ChromeOS utilizzerà parti dello stack Android per implementare più rapidamente le funzioni AI

ChromeOS utilizzerà parti dello stack Android per implementare più rapidamente le funzioni AI
ChromeOS utilizzerà parti dello stack Android per implementare più rapidamente le funzioni AI

Google ha annunciato che inizierà a utilizzare parti dello stack Android, come il kernel Android Linux e i framework Android, per includerli come parte della base del sistema operativo CrhomeOS, al fine di implementare le funzioni di intelligenza artificiale (AI). da Google a una scala “più veloce e ancora più ampia” per i dispositivi Chromebook.

Il colosso della tecnologia ha ricordato come, negli ultimi 13 anni, ChromeOS si è evoluto per offrire un’esperienza “sicura, veloce e ricca di funzionalità” per studenti, insegnanti, famiglie, giocatori e aziende a livello globale.

In questo contesto, l’azienda ha presentato alla fine di maggio le sue nuove funzionalità basate sull’intelligenza artificiale di Google e il suo modello linguistico Gemini. Con questo, i Chromebook offrono strumenti che aiutano nelle attività quotidiane, come Aiutami a scrivere o Magic Editor, nonché l’assistente Gemini.

Ora, con l’obiettivo di implementare più rapidamente nuove funzionalità di intelligenza artificiale per gli utenti con dispositivi Chromebook, Google ha annunciato che inizierà ad adottare parti dello stack Android come parte della base ChromeOS, inclusi il kernel Android Linux e i framework Android.

Come ha spiegato l’azienda in un comunicato sul suo blog, ChromeOS ha già “una solida storia di collaborazione” con il sistema operativo Android. Ad esempio, hai la possibilità di eseguire app Android su ChromeOS.

Tuttavia, incorporando la tecnologia basata su Android nel sistema operativo ChromeOS, Google ha sottolineato che accelererà il ritmo dell’innovazione dell’intelligenza artificiale al centro di ChromeOS, semplificando gli sforzi ingegneristici e aiutando diversi dispositivi, come smartphone e accessori, a funzionare meglio in compatibilità con Chromebook.

Seguendo questa linea, questo progresso aiuterà anche a continuare a offrire sicurezza nell’uso dei dispositivi, oltre ad un aspetto uniforme e alle capacità di gestione tipiche di Android per utenti, aziende e istituti scolastici, sui dispositivi ChromeOS.

Con tutto ciò, Google ha precisato che i miglioramenti allo stack tecnologico di ChromeOS stanno già iniziando ad essere implementati. Tuttavia, ha indicato che non saranno pronti per i consumatori “per un bel po’ di tempo”, quindi ha indicato che annunceranno quando potranno offrire una “transizione senza soluzione di continuità” all’esperienza aggiornata.

Nel frattempo, l’azienda tecnologica americana ha chiarito che continuerà a progredire su ChromeOS senza apportare modifiche ai regolari aggiornamenti software o nuove innovazioni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT 20 GB di RAM e batteria da 5200 mAh