La polacca Orlen acquisterà il produttore di gas KUFPEC Norvegia con un accordo da 445 milioni di dollari

Il gigante energetico statale polacco Orlen è destinato a continuare la sua recente espansione in Norvegia dopo che una delle sue filiali, PGNiG Upstream Norvegia, ha accettato un accordo da 445 milioni di dollari (1,8 miliardi di zloty) per acquistare una partecipazione del 100% in KUFPEC Norvegia dalla Kuwait Petroleum Corporation.

L’accordo – la cui conclusione è prevista entro la fine dell’anno, previa approvazione delle autorità norvegesi – vedrà Orlen acquisire ulteriori partecipazioni in cinque giacimenti in cui è già attiva e aumentare di un terzo la produzione di gas in Norvegia , a oltre quattro miliardi di metri cubi all’anno.

“Este [deal] “migliora significativamente la nostra capacità di soddisfare la domanda del mercato polacco e dell’intera regione utilizzando le nostre risorse di gas”, ha annunciato il CEO di Orlen, Daniel Obajtek.

“Ci siamo assicurati il ​​controllo dei settori in cui deteniamo già interessi diretti acquisiti attraverso precedenti transazioni, [which] “garantirà una perfetta integrazione degli asset acquisiti”.

Finora, PGNiG Upstream Norvegia ha prodotto 0,6 miliardi di metri cubi di gas all’anno dai cinque giacimenti: Gina Krog, Sleipner Vest, Sleipner Ost, Gungne e Utgard. Ciò aumenterà a 1,74 miliardi di metri cubi. Il gas verrà esportato in Polonia attraverso il Baltic Pipe, inaugurato lo scorso anno.

L’accordo segna la seconda acquisizione da parte di PGNiG Upstream Norvegia quest’anno, dopo un accordo da 1 miliardo di dollari di giugno che includeva interessi di acquisto nei giacimenti Sabina e Adriana.

Tra il 2017 e il 2022, le entità possedute da Orlen hanno completato 10 acquisizioni in Norvegia, aumentando la produzione di gas naturale da 0,5 miliardi di metri cubi nel 2017 a 3,1 miliardi di metri cubi nel 2022.

Si prevede che la produzione di gas quest’anno supererà nuovamente i tre miliardi di metri cubi e l’acquisizione di KUFPEC aumenterà la produzione l’anno prossimo a oltre quattro miliardi di metri cubi. Orlen ambisce a raggiungere i sei miliardi di metri cubi di produzione annua il più presto possibile.

-

Una volta completata l’acquisizione di KUFPEC, il Gruppo Orlen deterrà 94 licenze sulla piattaforma continentale norvegese e diventerà il quinto titolare di licenze tra le società che operano nell’area, ha affermato la società.

-

Orlen si è espansa rapidamente negli ultimi anni attraverso l’acquisizione di concorrenti di proprietà statale in Polonia, tra cui Lotos, PGNiG ed Energa. Ciò l’ha vista salire fino a essere classificata tra le 50 più grandi aziende in Europa Forbes rivista.

Quest’anno Orlen punta all’acquisizione di un impianto di fertilizzanti dal più grande gruppo chimico polacco, Grupa Azoty, anch’esso in parte di proprietà statale.

Tuttavia, Azoty ha rilasciato ieri una dichiarazione in cui afferma di voler concludere i negoziati con Orlen dopo essersi consultata con una società esterna. Il vicedirettore generale di Azoty ha affermato che le analisi effettuate “non danno motivo di continuare le discussioni su una potenziale acquisizione”.

Obajtek non è d’accordo con questa conclusione, scrivendo sui social media che la decisione di Azoty di abbandonare la vendita del suo impianto “non serve a stabilizzare la loro situazione finanziaria e il mercato dei fertilizzanti, i cui piani di consolidamento risalgono al secolo scorso”.


Note dalla Polonia è gestito da un piccolo team editoriale e pubblicato da una fondazione indipendente senza scopo di lucro, finanziata dalle donazioni dei nostri lettori. Non possiamo fare ciò che facciamo senza il tuo supporto.

Credito immagine principale: Leonora (Ellie) Enking / flickr.com (sotto CC BY-SA 2.0 DEED)

Alicja Ptak è caporedattrice di Notes from Polonia e giornalista multimediale. In precedenza ha lavorato per Reuters.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

-

PREV Incidente grave per fuga di ammoniaca – Nazionale
NEXT Uomo trasportato in aereo all’ospedale fuori città dopo un incidente automobilistico su West Frank Avenue | Comunità