Due imprenditori hanno creato una piattaforma con intelligenza artificiale per combattere il cambiamento climatico

Ondate di caldo, piogge intense, disastri naturali ricorrenti. A questo punto è evidente che il cambiamento climatico è tra noi. A questo proposito, i principali scienziati e leader mondiali concordano sulla diagnosi: il pianeta si sta riscaldando a un ritmo senza precedenti a causa dell’attività umana. L’uso di combustibili fossili, la deforestazione e altre pratiche industriali hanno rilasciato grandi quantità di emissioni di carbonio nell’atmosfera, provocando un aumento della temperatura globale. Non c’è solo consenso sulle cause. Anche le più grandi menti del mondo concordano sulla soluzione: l’economia globale deve ridurre drasticamente le proprie emissioni di carbonio per limitare il riscaldamento globale a livelli di sicurezza.

Questa sfida globale di decarbonizzazione ha dato origine alla nascita di aziende che applicano la tecnologia per combattere il cambiamento climatico. In effetti, il settore delle tecnologie climatiche muove già più di 25 miliardi di dollari e sono in molti a prevedere che da lì emergeranno i futuri unicorni. Tra le realtà più innovative del settore in America Latina, si distingue Presente, una piattaforma creata da due imprenditori argentini che utilizza l’intelligenza artificiale per democratizzare la gestione dell’impronta di carbonio delle grandi aziende e della loro catena del valore. La piattaforma aiuta le organizzazioni a misurare, ridurre e segnalare le proprie emissioni di carbonio, un processo spesso complesso e macchinoso. A differenza delle alternative analogiche, il software di Presente automatizza il processo di raccolta dati, facendo risparmiare alle aziende tempo e risorse. “Calcolare l’impronta di carbonio è fondamentalmente un problema di raccolta dati. Con la piattaforma possiamo misurare l’impronta di carbonio di un’azienda in modo più rapido, semplice e ad un prezzo accessibile”, spiega Manuel Torino, amministratore delegato e cofondatore di Presente.

“È una soluzione ideale perché risolve i problemi di decarbonizzazione dall’inizio alla fine, cioè rispetta tutte le fasi di un processo di decarbonizzazione: dal calcolo dell’impronta, alla possibilità di ridurla, poi compensandola attraverso il carbon crediti e, infine, comunicare i risultati in un report”, aggiunge Torino a proposito della piattaforma.

Solo il 20% delle emissioni globali di CO2 vengono gestite. Questo numero dovrebbe aumentare in modo massiccio.

Dopo essersi distinta in acceleratori prestigiosi come Draper Startup House, questo semestre l’azienda sta completando un round di finanziamento pre-seed e opera già nei mercati di Argentina, Uruguay, Spagna, Costa Rica ed El Salvador, fornendo servizi ad aziende di diversi paesi.

Come è nata l’idea di democratizzare l’accesso alla gestione ambientale in America Latina? In qualità di consulente ambientale, Torino ha fatto parte del tavolino di diverse aziende, aiutando nelle decisioni su temi legati alla sostenibilità. Lì ha rilevato che era necessario che le aziende latinoamericane, molte delle quali filiali di multinazionali, rispettassero in modo tempestivo gli ambiziosi impegni di neutralità del carbonio assunti dalle loro società madri.

È così che nel 2022, insieme a Diego Álvarez Sáez, imprenditore specializzato in management e imprese digitali, fondano Presente. Per fare ciò, hanno convocato un team interdisciplinare di ingegneri ambientali, data scientist e consulenti uniti dallo stesso scopo: combattere il cambiamento climatico.

Software che combina l’intelligenza artificiale con la scienza del clima

Il duo di imprenditori Climatech afferma che il grande ostacolo alla decarbonizzazione del settore privato risiede nella catena di fornitura delle grandi aziende (composta principalmente da fornitori di PMI), che genera in media 11 volte più emissioni di carbonio rispetto alle emissioni dirette delle grandi organizzazioni. “Oggi l’attenzione di Presente è sulla democratizzazione dell’accesso alla gestione del carbonio per queste PMI in America Latina e Spagna”, sottolinea Álvarez Sáez. E aggiunge: “Di fronte alle crescenti normative che rendono obbligatoria la gestione dell’impronta di carbonio, ci sono milioni di PMI latine che oggi non sono in grado di accedere a queste soluzioni. Presente.sta generando un impatto in quel segmento che è fondamentale nel lotta al cambiamento climatico”.

In linea con la tendenza a dare priorità alla riduzione delle emissioni, Presente ha sviluppato una rete di partner per la decarbonizzazione. In cosa consiste? Si tratta di una selezione di specialisti della decarbonizzazione provenienti da diversi settori, come trasporti, energie rinnovabili, riciclaggio, trattamento delle acque, tra gli altri, in modo che attraverso la piattaforma possano connettersi con le organizzazioni che hanno bisogno di queste soluzioni.”Con Presente las Companies can smettere di essere parte del problema e diventare protagonisti della soluzione al cambiamento climatico”, concludono gli imprenditori del clima.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT 20 GB di RAM e batteria da 5200 mAh