L’evoluzione della Huracán, la supercar più versatile della Lamborghini

Presentata al Motor Show di Ginevra 2014, la Lamborghini Huracán ha rappresentato un’evoluzione costante per Automobili Lamborghini, spingendo nel corso degli anni i confini dell’esperienza di guida per i clienti.

La Huracán è stata anche il primo modello di produzione a incorporare importanti innovazioni tecnologiche. Alcuni esempi includono il cruscotto con display digitale che appare per la prima volta sulla Huracán LP 610-4; il sistema ALA (Aerodinamica Lamborghini Attiva) sviluppato sulla Huracán Performante; e i freni CCM-R derivati ​​dalla Formula 1 utilizzati per la prima volta sulla Huracán STO.

Le tecnologie introdotte nella Huracán finirono per essere integrate nel DNA della Lamborghini, costituendo un elemento cruciale dei modelli successivi. Ad esempio, il futuristico telaio della Revuelto è realizzato in Forged Composite, uno speciale materiale composito brevettato da Lamborghini e lanciato commercialmente sulla Huracán Performante. Queste innovazioni hanno contribuito a rendere un successo commerciale la Huracán, prodotta a partire dal 2014.

La Huracán LP 610-4 coupé, presentata in anteprima al Salone di Ginevra 2014, è dotata di un motore V10 che eroga 610 CV a 8250 giri/min. Ha la trazione integrale e, per la prima volta, incorpora il sistema a doppia frizione Lamborghini LDF. Le modalità di guida disponibili sono Strada, Sport e Corsa. Incorpora dischi freno in carbonio-ceramica e ammortizzatori MagneRide con sistema di controllo elettromagnetico. Inoltre, è la prima Lamborghini a includere uno schermo digitale da 11″ sul cruscotto. La versione decappottabile Spyder viene presentata nel 2015.

Nel 2016 arrivano la Huracán coupé e la Spyder a trazione posteriore, votate ad un’esperienza di “guida sportiva”. Il modello è pensato per i puristi della guida tradizionale che cercano la velocità, ma anche un’auto per godersi una guida più tranquilla senza spingersi al limite. Questa Huracán è offerta con un motore da 580 CV a 8.000 giri/min. Incorpora modifiche estetiche al paraurti anteriore e alle prese d’aria, che sono più grandi per raffreddare meglio i freni posteriori.

La Huracán Performante è la prima versione della Huracán progettata per prestazioni sportive. Il motore aumenta di 30 CV, fino a 640 CV a 8.000 giri, con 600 Nm di coppia a 6.500 giri. Tuttavia, non solo il motore, ma l’intera vettura ha ricevuto una ristrutturazione estrema. Per la Performante, uno degli obiettivi principali era la riduzione del peso, risultato ottenuto attraverso l’uso estensivo di Forged Composite (polimeri di carbonio rinforzati forgiati insieme) negli esterni e negli interni della vettura, riducendo il peso di 40 kg. Brevettata da Lamborghini, questa tecnologia unisce massima resistenza e peso ridotto.

La Performante incorpora anche un’aerodinamica avanzata con il nuovo sistema ALA (Aerodinamica Lamborghini Attiva) che offre tecnologia all’avanguardia in un pacchetto superleggero: quasi l’80% più leggero del sistema tradizionale. L’innovativo sistema ALA, grazie al controllo del flusso aerodinamico, consente di ottenere un comportamento ottimale in base al tipo di utilizzo. Ulteriori caratteristiche della Performante includono il controllo dello sterzo MagneRide ricalibrato e i sistemi di controllo delle sospensioni, oltre a molle più rigide per migliorare la manovrabilità dell’auto durante la guida in pista. La versione cabriolet Spyder viene presentata nel 2017 per completare la gamma. Grazie alle sue prestazioni, la Huracán Performante ha stabilito il nuovo record sul giro della sua categoria nel 2016 al Nürburgring, diventando la migliore supercar del suo tempo.

Il V10 di Lamborghini è stato completamente rinnovato sia esteticamente che meccanicamente con i modelli Huracán EVO coupé e Spyder lanciati nel 2019. Il motore sviluppa 640 CV a 8000 giri/min, con 600 Nm di coppia a 6500 giri/min. L’EVO ha un avantreno completamente nuovo che migliora la deportanza, mentre il diffusore e la posizione degli scarichi e dei radiatori al posteriore sono esteticamente ispirati alla Performante, da cui proviene il motore.

Lo spoiler posteriore ridisegnato aumenta la deportanza di cinque volte rispetto al modello precedente. La sospensione MagneRide riceve un aggiornamento e ora si adatta al tipo di guida utilizzando la corrente elettromagnetica. Per migliorare il comportamento dinamico, il Lamborghini Dynamic Steering (LDS) è abbinato al Lamborghini All-Wheel Steering (LAWS), che migliora la guida in città e consente di affrontare le curve a velocità più elevate in pista. Il nuovo sistema di infotainment fa il suo debutto con un nuovissimo display centrale HD da 8,8″, combinato con la tecnologia Lamborghini Integrated Vehicle Dynamics (LDVI) che offre capacità di previsione della modalità di guida basate sui comandi del volante, dell’acceleratore e del freno del conducente, e da analizzando variabili esterne come il tipo di fondo stradale, le forze laterali e longitudinali e l’accelerazione verticale che agisce sulla vettura.

