Netflix spazza via il suo piano gratuito, alla gente non interessa la pubblicità

Netflix spazza via il suo piano gratuito, alla gente non interessa la pubblicità
Netflix spazza via il suo piano gratuito, alla gente non interessa la pubblicità

Il piano pubblicitario di Netflix è stato un successo per l’azienda americana, come dimostrano gli ultimi risultati. Dal suo lancio nel 2022, questo piano ha accumulato un numero crescente di abbonati e oggi è già ci sono più di 40 milioni di persone in tutto il mondo coloro che lo utilizzano per guardare i propri contenuti in streaming preferiti.

Che questo piano con annunci abbia più di 40 milioni di utenti attivi al mese è un dato che rende chiaro che, alla fine, Non ci preoccupiamo tanto degli annunci se ci permettono di pagare meno. Bisogna anche tenere conto del fatto che alcuni contenuti non sono disponibili in questo piano, ma questo non sembra essere stato un ostacolo al decollo del piano stesso.

Secondo i dati Netflix, il 40% dei nuovi utenti registrati preferisce il piano con annunci. Penso che i miglioramenti che l’azienda ha introdotto circa un anno fa abbiano avuto un effetto molto positivo in questo senso, dal momento che ha fatto andare il piano con gli annunci offrono una risoluzione 1080p e ciò consentiva la riproduzione simultanea su un massimo di due dispositivi diversi.

In Spagna il piano con annunci ha un prezzo di 5,49 euro al mese. Se vogliamo il piano senza pubblicità, il prezzo sale a 12,99 euro al mese. La differenza è sostanziale, dato che il piano senza pubblicità costa più del doppio del piano con pubblicità, e non offre alcun miglioramento nella risoluzione o nel numero di dispositivi supportati contemporaneamente.

Con questo in mente, è facile capire che alla fine questo piano con gli annunci ha avuto tanto successo, perché con ciò che l’utente salva può accedere a un altro servizio di streaming, Per esempio. Nel mio caso sono abbonato ormai da diversi anni al piano premium perché utilizzo due televisori con risoluzione 4K come principali piattaforme di riproduzione.

Gli utenti Netflix sono anche quelli che consumano più ore di contenuti, e in questo senso spicca un dato importante che riguarda gli utenti del piano con annunci: Il 70% di questi consuma più di 10 ore di contenuti al meseuna cifra che rappresenta una differenza di oltre il 15% rispetto al suo rivale diretto, secondo il presidente pubblicitario dell’azienda.

La verità è che l’idea di offrire servizi e prodotti gratuiti o a prezzo ridotto in cambio di pubblicità mi è sempre sembrata una buona idea, visto che questo consente alle persone con minori risorse di accedere e godere di cose che non potrebbero permettersi secondo un modello tradizionale. Nel caso di Netflix, pagare 5,49 euro al mese è una cosa talmente conveniente da essere praticamente alla portata di ogni tasca.

E tu,Sei favorevole a pagare meno in cambio della visione della pubblicità? Oppure preferisci un servizio più costoso ma privo di pubblicità?

Immagine di copertina generata con l’intelligenza artificiale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Intel Lunar Lake e AMD Ryzen 8000 non avranno Copilot+
NEXT Schermo a 120 Hz, 12 GB di RAM e 512 GB per $ 300