Come faccio a sapere se il mio vicino è connesso alla mia rete Wifi?

Come faccio a sapere se il mio vicino è connesso alla mia rete Wifi?
Come faccio a sapere se il mio vicino è connesso alla mia rete Wifi?

Uno dei segnali più evidenti è la lentezza di Internet dovuta al sovraffollamento di dispositivi connessi contemporaneamente. Pertanto è importante sapere quali dispositivi sono collegati e, se ci sono degli intrusi, come bloccarli.

Foto: Praveen kumar Mathivanan su Unsplash – Praveen kumar Mathivanan su Unsplash

Internet, da diversi anni, è diventato uno strumento fondamentale nelle case. Al giorno d’oggi la connettività è essenziale e i dispositivi intelligenti sono parte integrante della vita di tutti i giorni.

Elettrodomestici, dispositivi mobili, computer e altri dispositivi sono collegati alla connessione wireless e il monitoraggio attivo dei dispositivi connessi diventa essenziale per garantire sicurezza e prestazioni di rete ottimali.

L’incubo inizia quando la velocità di navigazione inizia a rallentare. È importante ricordare che le carenze del servizio possono essere dovute a molteplici fattori, come problemi nell’area generale o anche direttamente dal provider Internet. Tuttavia, in alcuni casi, le difficoltà di navigazione potrebbero essere causate da terzi non autorizzati ad accedere alla vostra rete e a sovraccaricare la connessione wireless.

Come faccio a sapere quali dispositivi utilizzano la mia rete Wi-Fi?

Per sapere quali dispositivi sono connessi alla rete Internet domestica si può farlo dal telefono oppure dal computer (che deve essere connesso alla rete in questione).

In caso di telefono cellulare, esistono diverse applicazioni che soddisfano lo stesso obiettivo e altri strumenti che contribuiscono al controllo del funzionamento della rete. Oltre a generare un elenco per l’utente dei dispositivi che utilizzano la rete, quando è stata la prima e l’ultima volta che l’hanno utilizzata e l’indirizzo Mac del dispositivo.

Qual è l’indirizzo MAC di un dispositivo? È un identificatore assegnato dal produttore alla scheda di rete delle sue apparecchiature collegate. È come l’“ID” che un dispositivo deve presentare prima di accedere ad una rete e con questo numero verrà identificato in essa. Qualsiasi macchina che si connette al Wi-Fi, come televisori, fotocamere o assistenti, ha un indirizzo Mac. Per cercarlo ci sono diversi modi, a seconda del sistema operativo:

Finestre:

  1. Digita il comando Windows + R e si aprirà Esegui.
  2. Digita cmd e premi Invio, che ti porterà al prompt dei comandi
  3. Scrivi ipconfig /all.
  4. Cerca la dichiarazione dell’indirizzo fisico e lì troverai l’indirizzo MAC del computer in Windows.

Mac OS:

  1. Accedi alle Preferenze di Sistema.
  2. Fai clic su Rete e, nel pannello di sinistra, seleziona la rete a cui sei connesso.
  3. Fare clic sul pulsante Avanzate, situato nella parte inferiore della finestra.
  4. Seleziona la scheda Hardware. L’indirizzo MAC sarà lì.

androide:

  1. Accedi alle Impostazioni.
  2. Seleziona Wi-Fi e cerca l’opzione Impostazioni avanzate.
  3. L’indirizzo MAC nella parte inferiore dello schermo.

iOS:

  1. Accedi alle Impostazioni.
  2. Fare clic su Generale e scegliere l’opzione Informazioni.
  3. Nel campo Indirizzo Wi-Fi, questo è l’indirizzo MAC.

Conoscendo l’importanza di questo identificatore, viene utilizzata l’applicazione sul telefono, che indica quali dispositivi stanno utilizzando la rete in questo momento. Sul mercato ce ne sono molti che svolgono questa funzione, ma uno dei più apprezzati e consigliati in base alle sue valutazioni nei negozi digitali è Fing.

Su Fing devi solo scaricare l’app, abilitare la posizione richiesta e scegliere l’opzione di ricerca dei dispositivi. Non è necessario registrarsi, anche se l’utente può farlo. Fing ha anche un’app desktop, che può essere scaricata per iOS e Windows.

Ti consigliamo di leggere: Il Dark Web e le minacce di furto di identità che la Colombia deve affrontare nella sicurezza informatica

Una volta che la persona ha il risultato della scansione con l’elenco dei dispositivi collegati, deve analizzare quali appartengono alla casa e quali sono sconosciuti.

L’applicazione, nell’opzione Informazioni dettagliate sul dispositivo, mostra una serie di dati del dispositivo, compreso l’indirizzo Mac.

Se dai confronti e dalle analisi degli indirizzi emergesse che ci sono dispositivi che non si trovano in casa, il passo successivo sarà bloccarli, cosa che applicazioni come Fing al momento non possono fare.

Come evitare l’accesso agli estranei?

Uno dei modi più semplici per impedire l’accesso è modificare nome utente e password della rete Wi-Fi. La modifica della password viene eseguita come segue:

  1. Devi digitare 192.168.0.1 nel tuo browser preferito, essendo connesso alla rete che desideri proteggere.
  2. Quindi indirizzerà la ricerca alla configurazione del modem o del router. A quel punto ti verranno richiesti nome utente e password, che solitamente si trovano sotto il modem, a meno che l’amministratore non l’abbia cambiata al momento dell’installazione.
  3. Una volta ottenuto l’accesso, il nome utente e la password possono essere modificati nelle impostazioni del modem.

Per bloccare dispositivi specifici, la pagina di configurazione del modem ha un’opzione disponibile chiamata “restrizioni” nella scheda LAN. Per scegliere il dispositivo corretto, devi compilare le caselle con l’indirizzo IP e il Mac. Puoi trovare queste informazioni proprio lì nella pagina di configurazione o in Fing.

Potresti essere interessato a: Rabbit ha lanciato sul mercato il suo dispositivo di assistente di intelligenza artificiale

Ogni interfaccia del provider Internet è diversa, quindi si consiglia di cercare attentamente tra le opzioni.

Un altro modo per modificare nome utente e password Wi-Fi offerto da alcune società telefoniche e Internet è tramite le loro applicazioni mobili che possono essere scaricate su iOS o Android.

Altri modi per migliorare la tua connessione Internet includono la disconnessione di alcuni dispositivi non necessari o non utilizzati, poiché ogni connessione consuma una parte della larghezza di banda e può aiutare a migliorare la velocità di navigazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cosa aspettarsi dallo State of Play di oggi? Durata dell’evento, annunci e novità
NEXT La serratura intelligente U50 di Aqara supporta Matter e Home Key, ma nessun lettore di impronte digitali