Le impressionanti immagini riprese da Euclid, il telescopio con sigillo spagnolo, in una giornata di osservazioni

Le impressionanti immagini riprese da Euclid, il telescopio con sigillo spagnolo, in una giornata di osservazioni
Le impressionanti immagini riprese da Euclid, il telescopio con sigillo spagnolo, in una giornata di osservazioni

A fine giugno sarà trascorso un anno dal lancio del telescopio europeo Euclid. In questo breve tempo ha iniziato la sua missione per scrutare l’origine dell’Universo a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra, nella regione L2, insieme al telescopio James Webb. La nave aveva già sorpreso tutti mesi fa con le sue prime immagini a colori, ma ora rivela i suoi primi lavori scientifici insieme a immagini impressionanti dell’Universo.

L’ESA è in festa, le nuove immagini rivelate dai suoi scienziati fanno parte delle prime osservazioni della missione di questo telescopio. Sono accompagnati dai primi dati scientifici annunciati e da 10 articoli scientifici che saranno pubblicati a breve. La cosa più sorprendente è questa Tutto questo lavoro è il risultato di una sola giornata di osservazioni.

Queste prime scoperte affrontano questioni come la ricerca di pianeti “canaglia” fluttuanti con solo quattro volte la massa di Giove. Studia anche le regioni esterne degli ammassi stellari. Come la seguente immagine dell’ammasso di galassie Abell 2390 in cui puoi vedere 50.000 galassie e un’impressionante visualizzazione della lente gravitazionale. Questi rappresentano giganteschi archi curvi nel cielo, alcuni dei quali sono in realtà viste multiple dello stesso oggetto distante.

Immagine Abell2390 di Euclid

ESA (Agenzia spaziale europea)

Omicrono

Euclide formò questo primo catalogo in un solo giorno, rivelando più di 11 milioni di oggetti nella luce visibile e altri 5 milioni nella luce infrarossa. “Danno solo un indizio di ciò che Euclid può fare. Speriamo di avere altri sei anni di dati a venire!”, celebra Valeria Pettorino, scienziata del progetto Euclid dell’ESA.

Questo telescopio concentrerà il suo lavoro sulle fondamenta nascoste del cosmo, mappando miliardi di galassie in più di un terzo del cielo, per fornire nuove informazioni sulla formazione dell’universo nel corso della storia cosmica. Per farlo studierà una delle sue componenti fondamentali e più misteriose: l’energia e la materia oscura.

Fotografia Abell2764 di Euclid

ESA (Agenzia spaziale europea)

Omicrono

Un esempio di questo obiettivo è questa fotografia che focalizza tutti gli occhi su una stella che brilla intensamente e si trova nella nostra galassia, Phoenicis. Potresti vedere l’occhio umano sulla Terra, ma devi guardare oltre per vedere il vero valore della fotografia, che mostra l’ammasso galattico Abell 2764 (in alto a destra), comprendente centinaia di galassie all’interno di un vasto alone di materia oscura.

Nella foto principale di questo articolo, Messier 78, Euclide mostra un brillante vivaio di stelle avvolte nella polvere di stelle. Il telescopio ha esaminato questa scena con la luce infrarossa, una pietra miliare. È la prima volta che le regioni nascoste delle informazioni sulle tracce vengono scoperte, mappando i loro complessi filamenti di gas e polvere in questo dettaglio, spiega l’agenzia spaziale nella sua dichiarazione. Gli “occhi” a infrarossi di questo telescopio rivelano più di 300.000 nuovi oggetti solo in questo campo visivo.

Fotografia di ERO Dorado di Euclid

ESA (Agenzia spaziale europea)

Omicrono

In un’altra delle immagini che risaltano in questa pubblicità, Euclides cattura le galassie che si evolvono e si fondono “in azione” nel gruppo di galassie Dorado, con bellissime code e conchiglie di marea viste come risultato di interazioni continue. Questa immagine mostra la versatilità di Euclide: qui si vede un’ampia gamma di galassie, da molto luminose a molto deboli.

Al terzo posto, IL NGC 6744 mostra un archetipo di galassia che attualmente forma la maggior parte delle stelle dell’Universo locale. mostra molto chiaramente le frange di polvere simili a piume che emergono come “speroni”, un dettaglio su scala più piccola che dimostra la capacità del telescopio di catturare più oggetti. Gli scienziati stanno utilizzando questo set di dati per capire come la polvere e il gas sono legati alla formazione stellare.

Euclide Fotografia di NGC6744

ESA (Agenzia spaziale europea)

Omicrono

Quel giorno di osservazione si è concentrato su 17 oggetti astronomici, dalle vicine nubi di gas e polvere ai distanti ammassi di galassie. Tuttavia, lo studio principale del telescopio mira a scoprire i segreti del cosmo oscuro e far luce sull’evoluzione dell’Universo fino alla sua situazione attuale.

La missione è il risultato di molti anni di duro lavoro da parte di scienziati, ingegneri e industrie di tutta Europa e di membri del consorzio scientifico Euclid di tutto il mondo, tutti riuniti dall’ESA”, afferma il direttore generale dell’ESA Josef Aschbacher.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questo altoparlante Bluetooth non è Bose o JBL, ma è eccellente per la casa grazie alla sua alta qualità e al suo bel design
NEXT Come sconfiggere Laurence in Bloodborne e le sue ricompense