I dinosauri non erano così intelligenti come pensavamo, dicono i ricercatori

I dinosauri non erano così intelligenti come pensavamo, dicono i ricercatori
I dinosauri non erano così intelligenti come pensavamo, dicono i ricercatori

I dinosauricontrariamente a quanto avevano suggerito alcune recenti ricerche, non erano così intelligenti come si credeva, e sebbene la loro intelligenza potesse essere paragonabile a quella dei grandi rettili, in nessun caso può essere paragonata a quella delle scimmie.

Ciò è stato ora sottolineato da un team internazionale di ricercatori, contraddicendo così uno studio precedente, pubblicato nel 2023, secondo il quale Tirannosauro Rex Aveva un numero eccezionalmente elevato di neuroni, che sarebbe direttamente correlato alla sua intelligenza, e alcune delle sue abitudini furono confrontate con quelle delle scimmie.

GUARDA ANCHE:

Per saperne di più

Valutazione paleontologica e neurologica

Un team internazionale composto da ricercatori di paleontologia, scienze comportamentali e neurologia, ha nuovamente esaminato le dimensioni e la struttura del cervello in diversi dinosauri e conclusero che si comportavano in modo simile a come si comportano i coccodrilli o le lucertole.

Al nuovo lavoro hanno partecipato ricercatori delle università britanniche di Bristol e Southampton, le cui conclusioni sono pubblicate sulla rivista The Anatomical Record; quello di Heinrich Heine (Germania); dall’Università di Alberta e dal Royal Ontario Museum -entrambi in Canada-; e l’Istituto Catalano di Paleontologia Miquel Crusafont (ICP).

Nello studio pubblicato nel 2023, i ricercatori sostenevano che l’elevato numero di neuroni era direttamente correlato all’intelligenza dei dinosauri e citavano anche la trasmissione culturale della conoscenza o l’uso di strumenti come esempi di tratti cognitivi che questa specie avrebbe potuto presentare. riferisce il comunicato stampa dell’Università di Bristol.

GUARDA ANCHE:

Per saperne di più

Nuovo conteggio dei neuroni

Tuttavia, i ricercatori hanno esaminato attentamente le tecniche utilizzate per stimare la dimensione del cervello e il numero di neuroni nei dinosauri e hanno concluso che le loro deduzioni sulla dimensione del cervello nei dinosauri e il numero di neuroni era inaffidabile.

Negli ultimi decenni, paleontologi e biologi hanno esaminato le dimensioni e l’anatomia del cervello dei dinosauri e hanno utilizzato questi dati per dedurre il loro comportamento e stile di vita.

Il gruppo di ricerca ha dedotto che le dimensioni del cervello, in particolare la parte anteriore, erano state sovrastimate in studi precedenti, e quindi anche il conteggio dei neuroni, e ha concluso che le stime del numero di neuroni non sono un indicatore affidabile dell’intelligenza di questi animali.

Il gruppo di ricerca difende, nel nuovo articolo che sembra ricostruire solidamente la biologia delle specie estinte, che devono essere analizzati diversi aspetti, come l’anatomia del loro scheletro, l’istologia ossea, il comportamento dei parenti attuali o le tracce fossilizzate.

GUARDA ANCHE:

Per saperne di più

L’intelligenza “affascinante” dei dinosauri

“Per determinare l’intelligenza dei dinosauri e di altri animali estinti, è necessario incorporare prove diverse, che vanno dall’anatomia generale all’anatomia generale impronte fossili e non concentrarsi esclusivamente sulle stime del numero di neuroni”, ha spiegato Hady George, della School of Earth Sciences dell’Università di Bristol.

Il conteggio dei neuroni “non è un buon predittore delle prestazioni cognitive e il loro utilizzo per prevedere l’intelligenza nelle specie estinte può portare a interpretazioni molto fuorvianti”, secondo la ricercatrice Ornella Bertrand, dell’Istituto catalano di paleontologia Miquel Crusafont.

La possibilità che il Tyrannosaurus Rex potesse essere intelligente come un babbuino è allo stesso tempo affascinante e terrificante e significa riformulare la nostra visione del passato”, ha concluso Darren Naish (Università di Southampton), assicurando che i nuovi dati “vano contro questa idea; “Erano più simili a coccodrilli giganti intelligenti, e questo è altrettanto affascinante.”

(Con informazioni da EFE)

IMPARENTATO:

SCOPRONO UNA NUOVA SPECIE DI DINOSAURO CON UNA CRESTA MOLTO FORTE

Per saperne di più

LA LUNA POTREBBE AVERE RESTI DI DINOSAURO E GLI ESPERTI SPIEGANO IL PERCHÉ

Per saperne di più
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Diablo 4, la migliore build per il Barbaro nel bottino rinnovato della stagione 4, doppio attacco – Diablo IV
NEXT sono trapelate le prime foto vere