Gli scienziati affermano di aver scoperto la risposta al più grande mistero sulla Luna, che confonde anche la NASA

Una scoperta che apre incognite

turbinio.jpg

La scoperta potrebbe finalmente spiegare il motivo di questo mistero.

La nuova ricerca ha rivelato che alcune aree sembrano essere protette da piccoli campi magnetici locali. Ogni turbinio lunare rilevato corrisponde a questi campi magnetici locali, ma non tutte le rocce in queste aree sono riflettenti, né lo sono tutti i campi magnetici nell’area Luna Contengono vortici.

Questo fenomeno ha portato gli scienziati a cercare spiegazioni alternative al fenomeno osservato da secoli. Studi precedenti suggeriscono che gli impatti dei micrometeoriti potrebbero sollevare particelle di polvere cariche, creando barriere locali che riflettono l’impatto vento solare.

Tuttavia, i ricercatori di Stanford e WUSL ora mettono in discussione questa ipotesi, proponendo che un’altra forza abbia magnetizzato il pianeta turbinii lunari, deviando le particelle del vento solare.

Lo scienziato planetario Michael Krawczynski suggerisce che le forze sottostanti crosta lunare potrebbe essere in gioco. Una teoria propone che le lave sotterranee, raffreddandosi lentamente in un campo magnetico, creino anomalie magnetiche.

Proprio sotto il superficie lunare, Gli scienziati hanno trovato prove di antichi corsi d’acqua di roccia fusa che indicano l’attività vulcanica avvenuta miliardi di anni fa.

Il colpevole: un minerale lunare

reiner.webp

I turbini lunari hanno confuso l’astronomia per secoli.

Utilizzando un modello delle velocità di raffreddamento di questo magma, Krawczynski e il suo team hanno studiato come un minerale di ossido di titanio e ferro chiamato ilmenite, abbondante nel Luna, potrebbe produrre un effetto magnetizzante.

I loro esperimenti mostrano che in determinate condizioni, il lento raffreddamento dell’ilmenite può stimolare grani di ferro metallico e leghe ferro-nichel all’interno della crosta e del mantello superiore del pianeta. Luna per generare un potente campo magnetico.

►POTREBBE INTERESSARTI: La scoperta in una grotta che può ridefinire la storia umana

Per comprendere appieno questi campi magnetici localizzati, è necessario perforare direttamente la superficie lunare. quindi, il NASA prevede di inviare un rover al vortice Reiner Gamma nel 2025 come parte della sua missione Vertice lunare, con l’obiettivo di approfondire lo studio di questi affascinanti fenomeni e di far luce sui misteri che ancora avvolgono i vortici lunari.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV 20 GB di RAM e batteria da 5200 mAh
NEXT 20 GB di RAM e batteria da 5200 mAh