Il giocatore si lamenta delle scarse prestazioni della sua RTX 3080 Ti, ma la colpa è risultata essere la sua CPU con più di un decennio di vita

Per ottenere buone prestazioni in compiti impegnativi come i videogiochi, i giocatori su PC devono avere un adeguato equilibrio tra tutti i componenti del sistema, fondamentale per sfruttare al massimo le potenzialità di ciascun componente. Un chiaro esempio di ciò si può trovare nel racconto di un utente Reddit, che recentemente è rimasto sconcertato dalle prestazioni della sua scheda grafica RTX 3080 Ti, senza tenere conto del fatto che utilizzava un processore già un po’ obsoleto.


Nel mondo dei giocatori PC alcuni termini sono abbastanza comuni, uno di questi il ​​cosiddetto “collo di bottiglia”, che viene utilizzato quando si utilizza una scheda video potente con un vecchio processore o viceversa. Qualcosa che genera problemi nelle prestazioni del PC a causa di questa limitazione di potenza che un hardware causa all’altro, di cui apparentemente questo giocatore era completamente all’oscuro.


Puoi leggere: I giocatori che costruivano il proprio PC da gioco ora preferiscono acquistarlo assemblato perché a volte è più economico

Nonostante la potenza dell’RTX 3080 Ti, questo giocatore otteneva solo 120 FPS in Call of Duty: Black Ops Cold War, un valore notevolmente inferiore a quello che ci si aspetterebbe da una scheda grafica di questo calibro. Dopo un’attenta ispezione, la community di Reddit ha scoperto l’origine del problema: un processore AMD FX 8350, uscito nel 2011 e appartenente alla piattaforma AM3+.


L’età del processore ha rappresentato un collo di bottiglia, impedendo all’RTX 3080 Ti di realizzare il suo pieno potenziale. Qualcosa che hanno subito commentato nelle risposte alla sua pubblicazione, dicendo: “Amd fx 8350, non è uno scherzo, vero? Sapete cos’è un collo di bottiglia? Stai massivamente murando il tuo 3080ti, come MASSIVAMENTE MASSIVAMENTE. Aggiorna la tua CPU. Ha 12 anni. Prendi un Ryzen 7 7800x3d o qualcosa del genere.” Mentre un altro giocatore risponde che quando ha visto la terza immagine che ha condiviso, è rimasto sorpreso. “Tutto qui sembra vecchio tranne la scheda video”, ha detto.



Un esempio che chiarisce che raggiungere un equilibrio armonioso tra tutti i componenti è essenziale per ottenere il massimo dal nostro PC. Un investimento intelligente nell’hardware si basa su un’analisi approfondita delle esigenze e del budget disponibile, prendendo decisioni che garantiscano prestazioni equilibrate e soddisfacenti nel lungo termine.

E nel caso di questo giocatore, l’aggiornamento del processore a un modello più attuale gli permetterebbe di liberare il vero potenziale della sua RTX 3080 Ti e godere di un’esperienza di gioco fluida e soddisfacente.

I produttori di RAM per PC ci hanno ingannato per tutto questo tempo, la velocità che affermano di avere i loro prodotti non è corretta

Per anni l’industria RAM ha utilizzato per promuovere i propri prodotti un’unità di misura fuorviante che, secondo diversi specialisti, ha solo confuso i consumatori e reso difficile prendere decisioni informate. La velocità della RAM è stata misurata in MHz (megahertz), unità che non riflette con precisione l’effettiva capacità della memoria, poiché in realtà la misura corretta per la RAM DDR (Double Data Rate) è MT/s (megatrasferimenti al secondo) ).


Un’unità che riflette il numero effettivo di operazioni che la memoria può eseguire per ciclo, che è fondamentale per le prestazioni del sistema. L’adozione del MHz come misura per la RAM DDR è dovuta ad una strategia di marketing. I produttori si sono resi conto che i consumatori avevano familiarità con i MHz, quindi hanno utilizzato questa unità per promuovere i loro prodotti, anche se non era la misurazione corretta.



 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Per i nostalgici: tre nuovi giochi PS2 si aggiungono al catalogo Playstation 5
NEXT Ricaricare il tuo iPhone in modalità wireless ha un prezzo speciale grazie alla base Qi più venduta di Belkin