Il nuovo Vivaldi mi fa prendere in considerazione l’idea di iniziare ad usarlo e di dimenticare Chrome ed Edge

Ogni volta che parliamo di browser, dobbiamo parlare di consumo di risorse. Chrome è un vero mangiatore di risorse quando iniziamo ad aprire le schede, il che, a lungo andare, diventa un serio problema per il PC, poiché più schede avremo aperte, noteremo come si riduce il numero di risorse gratuite.

Negli ultimi anni, Google sembra oscillare con il suo browser. Da quando Microsoft ha lanciato Edge basato su Chromium, il browser dell’azienda fondata da Bill Gates ha aggiunto un gran numero di funzioni volte a migliorare l’interazione dell’utente durante la ricerca.

Inoltre, trattandosi del browser nativo di Windows, il consumo di risorse è molto inferiore a quello offerto da Chrome, quindi, come ho commentato in altri articoli, ho convertito su Edge e non vuole avere nulla a che fare con Chrome. Tuttavia, Chrome e Edge non sono gli unici browser che possiamo trovare sul mercato.

Vivaldi è un browser che a poco a poco sta conquistando l’amore degli utenti grazie al gran numero di funzioni che vengono aggiunte ad ogni nuovo aggiornamento.

Novità nella versione 6.8 di Vivaldi

Con il lancio della versione 6.8 di questo browser è stata introdotta una nuova funzionalità che permette di conoscere il Consumo di memoria RAM in tempo reale di ciascuna delle schede che abbiamo aperto.

Per conoscere il consumo di memoria di ciascuna scheda del browser, tutto ciò che dobbiamo fare è passare il mouse sopra la scheda.

Conoscere queste informazioni è molto importante quando il computer ha poche risorse o quando vediamo che una determinata pagina web impiega molto più tempo del normale per caricare il contenuto poiché potrebbe essere correlato a un problema di prestazioni o compatibilità.

Questa non è l’unica nuova funzionalità aggiunta all’ultima versione di questo browser. Continuando con il tema della gestione delle schede, con la versione 6.8 Vivaldi consente creare uno spazio di lavoro per raggruppare le schede e organizzarle per tema in modo da poter accedere più facilmente a quelle che ci interessano di più in ogni momento senza dover scorrere scheda per scheda.

Sempre legata alla gestione delle schede, troviamo una nuova funzione destinata a impedirci di aprire la stessa scheda con lo stesso contenuto. Se effettuiamo una ricerca su Internet e abbiamo già il risultato visualizzato aperto, accanto all’URL apparirà un messaggio che ci invita a passare a questa scheda.

Un’altra novità di questa versione è la possibilità di importare estensioni da altri browser basati su Chromium per rendere il passaggio da un browser a Vivaldi un processo semplice e veloce. Per impostazione predefinita, questo processo disattiva le estensioni, quindi dovremo attivarle una per una in base alle nostre esigenze.

Se c’è un momento in cui vogliamo prenderci una pausa e riposare la mente e gli occhi, possiamo usare il modalità pausa. Questa nuova modalità disattiva l’audio, nasconde tutte le schede e i pannelli del browser e visualizza un pulsante di riproduzione che simula un modello di respirazione.

Modalità Pausa in Vivaldi

Se vuoi provare Vivaldi e vedere come sia un’ottima alternativa a Chrome, soprattutto se il tuo computer ha poche risorse, puoi scaricare l’ultima versione dal suo sito web a cui puoi accedere da qui.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT 20 GB di RAM e batteria da 5200 mAh