Lanciano il Vivobook S 15, un nuovo laptop alimentato dall’intelligenza artificiale

Lanciano il Vivobook S 15, un nuovo laptop alimentato dall’intelligenza artificiale
Lanciano il Vivobook S 15, un nuovo laptop alimentato dall’intelligenza artificiale

L’azienda ASUS ha presentato la sua novità Vivobook S15il tuo primo PC Copilot+ dotato delle più recenti funzionalità AI di Windows 11.

Si tratta di un laptop da 15,6 pollici ultrasottile e leggero sviluppato in collaborazione con Qualcomm e Microsoft per offrire un’esperienza avanzata basata sull’intelligenza artificiale.

Di seguito sono riportate alcune delle sue caratteristiche:

  • Funzionalità dell’intelligenza artificiale: Dotato di Snapdragon X Elitela NPU per laptop più veloce al mondo con 45 TOPS neurali, include strumenti Windows AI e applicazioni ASUS esclusive.
  • Portabilità: Solo 14,7 mm di spessore e 1,42 kg di peso, con una batteria da 70 Wh che garantisce fino a 18 ore di autonomia, e supporto alla ricarica rapida USB-C. Le opzioni di archiviazione includono un SSD PCIe® 4.0 ultraveloce fino a 1 TB, con un massimo di 32 GB di RAM LPDDR5X a 8448 MHz.
  • Connettività: Include porte USB4, USB 3.2 Gen 1 Type-A, HDMI 2.1, lettore di schede MicroSD e connettività WiFi 7 con velocità fino a 5,8 Gbps.
  • Esperienza multimediale: Display ASUS Lumina OLED da 15,6″ 3K a 120 Hz, con un rapporto schermo-corpo dell’89% e sistema audio Dolby Atmos certificato da Harman Kardon.

Durante l’evento di lancio a Seattle, ASUS ha sottolineato che il Vivobook S 15 cerca di realizzare una nuova era per i personal computer, grazie all’integrazione dell’intelligenza artificiale avanzata.

In questo senso, la dichiarazione sottolinea che il laptop non offre solo prestazioni potenti ed efficienti, ma include anche innovazioni come la fotocamera ASUS AiSense e funzionalità di sicurezza basate sull’intelligenza artificiale. Inoltre, dispone di un’esclusiva applicazione AI, StoryCube, per gestire i file multimediali.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Molti ammassi stellari vicini provengono da sole tre “famiglie”
NEXT Collisione di un asteroide a 63 anni luce di distanza rilevata dal telescopio Webb