Morfina: sviluppare strumenti e alleanze strategiche

Interviste – LatinSpots 178

(22/05/24). Il 2023 è stato un grande anno per Morfina. Sotto la guida di Eduardo Fritsch, CEO e socio fondatore, e di Luis Elizalde CCO e partner, l’agenzia ha consolidato molte delle attività gestite negli anni precedenti. Anche Morfina ha registrato una crescita organica dei clienti. L’anno scorso i vertici si sono concentrati anche sulla riorganizzazione dell’agenzia, sul consolidamento delle strategie e sulla promozione di progetti che favorissero la formazione nelle nuove tecnologie come l’Intelligenza Artificiale.

Entro il 2024, Morfina è pronta a fare un altro grande passo: implementare la propria attività a Buenos Aires e consolidare entrambe le operazioni per il mercato degli Stati Uniti. LatinSpots ha parlato con Eduardo Fritsch e Luis Elizalde dell’evoluzione di Morfina negli ultimi tempi, di come l’agenzia ha consolidato il suo servizio clienti e hanno analizzato le nuove esigenze di un settore che continua a trasformarsi.

-Che valutazione fai della Morfina per l’anno 2023 e questi primi mesi del 2024?
Il 2023 è stato un buon anno in cui si è consolidato gran parte del business che avevamo seminato negli anni precedenti. Molta crescita organica con alcuni clienti, ma altri hanno ridotto il loro volume a causa del ripensamento della strategia. È stato un anno in cui gran parte del nostro lavoro si è concentrato sull’esecuzione e sull’adattamento delle campagne. L’intelligenza artificiale è diventata uno strumento fondamentale per raggiungere l’efficienza in tutti i processi, aiutando i team a lavorare più velocemente e quindi ad avere più tempo per concentrarsi meglio sulla strategia e sulle idee di comunicazione. Il 2023 è stato un anno che ha dato vita anche a nuovi progetti con clienti con cui collaboravamo da poco tempo e che nel 2024 proiettano una crescita significativa in termini di shopper marketing, design e soprattutto digitale. Bayer, Bimbo, BYD, Coca-Cola e Omron con molta crescita prevista per quest’anno. Nuovi importanti progetti per Coca-Cola, in particolare per Oxxo.

-Che valore ha oggi il commercio, sia nei progetti creativi che nelle strategie di business?
Senza dubbio, il modo in cui consumiamo sia prodotti che informazioni è cambiato nel corso degli anni, e oggi più che mai i brand devono essere presenti in termini di esperienza. Tutto è esperienza. Il media mix continua a cambiare e oggi i cosiddetti influencer possono determinare gran parte del successo o del fallimento di un brand. Non si tratta più solo di portare i consumatori al punto vendita, dove prendono una decisione; Il consumatore oggi arriva con più informazioni sul prodotto rispetto al venditore stesso, arriva con una convinzione d’acquisto e necessita solo della transazione, che diventa sempre più frequente da casa sua e dal suo dispositivo mobile, senza dover interagire con nessuna persona. . Lo abbiamo visto al Super Bowl, la potenza di personaggi come Taylor Swift e Travis Kelce ha spostato l’attenzione di tutti e con essa l’ago del business come il merchandising della squadra. Per questo motivo l’approccio comunicativo non può più essere lo stesso di prima, la sfida di realizzare esperienze nuove, memorabili che emozionano le persone diventa sempre più una sfida più grande ed è qui che le agenzie continueranno a dare valore ai brand sotto il nostro controllo.

-Con quali marchi e clienti lavori e con quali progetti?
-Attualmente continuiamo a lavorare con AT&T, Bayer, Bimbo, BYD, Coca-Cola, Danone, McDonald’s, Merco, Omron, Unefón, tra gli altri, dove lavoriamo su progetti. Potremmo dire che il 35% del nostro lavoro è Shopper Marketing, 15% Digital, 20% adattamenti, 20% Design e 10% altro. Sebbene continuiamo a lavorare come un’agenzia integrata e globale, la nostra “competenza” e il nostro vantaggio competitivo continuano a riguardare le strategie e l’implementazione di Shopper Marketing, il design in generale e ciò che chiamiamo Xpress, che si concentra sulla comunicazione con una grande capacità di risposta , transcreation e adattamento di grandi volumi. Il servizio e l’attenzione ai dettagli sono fondamentali per Morfina e lo definiscono da quasi 10 anni da quando siamo nati.

Siamo molto attenti alle nuove tendenze e allo sviluppo di strumenti e alleanze strategiche con partner globali, per poter supportare i nostri clienti in questo senso, fornendo loro informazioni decisive per il loro business. Molto presto potremo parlare più nel dettaglio di quest’ultimo punto.

-Dove vuoi portare la Morfina nel 2024? Quali sono i progetti per quest’anno e quali nuovi servizi e capacità offrite ai vostri clienti?
-Come negli altri anni, il 2024 sarà un anno di grande attenzione alla riorganizzazione per l’agenzia. Alleanze strategiche, gestione e gestione di strutture e tanta, tantissima formazione sulle nuove tecnologie come l’AI.

Stiamo iniziando ad implementare la nostra attività a Buenos Aires e molto presto lavoreremo da entrambe le operazioni, per il mercato degli Stati Uniti. Allo stesso modo, speriamo di poter annunciare formalmente questo problema nei prossimi mesi.

FOTO: Luis Elizalde e Eduardo Fritsch.


* Gli abbonati, come sempre, potranno accedere all’intervista completa e a tutti i contenuti di questa edizione di LatinSpots Magazine, compreso il rispettivo programma video dell’edizione con una selezione curata dal team di LatinSpots delle migliori idee della regione.

*Per vedere l’intervista completa, clicca qui.

* Per vedere l’edizione completa, clicca qui.

+ Se non sei ancora registrato, fallo adesso su www.latinspots.com/sp/micuenta/register

+ Se non hai ancora il tuo abbonamento attivo a LatinSpots, fallo adesso e goditi l’esperienza completa su www.latinspots.com/sp/subscribe e goditi questa eccellente edizione e il contenuto di LatinSpots.com

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Assassin’s Creed Shadows ricorda finalmente che la furtività è uno dei pilastri della saga – Assassin’s Creed Shadows
NEXT WhatsApp rinnova le videochiamate: fino a 32 partecipanti, condivisione dello schermo e altro ancora