Il software ZEISS CinCraft Scenario 2.0 espande la compatibilità con gli ambienti broadcast

Il software ZEISS CinCraft Scenario 2.0 espande la compatibilità con gli ambienti broadcast
Il software ZEISS CinCraft Scenario 2.0 espande la compatibilità con gli ambienti broadcast

Il sistema di tracciamento della telecamera Zeiss CinCraft Scenario fornisce dati di tracciamento della telecamera da utilizzare nei motori di rendering in tempo reale per la produzione virtuale o AR/XR live, oltre a consentire all’utente di registrare i dati di tracciamento per la post-produzione.

Sebbene inizialmente limitato al mondo Zeiss e agli ambienti immaginari, espande la sua portata attraverso una versione 2.0 che offre agli utenti modelli per più di 90 obiettivi di più di dieci serie. Questa nuova soluzione include: modelli per obiettivi cinematografici selezionati di ARRI, Cooke, Angenieux, Leitz e Fujinon; negli occhiali trasmissione: Canon e Fujinon, ora disponibili. Tutti i modelli di obiettivi disponibili possono essere selezionati gratuitamente nel software e altri verranno aggiunti gradualmente nei prossimi mesi.

“Fino ad ora, CinCraft Scenario è stato utilizzato solo da produzioni che lavoravano con obiettivi Zeiss e ARRI/Zeiss. Con questa versione, stiamo rendendo disponibile il nostro sistema di tracciamento della fotocamera a molti più utenti, tra cui emittenti” ha commentato Christophe Casenave, responsabile dei prodotti cinematografici di Zeiss.

CinCraft Scenario versione 2.0 integra anche il nuovo Target Template Tuner. Con questa soluzione, gli utenti saranno in grado di adattare questi modelli alle caratteristiche specifiche degli obiettivi utilizzati nel progetto corrispondente. In questo modo, saranno in grado di eliminare la complessità solitamente associata alla calibrazione delle lenti. Inoltre, CinCraft Scenario 2.0 consente agli utenti di caricare e regolare le calibrazioni delle lenti precedentemente create con Ncam Reality.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Samsung Galaxy Watch FE potrebbe essere lanciato tra altre due settimane
NEXT Astrofotografia: il dagherrotipo al servizio della Luna e del Sole