L’intelligenza artificiale ora raggiungerà Yahoo Mail

L’intelligenza artificiale ora raggiungerà Yahoo Mail
L’intelligenza artificiale ora raggiungerà Yahoo Mail

Da più di 25 anni il servizio è attivo. https://es.wikipedia.org/wiki/Mail_Yahoo!una piattaforma che non ha più la popolarità che aveva alla fine degli anni ’90, ma che conta ancora più di 220 milioni di utenti in tutto il mondo.

E poiché l’azienda cerca di rimanere in voga con le nuove innovazioni della posta elettronica, nessuno dovrebbe sorprendersi che ciò accada ora la versione desktop sarà rinforzato con nuove capacità intelligenza artificiale.

L’obiettivo? semplificare le e-mail e le attività ad esse associate dopo che, l’anno scorso, l’azienda ha aggiunto elementi di intelligenza artificiale alla modalità di ricerca sulla piattaforma di posta elettronica.

L’intelligenza artificiale all’interno di Yahoo Mail

Attraverso un comunicato, l’azienda ha riferito che la novità principale sarà un riepilogo generato dall’intelligenza artificiale per le e-mailche includerà elenchi che evidenziano le attività proposte e altre azioni che gli utenti possono intraprendere con un semplice clic.

Questo nuovo riepilogo si troverà di seguito casella di posta prioritaria che, sfruttando anche l’intelligenza artificiale, evidenzia quelli che Yahoo considera i messaggi più importanti. Qualcosa che in ogni caso servizi come Gmail già implementano.

D’altra parte, Yahoo Mail implementerà anche altre nuove funzionalità con l’intelligenza artificiale, tra cui nuovi pulsanti di azione per aggiungere eventi a un calendario, controllare i voli o tenere traccia dei pacchi di spedizione, inoltre una vista con un pannello degli elementi in primo piano dall’utente stesso.

Infine, aggiungeranno anche qualcosa di meno innovativo, ma altrettanto importante: la possibilità di unire la propria casella di posta con quella di altri account di posta elettronica, comprese le piattaforme di posta elettronica. Gmail e Microsoft Outlook.

Queste nuove funzionalità inizieranno ad essere disponibili a partire da oggi per gli utenti negli Stati Uniti. Si prevede che in futuro verranno inclusi anche nell’applicazione mobile e anche in altre zone del mondo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cos’è Windows Recall, come funziona e perché dovresti disabilitarlo
NEXT Elon Musk si è lanciato contro l’alleanza tra Apple e OpenAI