Microsoft tira il carro dell’intelligenza artificiale

Le notizie nell’universo dell’intelligenza artificiale arrivano in un torrente. Questa settimana, al centro della scena c’è Microsoft, che mette a disposizione dei produttori di computer il nuovo sistema operativo Windows che renderà possibile il concetto di PC con intelligenza artificiale incorporata (AI PC in inglese). L’idea è che i computer possano utilizzare l’intelligenza artificiale senza bisogno di una connessione con il mondo esterno. La presentazione ha avuto un aspetto controverso legato alla privacy e ha certificato che la nuova era richiederà un nuovo hardware. Il messaggio implicito è che l’industria ci chiederà di rinnovare l’offerta mondiale di computer. Tutto questo nella stessa settimana in cui Scarlett Johansson ha costretto OpenAI a rimuovere una voce da ChatGPT per il suo modello linguistico GPT-4o che era sospettosamente simile alla sua, proprio la voce con cui incarnava un’IA nel film Her.

La nuova categoria di computer annunciata da Microsoft si chiama Copilot + PC e dispone di processori con un’unità neurale integrata (NPU) per poter eseguire compiti di intelligenza artificiale direttamente nelle viscere, senza la necessità di connettersi al cloud. Il CEO di Microsoft Satya Nadella ha annunciato che questi dispositivi monteranno i processori Snapdragon X Elite e Plus di Qualcomm, basati sull’architettura ARM, come Apple Silicon. Restano fuori per il momento due giganti dell’informatica, Intel e AMD, che utilizzano l’architettura x86 nei loro processori, anche se hanno partecipato alla presentazione e si uniranno alla piattaforma non appena saranno pronti i nuovi chip con processori adatti all’intelligenza artificiale.

Per apportare queste modifiche, Microsoft ha dovuto creare un sistema interno a Windows chiamato Prism che adatta al volo i programmi creati per x86 in modo che funzionino su ARM. Apple ha fatto lo stesso in due momenti della sua storia con Rosetta e Rosetta 2, due traduttori che hanno permesso ai propri utenti di sperimentare la transizione tra sistemi hardware teoricamente incompatibili. “L’obiettivo è sempre stato quello di avere computer che capiscano noi invece che noi che comprendiamo i computer”, ha detto Nadella per definire questa nuova era. Diversi produttori (Acer, Asus, Dell, HP, Lenovo, Samsung e la stessa Microsoft) hanno già annunciato nuovi modelli con queste caratteristiche. La previsione è di venderne 50 milioni in un anno.

Satya Nadella durante la presentazione di Copilot + PC

Microsoft

Questi PC progettati per l’intelligenza artificiale hanno un’unità neurale in grado di eseguire più di 40 trilioni di operazioni al secondo e Microsoft ha assicurato che queste macchine sono il 58% più veloci del MacBook Air M3 di Apple, anche se forse i PC più potenti della storia avrebbero dovuto essere paragonati a i Mac più potenti, MacBook Pro con il chip M3 Max. L’azienda Apple ha potenziato un nuovo iPad Pro con un nuovo chip chiamato M4 che ha aumentato il numero di core NPU e raggiunge 38 miliardi di operazioni al secondo.

Ma la funzione che ha attirato maggiormente l’attenzione tra tutto ciò che ha presentato la multinazionale di Redmond è una funzione chiamata Recall che registra screenshot di tutto ciò che l’utente fa sul PC durante la sua giornata lavorativa, in modo da poter tornare a qualsiasi punto del passato in qualsiasi momento. devi. L’Information Commissioner’s Office (ICO) del Regno Unito, l’organismo di controllo dei dati in quel paese, ha già chiesto a Microsoft spiegazioni su questa funzione. L’azienda afferma che gli utenti “possono limitare le istantanee raccolte da Recall”, che i loro dati “vengono archiviati solo localmente e non sono accessibili a Microsoft o a chiunque non abbia accesso al dispositivo”.

Il Copilot di Microsoft fornirà l’intelligenza artificiale GPT-4o altamente capace, la stessa che OpenAI ha introdotto il 13 maggio con una voce chiamata Sky nel suo chatbot ChatGPT che ricorda Scarlett Johansson. L’attrice ha chiesto alla compagnia di ritirare quella voce e ha spiegato che la compagnia ha cercato di assumerla fino all’ultimo momento prima della presentazione, offerta che lei ha rifiutato. OpenAI ha assicurato di aver assunto un’attrice per quella voce, ma il sospetto che abbia clonato la Johansson è rimasto nell’aria. La realtà continua ad avvicinarci al mondo fantascientifico di Her.


Sam Altman, CEO di OpenAI, è intervenuto alla conferenza Microsoft Build

Jason Redmond/AFP

Possibile annuncio da parte di Apple e OpenAI

L’agenzia Bloomberg ha riferito che Apple e OpenAI stanno pianificando un importante annuncio congiunto in occasione dell’apertura della World Developers Conference (WWDC) che si terrà il 10 giugno. L’azienda produttrice di mele ha bisogno di un chatbot avanzato per competere con i suoi rivali, ma la sua intelligenza artificiale generativa non sembra essere così avanzata. Tutto indica che l’assistente Siri avrà un grande miglioramento con questo accordo, che porterà anche l’intelligenza proattiva nei sistemi operativi Apple.

Altman accusato di non rispettare la sicurezza

In seguito alla partenza dei ricercatori di sicurezza di OpenAI, uno dei suoi manager, Jan Leike, ha spiegato un crescente disaccordo con i principali leader dell’azienda guidata da Sam Altman riguardo alle loro priorità. “Negli ultimi anni, la cultura e i processi della sicurezza sono passati in secondo piano rispetto a prodotti brillanti”, ha affermato Leike.

La Bce mette in guardia sull’uso dell’intelligenza artificiale

La Banca Centrale Europea (BCE) ha sottolineato questa settimana che una maggiore integrazione dell’intelligenza artificiale nel settore finanziario comporta una serie di rischi e che ciò potrebbe richiedere una nuova regolamentazione. L’uso improprio dell’intelligenza artificiale “potrebbe incidere sulla fiducia del pubblico nell’intermediazione finanziaria, che è una pietra angolare della stabilità finanziaria… L’implementazione dell’intelligenza artificiale nel sistema finanziario deve essere attentamente monitorata man mano che la tecnologia si evolve”. La BCE ha citato i rischi di parzialità, allucinazioni e spiegabilità, sottolineando che esiste il potenziale di “uso improprio o eccessivo”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ho appena installato iOS 18 e mi è chiaro che queste cinque funzionalità rivoluzionano il modo in cui interagisco con l’iPhone
NEXT PlayStation annuncia i 14 giochi gratuiti per giugno 2024 per i membri PS Plus Extra e Premium: PlayStation 5