologie di intelligenza artificiale dovrebbero agire con cautela”, ha affermato Miranda Bogen, direttrice dell’ AI Governance Lab del think tank Center for Democracy and Technology ed ex funzionario politico AI In Obiettivo.

“Se gli sviluppatori non riflettono sui contesti in cui verranno implementati gli strumenti di intelligenza artificiale, non solo saranno inadeguati per i compiti previsti, ma rischieranno anche di causare confusione, interruzioni e danni”tenuto.

CHIAMATA ALLA RESPONSABILITÀ

Mentre Meta procede con l’implementazione del suo chatbot di intelligenza artificiale, la responsabilità e l’etica nell’uso di questa tecnologia diventano più importanti che mai. È fondamentale che l’azienda adotti misure proattive per mitigare i rischi associati alla diffusione della disinformazione e garantire che la sua tecnologia venga utilizzata in modo responsabile ed etico nell’ambiente online.

Sebbene MetaIA sarà disponibile su un nuovo sito web autonomo, popolerà anche le caselle di ricerca di WhatsApp, Instagram, Facebook E Messaggero. L’azienda ha sperimentato anche l’assistente AI in gruppi di Facebookdove risponde automaticamente alle domande dei gruppi se nessuno risponde entro un’ora.

Fonte | infobae.com

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT 5 giochi tipo Stardew Valley per cellulari Android