Geek Pride Day: i fan di Nintendo spendono fino a $ 31.000 nella loro vita

Geek Pride Day: i fan di Nintendo spendono fino a $ 31.000 nella loro vita
Geek Pride Day: i fan di Nintendo spendono fino a $ 31.000 nella loro vita

Con la ragione Giornata dell’orgoglio geek lo stesso che si celebra questo sabato 25 maggioazienda specializzata nell’intrattenimento online, ha rivelato quanto costa essere un vero fan del video gioco attualmente. Lo studio analizza i tre principali concorrenti nel mercato dei videogiochi:

Oltre ad alcuni degli eSport più popolari come League of Legends e Counter-Strike.

Il costo di essere un fan di Nintendo

Secondo questa analisi, gli amanti della grande N sono in cima alla lista di coloro che spendono di più in videogiochi, con un investimento massimo di quasi 31.000 dollari nell’arco della loro vita.

Questo importo comprende l’acquisizione di tutte le console e le diverse edizioni, come le diverse versioni di Nintendo Switch, Nintendo DS e 3DS e Game Boy, nonché tutti i giochi delle 10 principali saghe di Kyoto, compresi gli adattamenti dei giochi precedenti, noti anche come remake, remaster e altri, la collezione di accessori per le sue diverse piattaforme, nonché il servizio Nintendo Online + Expansion.

Sony è al secondo posto, ben al di sotto del suo concorrente rosso, con un massimo di quasi 13.000 dollari, mentre Xbox offre gli stessi parametri ad un costo di 12.390 dollari per utente.

Os TartarouchosImmagini Getty

La serie di videogiochi più redditizia

Gli appassionati con aspirazioni collezionistiche della saga di Mario (Nintendo) sono quelli che investono di più nel mondo dei videogiochi con una spesa di 25.975 dollari. Secondo lo studio, si tratta del prezzo a vita che i fan di Mario hanno pagato per ottenere tutte le console, le loro edizioni speciali, i giochi standard e le versioni speciali da collezione.

Pokémon e Final Fantasy occupano invece la seconda e la terza posizione della classifica con un investimento rispettivamente di 20.680$ e 18.600$.

Quando si tratta di prodotti con licenza, Sony fa un ottimo lavoro di marketing con una media di 79 dollari per il prodotto da collezione della saga di God of War: il più alto in classifica, secondo lo studio. Va notato che, sebbene la saga di Kratos non sia quella con la maggiore varietà di oggetti da collezione, è quella più apprezzata nelle diverse pagine per l’acquisto di prodotti di prima e seconda mano.

Sul fronte opposto, festeggiano i fan delle saghe Crackdown, Splatoon e Ori, poiché sono le più economiche dello studio.

eSport

Secondo i dati di questo studio, gli eSport hanno registrato una crescita significativa negli ultimi anni con League of Legends in testa con 2,6 milioni di spettatori nei suoi 70 campionati, seguito da Counter-Strike con 1,8 milioni e Valorant con 1,6 milioni di spettatori.

In quest’area sono notevoli anche gli investimenti in oggetti da collezione come le skin. Ottieni tutte le skin Fortnite potrebbe costare oltre $ 18.000, seguito da Counter-Strike a circa $ 15.000 e League of Legends a $ 14.000.

Per coloro che desiderano dedicarsi agli eSport e diventare giocatori competitivi, i costi di avvio possono essere elevati. Sebbene Counter-Strike offra uno dei migliori premi nel mondo dei videogiochi competitivi (1.153.436 dollari per la squadra vincitrice), secondo lo studio il suo investimento iniziale per entrare nella classifica competitiva è di circa 13.000 dollari. Segue Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, con più di 6.100 dollari, e PUBG con 6.080 dollari.

Yaroslav AstakhovImmagini Getty

A proposito dello studio

Questa analisi è stata effettuata conteggiando i giochi, le console – nonché le loro edizioni speciali – e gli accessori che ciascuna saga ha offerto al pubblico occidentale, con un prezzo medio tra Spagna, Stati Uniti, Messico e Regno Unito e Chile. Come punto di riferimento per i prezzi attuali, lo studio si è basato su punti vendita online come amazzonia e altre piattaforme di vendita di seconda mano, poiché ci sono giochi, edizioni e console che attualmente non sono in vendita. Per i prodotti che non sono in vendita è stato stabilito un prezzo indicativo, basato sul prezzo originale e adattandolo alle attuali tendenze del mercato. A causa delle fluttuazioni dei prezzi, è stato effettuato un orientamento al ribasso, in modo da poter compensare i punti vendita più costosi che potrebbero verificarsi durante le principali stagioni di acquisto e vendita di videogiochi.

Per quanto riguarda gli eSport, sono state consultate le pagine delle scommesse per comprendere la visualizzazione e il peso di mercato di ciascuno sport digitale, il numero di skin – abbigliamento e aspetti dei personaggi utilizzati nel gioco – e un costo medio negli Stati Uniti, Spagna, Messico , Regno Unito e Cile. Per valutare gli eSport più costosi sono stati presi in considerazione i biglietti per i tornei, la creazione di un computer per competere e il prezzo di Internet nei diversi paesi citati.

Fontana: Dati forniti da Casino.org

Segui il Canale MeriStation Messico su Twitter. Il tuo sito web di videogiochi e intrattenimento, per scoprire tutte le novità, gli aggiornamenti e le ultime novità sul mondo dei videogiochi, film, serie, manga e anime. Anteprime, analisi, interviste, trailer, gameplay, podcast e molto altro. Sottoscrivi!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Konami punterà anche sulla nostalgia per Metal Gear Solid 3 Remake. È confermato che il classico filtro giallo può essere utilizzato di nuovo: Metal Gear Solid Delta: Snake Eater
NEXT Il nuovo MacBook con batteria “infinita”, gli AirPods al miglior prezzo e altre offerte Apple in Caccia all’Offerta