Cambiamenti climatici: la NASA spiega come l’intelligenza artificiale aiuta a contrastarli | AI | Riscaldamento globale | Scienza

Cambiamenti climatici: la NASA spiega come l’intelligenza artificiale aiuta a contrastarli | AI | Riscaldamento globale | Scienza
Cambiamenti climatici: la NASA spiega come l’intelligenza artificiale aiuta a contrastarli | AI | Riscaldamento globale | Scienza

La NASA estenderà l’alleanza con il laboratorio IBM per creare nuovi database. Foto: IA

Il cambiamento climatico e i suoi effetti rappresentano uno dei principali problemi del secolo. L’anno scorso, la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti ha riferito che il 2023 è stato l’anno più caldo mai registrato. D’altronde uno studio della NASA ha riferito che entro il 2050 gli incendi boschivi aumenteranno del 30% in tutto il mondo.

Dato il preoccupante panorama ambientale, la NASA ha annunciato un’alleanza con il laboratorio IBM Research, una divisione di ricerca e sviluppo che, in questo momento, lavora costantemente con l’intelligenza artificiale (AI). Il rapporto dell’agenzia spaziale spiega le ragioni di questa alleanza e sottolinea l’importanza di sfruttare le attuali risorse tecnologiche.

La strategia della NASA e dell’intelligenza artificiale contro il cambiamento climatico

L’alleanza tra NASA e IBM Research ha avuto come obiettivo di creare un modello base di intelligenza artificiale geospaziale. In questo, ci sono database di Landsat e Sentinel-2 (progetto NASA per la raccolta dati tramite satelliti con algoritmi quali correzione atmosferica, mascheramento delle nuvole e ombre delle nuvole) con l’obiettivo dell’intelligenza artificiale di contribuire a sviluppare strategie per affrontare le attuali sfide ambientali.

La NASA e IBM hanno creato una base geospaziale che opera con l’intelligenza artificiale. Foto: Pixabay

Come risultato di questo lavoro di squadra, l’intelligenza artificiale sarà uno strumento prezioso per i ricercatori, poiché, con le informazioni fornite dall’intelligenza artificiale, sarà possibile implementare soluzioni efficaci contro il cambiamento climatico. “Questo modello è come un coltellino svizzero: può essere utilizzato per molte cose diverse“, ha dichiarato il Direttore dei dati scientifici della NASA.

Tra gli attributi del modello geospaziale vi sono la scoperta di cicatrici da ustioni causate da incendi boschivi, la localizzazione delle inondazioni in varie parti del mondo e la classificazione dei vari usi del suolo. Tutto questo, attraverso la registrazione satellitare.

La NASA alla ricerca di nuovi modelli di database

Dopo la buona risposta dell’intelligenza artificiale nella ricerca di proposte di strategie per contrastare il fenomeno del cambiamento climatico, la NASA ha riferito che lavorerà fianco a fianco con IBM Research con l’obiettivo di creare modelli di database per studiare altri fenomeni meteorologici e climatici volta, aggiungendo alleati come l’Oak Ridge National Laboratory e l’azienda NVIDIA.

La NASA, in alleanza con IBM, creerà più database per combattere il cambiamento climatico. Foto: Pexels

Nonostante l’efficacia del primo modello di dati implementato dalla NASA e dal laboratorio IBM, sono necessarie diverse basi di informazioni qualificate per coprire tutti i campi di ricerca nella lotta al cambiamento climatico; Tuttavia, la NASA assicura che in futuro tutti questi modelli di dati potranno essere combinati per creare un base informativa completa.

Allo stesso modo, la NASA sottolinea che, indipendentemente dai progressi che potrebbero verificarsi in termini tecnologici, l’intelligenza artificiale sarà un complemento nella ricerca di progressi nelle scienze della Terra e assicura che questo strumento non lascerà da parte i ricercatori.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I televisori mini-LED QD ad alto budget di TCL
NEXT 5 giochi tipo Stardew Valley per cellulari Android