Riesci a giocare bene con le schede grafiche Intel?

Negli ultimi anni abbiamo visto come la competizione che esisteva tra NVIDIA E amd è cresciuta di giorno in giorno, entrambe le aziende offrono soluzioni di varie gamme, permettendo alle persone di preferire quelle di uno dei marchi rispetto all’altro. Ma recentemente si è unito un altro concorrente, Intelche si è adoperata per cercare di offrire schede grafiche pensate per vari scopi, tra cui il gaming, cercando di accaparrarsi una parte della quota di mercato del GPU.

Essendo una delle aziende tecnologiche più riconosciute in termini di processori, Intel ha deciso da tempo di fare un ulteriore passo avanti, cercando di entrare in un mercato che praticamente aveva già due concorrenti evidenti, amd E NVIDIA. Ecco perché in molte occasioni ci siamo chiesti se la grafica offerta dall’azienda creatrice del Intel Core è in grado di competere in termini di videogiochi con i due marchi principali.

Lo scopo di Intel ARC

Come abbiamo indicato, la grafica ARC cerca di essere un concorrente diretto per i componenti che offrono entrambi amd COME NVIDIA, cioè sono schede video pensate per il gaming. Ciò implica che in un primo momento il suo rendimento generale nei videogiochi dovrebbe essere buono, anche se presenta diversi difetti che possiamo definire problematici poiché all’inizio possono indurre una persona a non voler optare per questi GPU.

Il difetto principale che hanno è il fatto che si tratta delle prime grafiche sviluppate dall’azienda, quindi la mancanza di esperienza che hanno in questo campo si nota, soprattutto in termini di software piuttosto che di hardware. E i driver che incorporano questi componenti non sono male, ma non sono nemmeno i migliori, rendendo in alcuni casi l’ottimizzazione dei giochi più vecchi o di quelli che utilizzano direttamente un’API diversa da DirectX 12 molto peggiore di quella dei suoi concorrenti.

In questo caso questo potrebbe essere definito uno dei pochi problemi che avere a GPU Di Intel, dal momento che puoi vedere lo sforzo che l’azienda ha profuso nel cercare di creare un prodotto che valga la pena acquistare. Ma in fin dei conti le ARC 700 sono una serie di schede video arrivate sul mercato per competere con la serie 30 di NVIDIA e l’RX 6000 di amdquindi le prestazioni che offrono sono inferiori a quelle della serie 40 e dell’RX 7000.

ARC 700 VS RTX 3060 e RX 6650 XT

Per sapere se valgono queste schede grafiche, è chiaro che dobbiamo confrontarle con quelle che dovrebbero competere, in questo caso sia l’ARC 770 che l’ARC 750 sono schede grafiche che competerebbero con l’RTX 3060 e la RX6650XT. Possiamo quindi dire che si tratta di schede video di fascia media, cosa che possiamo aspettarci dal loro prezzo, dato che nel caso del modello 770 il suo prezzo si aggirerebbe intorno ai 320-360 euro, mentre il 750 avrebbe un prezzo che non supera i 300€.

In termini generali, i due grafici di Intel Sono in grado di offrire prestazioni superiori o simili a quelle dell’RTX 3060 sia a 1080p che a 1440p, poiché l’ARC 770 è in grado di offrire una velocità maggiore compresa tra il 4 e l’11% con le impostazioni grafiche elevate. Ciò significa che è praticamente potente quanto la RX 6650 XT, capace anche di surclassare la soluzione di fascia media di NVIDIA.

D’altro canto, la 750 offre prestazioni simili alla RTX 3060, quindi si può dire che si tratta di veri concorrenti in grado di tenere testa alla grafica di NVIDIA E amd. Anche se attualmente c’è un problema, e cioè che alla fine i due marchi principali sono in competizione per il mercato GPU Hanno già versioni molto superiori a quelle citate, quindi optiamo per la Intel L’ARC sarebbe necessario solo se disponiamo di un budget molto limitato e desideriamo avere qualcosa di diverso dal convenzionale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le quattro funzionalità più interessanti di Microsoft Copilot che dovresti utilizzare ogni giorno sul tuo telefonino
NEXT Sorpresa nel mondo dei videogiochi! Scopri chi ha detronizzato Call of Duty: Warzone