Un bug in Windows 11 “consuma” fino al 10% della potenza del processore

Un bug in Windows 11 “consuma” fino al 10% della potenza del processore
Un bug in Windows 11 “consuma” fino al 10% della potenza del processore

Alcune settimane fa, Microsoft ha annunciato Copilot+, un insieme di strumenti AI esclusivi del sistema operativo Windows 11. Questo insieme di funzioni ha ricevuto molte critiche, soprattutto perché rappresenta un serio rischio per la sicurezza e la privacy. Adesso la critica è dovuta all’ultimo aggiornamento di finestre11 Addetti ai lavori che sollevano il Consumo della CPU ingiustificatamente.

Attualmente Windows 11 è presente solo nel 30% dei sistemi, non avendo molto supporto. L’adozione è molto più lenta di quanto Microsoft inizialmente pensasse.

Uno dei motivi della scarsa adozione è il gran numero di problemi di prestazioni che questo sistema operativo ha presentato. Anche i suoi requisiti sono molto restrittivi, escludendo gli utenti con sistemi perfettamente funzionanti. L’ultimo aggiornamento di Insiders aumenta il consumo della CPU fino al 10% a causa di un servizio specifico.

Windows 11 consuma più CPU a causa di una funzionalità

Il recente aggiornamento Windows 11 Insiders rilasciato a giugno soffre di un bug persistente sull’utilizzo elevato della CPU legato a un servizio specifico. È stato l’utente lginmt90 a segnalare il problema il 5 giugno 2024 in foto Microsoft. La parte positiva è che questo problema può essere risolto manualmente disabilitando il servizio multi-dispositivo Microsoft.

Microsoft non ha risolto il problema per coloro che desiderano utilizzare il servizio tra dispositivi. Un riconoscimento è già stato effettuato dall’Insiders Feedback Center. Jennifer G., ingegnere della Microsoft, ha sottolineato che “abbiamo individuato la causa e stiamo lavorando per risolverla”.

L’aumento del consumo del processore sarebbe dovuto ai miglioramenti nella funzione di servizio tra dispositivi in ​​Windows 11. La sincronizzazione del PC con lo smartphone è migliorata per condividere file e altro in modo più semplice.

Phone Link sarebbe responsabile dell’aumento del consumo di risorse del processore di sistema. Alcuni indicano modifiche apportate al servizio Cross Device del programma Insiders lanciato quest’anno.

Questo problema rappresenta un aumento del consumo del processore del 10% mentre il servizio non viene utilizzato. La verità è che sembra un nuovo pasticcio che l’azienda dovrebbe risolvere il prima possibile. Aumentare il consumo di risorse durante il trasferimento di file è logico, ma non è normale quando avviene in background.

Inoltre, se il tuo PC ha un processore senza le nuove NPU destinate all’intelligenza artificiale, potrebbe mostrarti un’icona permanente che indica che il tuo sistema non è compatibile con Copilot. Una funzione incorporata di Microsoft che utilizzerai che ti piaccia o no.

Da notare che recentemente Microsoft ha dovuto cambiare i suoi piani a causa della raffica di critiche. Ricordiamo che una funzionalità di Copilot+ che acquisiva screenshot indiscriminati e visualizzava password è stata modificata. La funzionalità è stata rimossa da Copilot+ per il momento, sebbene sia ancora presente nel programma Insiders.

Le funzionalità di intelligenza artificiale aggiunte indiscriminatamente da Microsoft rappresentano un serio rischio per la sicurezza e la privacy. Sono in molti a mettere in guardia dal problema e sempre più utenti si sentono a disagio con questa tecnologia incorporata in Windows.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si disattiva così la funzione che può esporvi a truffe attraverso il sistema di messaggistica – Publimetro Cile
NEXT Questa brutale smart TV Samsung distrugge il suo prezzo