Disattiva questa funzione sul tuo computer e riduci la potenza fino al 50%

Disattiva questa funzione sul tuo computer e riduci la potenza fino al 50%
Disattiva questa funzione sul tuo computer e riduci la potenza fino al 50%

Gli utenti Windows dovrebbero evitare questa funzionalità se riscontri problemi con il software del tuo computer, perché dovrai riavviare il computer più volte del necessario. (Immagine illustrativa Infobae)

Accendere e spegnere un computer Windows può sembrare un processo di routine, ma esiste una funzionalità di questo sistema operativo che potrebbe contribuire a un consumo energetico non necessario: “Avvio rapido”.

Abilitata per impostazione predefinita in Windows 10 e Windows 11, questa funzionalità promette tempi di avvio e arresto più rapidi. Tuttavia, pochi utenti sono consapevoli dell’impatto energetico che potrebbe avere, quindi disattivarla potrebbe essere un’opzione che aiuta a ridurre la spesa in questo senso, oltre ad altre raccomandazioni da seguire.

L’avvio rapido è una funzionalità introdotta in Windows 8 e mantenuta in Windows 10 e 11, progettato per accelerare il processo di avvio del sistema operativo.

Invece di eseguire uno spegnimento completo, questo strumento salva lo stato del sistema in un file di ibernazione. Quando riaccendi il computer, questo file si carica rapidamente, riducendo notevolmente il tempo di avvio.

Gli utenti Windows dovrebbero evitare questa funzionalità se riscontri problemi con il software del tuo computer, perché dovrai riavviare il computer più volte del necessario. (Immagine illustrativa Infobae)

Per comprendere meglio in che modo Quick Start influisce sul consumo energetico, è utile capire come funziona:

  • Quando spegni il computer con l’Avvio rapido abilitato, Windows chiude tutte le applicazioni e disconnette gli utenti, ma salva lo stato del kernel del sistema operativo e dei driver in un file di ibernazione.
  • Questo file, chiamato hiberfile, è archiviato sul disco rigido o SSD. Contiene tutte le informazioni necessarie per riavviare rapidamente il sistema.
  • All’accensione del computer, Windows legge l’hiberfile e ripristina lo stato del kernel e dei driver, consentendo un avvio più veloce.

Sebbene l’avvio rapido riduca il tempo necessario per rendere operativo il computer, può comportare un consumo energetico più elevato per diversi motivi.

Ciò si verifica principalmente perché il sistema non si spegne completamente e alcuni componenti potrebbero continuare a consumare energia in stato di standby. Inoltre, la creazione e la lettura del file di ibernazione potrebbe causare un ulteriore utilizzo del disco rigido o dell’SSD, con conseguente consumo energetico aggiuntivo, soprattutto sui dispositivi meno recenti.

Gli utenti Windows dovrebbero evitare questa funzionalità se riscontri problemi con il software del tuo computer, perché dovrai riavviare il computer più volte del necessario. (Immagine illustrativa Infobae)

A ciò si aggiunge che alcuni utenti hanno segnalato che alcuni problemi hardware e software non vengono completamente risolti perché il sistema non si spegne completamente.portando a più riavvii e quindi a un consumo energetico più elevato.

  • Problemi hardware e software– Se riscontri problemi hardware o software ricorrenti, disabilitare l’avvio rapido può aiutarti a risolverli garantendo un arresto completo e un riavvio pulito del sistema.
  • Dispositivi più vecchi– Sui dispositivi più vecchi, il consumo energetico aggiuntivo e i cicli di lettura/scrittura dei file di ibernazione possono consumare i componenti più rapidamente.
  • Conservazione dell’energia– Se sei consapevole del consumo energetico e desideri ridurlo al minimo, disattivando Quick Start puoi ridurre la quantità di energia utilizzata dal tuo dispositivo. Questa non dovrebbe essere considerata come l’unica soluzione, ma come parte di un gruppo più ampio di opzioni di risparmio.

Gli utenti Windows dovrebbero evitare questa funzionalità se riscontri problemi con il software del tuo computer, perché dovrai riavviare il computer più volte del necessario. (Immagine illustrativa Infobae)

Se devi disattivare l’avvio rapido solo una volta, Esistono due metodi rapidi:

  • Utilizzo del tasto Maiusc: quando si fa clic sul pulsante di spegnimento, tenere premuto il tasto Maiusc. Ciò forzerà uno spegnimento completo.
  • Utilizzando il comando shutdown: apri l’applicazione Esegui (puoi premere Windows + R) e inserisci il comando “shutdown -s -t 00” (senza virgolette). Ciò spegnerà completamente il computer senza utilizzare l’avvio rapido.

Per disabilitare permanentemente l’avvio rapido, attenersi alla seguente procedura:

  1. Apri il menu Impostazioni di Windows e cerca “alimentazione e sospensione”.
  2. Nella parte inferiore della sezione di alimentazione e sospensione, seleziona “impostazioni di alimentazione aggiuntive”.
  3. Nella nuova finestra, seleziona “scegli il comportamento del pulsante di accensione” dal menu a sinistra.
  4. Fai clic su “modifica impostazioni attualmente non disponibili” nella parte superiore della finestra.
  5. Infine, deseleziona l’opzione “abilita avvio rapido” e salva le modifiche.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Apple rinnoverebbe Siri con l’intelligenza artificiale per migliorare il controllo di funzioni specifiche