Il concetto di “divertimento al volante” introdotto per la prima volta con il precedente modello Huracán a trazione posteriore viene ribadito e rafforzato nella Huracán EVO RWD, che comprende i modelli coupé e Spyder. Lo splitter anteriore ridisegnato consente di indirizzare più aria verso il diffusore posteriore. E per rendere la trazione posteriore ancora più agile e divertente da guidare, Lamborghini sceglie di non utilizzare l’LDVI, optando invece per lo sviluppo del P-TCS (Performance Traction Control System): una tecnologia esclusiva che garantisce una trazione ottimale durante le sbandate, aumentando il comportamento sovrasterzante. del 30% rispetto alla versione a trazione integrale.

L’introduzione della STO (acronimo di Super Trofeo Omologata) è una versione stradale realizzata per l’uso in pista, diretta discendente della versione da corsa che gareggia nel campionato Lamborghini Super Trofeo. La STO mantiene il motore da 640 CV dell’EVO, con calibrazioni ottimizzate per offrire un maggiore feeling di guida e una modalità di trazione posteriore con sterzo alle ruote posteriori.

Il 75% della carrozzeria è in fibra di carbonio, che i clienti possono scegliere di verniciare o lasciare a vista. Il cofano “cofango” e l’insieme del parafango anteriore, un’opera d’arte modellata in un unico pezzo di composito in fibra di carbonio, è una caratteristica distintiva della carrozzeria dell’auto.

Il “cofango” era stata una particolarità della Lamborghini Miura. Completamente aggiornato, lo spoiler posteriore ad apertura fissa è regolabile manualmente in tre posizioni per ottenere carichi aerodinamici diversi. Le modalità di guida sono completamente nuove e sviluppate appositamente per questa vettura: STO per la guida su strada, Trofeo per l’uso in pista e Pioggia per condizioni di asfalto scivoloso.

Il volante e il pedale dell’acceleratore offrono una sensazione ancora più diretta. Sviluppati in collaborazione con Brembo, i freni CCM-R derivati ​​dalla Formula 1 vengono utilizzati per la prima volta su una vettura di serie. Il freno è costituito da dischi costituiti da più fogli di fibra di carbonio accoppiati tra loro e presenta una resistenza ancora maggiore rispetto ai freni carboceramici, per una frenata più costante anche alle alte temperature.

Lamborghini Huracan

FP

Con un motore da 640 CV a 8.000 giri, la Tecnica riunisce tre anime in una: lifestyle, derivante dal design unico e numerosi elementi distintivi, ad esempio il cofano motore in carbonio e vetro, che garantiscono un perfetto equilibrio tra eleganza e aspetto sportivo ; piacere di guida, grazie alla propulsione posteriore e all’utilizzo di tarature specifiche; e prestazioni, attraverso la sterzatura della ruota posteriore (massimo 3º) e un’aerodinamica migliorata, dovuta anche al design completamente nuovo del paraurti anteriore con prese d’aria ottimizzate e splitter ridisegnati, che aumentano la deportanza del 35% rispetto all’EVO.

Nata per portare il “divertimento al volante” su terreni insospettabili per una supercar, la Sterrato[4] È un concetto di automobile completamente nuovo. Mentre la Urus ha portato le prestazioni di una supercar a un fuoristrada, la Sterrato fa esattamente il contrario, portando una supercar su terreni tipicamente più comuni ai SUV. Lo Sterrato ha un’altezza maggiore di 44 mm; una sospensione ridisegnata e rinforzata; e anche il sottoscocca modificato, per resistere a carichi che di solito non si verificano sulle strade asfaltate. Gli pneumatici Knobbly Dueller (run-flat) sono stati creati appositamente per questo modello in collaborazione con Bridgestone e accentuano il carattere del veicolo su tutti i tipi di terreno. Parafanghi speciali avvolgono i pneumatici dove termina il parafango.

La carreggiata è più larga di 30 mm; lo splitter anteriore è stato ridisegnato per garantire un migliore angolo di incidenza; e il paraurti anteriore, anch’esso ridisegnato, incorpora prese d’aria maggiorate per i freni. Per proteggere il motore da sabbia, polvere e ghiaia, tutte le prese d’aria basse furono chiuse e sul tetto dell’auto fu aggiunta una presa speciale. Le tre modalità di guida, Strada, Sport e Rally, sono state riprogrammate per garantire migliori prestazioni dello Sterrato in diverse condizioni. La Sterrato è l’unica Huracán costruita in serie limitata, con 1.499 unità prodotte.

La Huracán ha deliziato clienti e appassionati anche con numerose serie speciali, come la EVO GT Celebration 2019; il modello del 60° anniversario del 2023; e la STJ 2024 (acronimo di Super Trofeo Jota), l’ultima supercar dotata di motore V10 aspirato e prodotta in serie limitata a 10 esemplari.

Con le sue prestazioni, la sua tecnologia e i suoi numeri di vendita da record, la Huracán, sia in versione stradale che da corsa (Gran Turismo, Huracán GT3, Huracán GT3 EVO e Huracán GT3 EVO 2), è stata e continua ad essere una parte importante di Automobili Lamborghini. . È stato il modello più versatile nella storia della casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese: il motore V10 aspirato è un simbolo della storia di Automobili Lamborghini e ha contribuito al successo della famiglia Huracán, che sarà sostituita da una nuova supercar dotata di un nuovo propulsore ibrido alla fine dell’anno.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questo futuro cellulare HMD recupererà il design del leggendario Lumia 920
NEXT L’MMO anime NosTale aggiunge raid epici e classi di personaggi specializzati nell’enorme aggiornamento “Heroes of the Undercity”