Esclusivo: l’indiana Jindal Power non farà offerte per rilevare la compagnia aerea Go First

Esclusivo: l’indiana Jindal Power non farà offerte per rilevare la compagnia aerea Go First
Esclusivo: l’indiana Jindal Power non farà offerte per rilevare la compagnia aerea Go First

MUMBAI, 21 novembre (Reuters) – L’indiana Jindal Power Ltd, l’unica società la cui manifestazione di interesse a rilevare Go First è stata accettata dai creditori, ha deciso di non portare a termine l’offerta, hanno detto tre persone a conoscenza del piano, spingendo la compagnia aerea insolvente vicina alla liquidazione.

Il termine per presentare offerte di acquisizione scade martedì e le fonti hanno detto a Reuters che Jindal ha deciso di non presentare offerte dopo aver valutato i rendiconti finanziari della compagnia aerea.

Sebbene il termine possa essere prorogato tramite ricorso al tribunale, i creditori attualmente non sono disposti a farlo, hanno riferito due fonti bancarie.

“L’EoI serviva principalmente a verificare la valutazione della compagnia aerea e ad avere accesso ai dati della compagnia”, ha detto una delle fonti. “Dopo la valutazione, la società ha deciso di non presentare alcuna offerta.”

Le fonti non sono state identificate perché non autorizzate a parlare con i media.

Il professionista della risoluzione di Jindal Power e Go First non ha risposto alle e-mail in cerca di commenti.

Go First ha presentato istanza di insolvenza volontaria a maggio e deve un totale di 65,21 miliardi di rupie (785,6 milioni di dollari) ai suoi creditori.

I banchieri avevano riposto le loro speranze nell’interesse di Jindal, ha detto un banchiere presso un finanziatore che ha un’esposizione a Go First.

“Ma sembra che ciò non si sia concretizzato”, ha aggiunto il banchiere, che ha voluto restare anonimo poiché non era autorizzato a parlare ai media.

--

La Banca Centrale dell’India (CBI.NS), la Bank of Baroda (BOB.NS), l’IDBI Bank (IDBI.NS) e la Deutsche Bank (DBKGn.DE) sono tra i principali creditori della compagnia aerea.

Il comitato dei creditori si riunirà mercoledì per decidere la linea d’azione futura, ha detto un altro banchiere. Anche lui ha rifiutato di restare anonimo poiché non era autorizzato a parlare ai media.

Entrambi i banchieri ritengono che la liquidazione della compagnia aerea sia ora l’opzione più probabile poiché non vi sono offerenti seri.

Le banche stanno già valutando una proprietà da tenere come garanzia presso gli istituti di credito in caso di liquidazione, ha detto uno dei banchieri.

Go First è attualmente impegnata in una disputa legale con i suoi locatori dopo che è stato loro impedito di riprendere possesso dei piani a causa di una moratoria imposta dai tribunali indiani.

Un recente emendamento alle norme indiane sull’insolvenza consente ai locatori di ritirare i piani, ma un tribunale deve ancora determinare se questo cambiamento possa essere applicato retroattivamente a Go First.

Reporting di Siddhi Nayak a Mumbai e Sarita Chaganti Singh a Delhi; montaggio di Miral Fahmy

I nostri standard: i principi fiduciari di Thomson Reuters.

Acquisire i diritti di licenza apre una nuova scheda
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

-

NEXT I Bruins terminano tre partite con una vittoria per 3-0 sugli Sharks