Velocizza e ottimizza il tuo PC Windows eliminando questa cartella per far funzionare tutto più velocemente

Sebbene Windows sia considerato da anni il sistema operativo più popolare tra gli utenti di PC, non è mai stato esente da problemi. Tra questi ci sono l’accumulo di file temporanei, residui di aggiornamenti e disinstallazioni che possono influenzarne le prestazioni. E se sei uno degli utenti che davvero non capisce nulla di tutto ciò, ti presentiamo una soluzione semplice per far funzionare Windows più velocemente: elimina una semplice cartella.


Si tratta di una directory chiamata Prefetch, che memorizza le informazioni sui programmi che usi frequentemente in modo che si carichino più velocemente quando li avvii. Tuttavia, nel tempo, si riempie di dati irrilevanti che possono rallentare il sistema. Inoltre, continua a conservare software o file di gioco che probabilmente non sono più nemmeno sul tuo computer, oltre ad aiutare il sistema operativo a funzionare meglio. , la sua pulizia serve come una sorta di manutenzione.

Puoi leggere: Migliora il PC della mamma e ottieni Windows 10/Windows 11 a partire da $ 9 o Office for life a partire da $ 12

Va notato che l’eliminazione della cartella Prefetch è sicura, ma Windows la ricreerà automaticamente. Il vantaggio è che cancellandolo e rigenerandolo si eliminano i dati obsoleti, migliorando le prestazioni. Per eliminare questa cartella, dobbiamo prima verificare di poter vedere i file nascosti, cosa che possiamo verificare con questi passaggi: Apri Esplora file (Windows + E), fai clic sulla scheda “Visualizza”, nel gruppo “Mostra/Nascondi”, fai clic su “Opzioni”, nella nuova finestra seleziona la scheda “Visualizza” e in “Impostazioni avanzate”, deseleziona la casella “Nascondi file protetti del sistema operativo (consigliato)”.


Successivamente, possiamo eliminare la directory Prefetch o il suo contenuto, (come vogliamo) con questi passaggi: Apri la finestra di dialogo Esegui: premi il tasto Windows + R, digita Prefetch e premi Invio, seleziona tutti i file nella cartella. Puoi usare Ctrl + E (o Ctrl + A in alcune lingue) o trascinare il cursore e premere il tasto Canc. I file verranno inviati al cestino. Se qualche file è in uso, verrà visualizzato un errore. Basta fare clic su “Salta”.


Una volta eliminata la cartella Prefetch, puoi ripristinare le impostazioni dei file nascosti seguendo gli stessi passaggi, ma selezionando la casella “Nascondi file protetti del sistema operativo (consigliato)”.

Come puoi vedere, eliminare la cartella Prefetch è un modo semplice e sicuro per ottimizzare il tuo PC Windows 10 o 11 Se noti qualche rallentamento dopo averla eliminata, non preoccuparti, Windows la ricreerà automaticamente e le prestazioni torneranno alla normalità.

Windows 11 fa un salto in avanti nella gestione dei file, arriva il supporto nativo a 7-Zip e TAR

Se questo consiglio ti sembra un buon regalo per migliorare le prestazioni del tuo Windows 11, le seguenti notizie forse ti renderanno più felice, dato che in un aggiornamento importante per gli utenti di questa versione del sistema operativo, Microsoft ha incorporato il supporto nativo per la creazione di archivi 7-Zip e TAR. Questa nuova funzionalità elimina la necessità di utilizzare software di terze parti per comprimere i file in questi formati, con conseguente maggiore comodità e controllo per gli utenti.


Finora, sebbene Windows 11 consentisse l’estrazione di file 7-Zip e TAR, la loro creazione richiedeva l’installazione e l’utilizzo di applicazioni aggiuntive. Ciò ha generato inconvenienti per gli utenti che lavoravano regolarmente con questi formati. Un’integrazione del supporto nativo per 7-Zip e TAR che porta con sé numerosi vantaggi, grazie al fatto che ora la creazione degli archivi 7-Zip e TAR avviene dal menu contestuale di File Explorer.

Questo perché è inclusa una nuova procedura guidata di compressione che semplifica la selezione del formato desiderato e la configurazione dei dettagli di compressione. Gli utenti possono comprimere singoli file con gzip/bzip2 o raggruppare più file in archivi TAR con diversi tipi di compressione. È anche possibile regolare il livello di compressione e selezionare quali tipi di dati vengono archiviati in ciascun file.


L’aggiornamento beta che include questa nuova funzionalità è ora disponibile per gli utenti iscritti al programma Windows Insider. Si prevede che la funzionalità raggiungerà tutti gli utenti nelle prossime settimane.



 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV come rubano l’identità con l’intelligenza artificiale
NEXT Ho scoperto la differenza principale tra TikTok e TikTok Lite su iPhone