Le società di stoccaggio del gas sono fiduciose che la Germania possa entrare nel prossimo inverno con i serbatoi pieni

Le società di stoccaggio del gas sono fiduciose che la Germania possa entrare nel prossimo inverno con i serbatoi pieni
Le società di stoccaggio del gas sono fiduciose che la Germania possa entrare nel prossimo inverno con i serbatoi pieni

Secondo gli operatori, la Germania sarà probabilmente in grado di riempire fino all’orlo i suoi serbatoi di gas prima del prossimo inverno. “È possibile riempire completamente gli impianti di stoccaggio del gas prima del prossimo inverno 2024/2025”, ha dichiarato l’associazione dei sistemi di stoccaggio AGNESE in un comunicato stampa.

Nonostante l’ondata di freddo di gennaio, all’inizio di febbraio i magazzini erano pieni al 75%, ben al di sopra dell’obiettivo legale del 40%. “Anche con temperature estremamente fredde, non sono più previsti grandi drenaggi dagli impianti di stoccaggio del gas” durante l’inverno in corso, ha aggiunto il gruppo. Il livello di stoccaggio del gas continua ad essere al di sopra della media storica.

A causa della fase fredda, nel gennaio 2024 il consumo di gas è aumentato notevolmente. Per coprire la domanda, circa un terzo della fornitura media mensile di gas proveniva da impianti di stoccaggio del gas. Anche a temperature estremamente fredde non è più previsto uno svuotamento eccessivo dei serbatoi del gas. Nello scenario “inverno freddo” per il gas INES, il punto più basso viene raggiunto a metà marzo ed è pari al 28%.

Secondo l’INES, più della metà del gas utilizzato dalla Germania durante l’ondata di freddo di gennaio proveniva da impianti di stoccaggio.

Il direttore generale dell’INES, Sebastiano Heinermann, ha commentato: “La breve ondata di freddo di gennaio ci ha mostrato chiaramente quanto velocemente il consumo di gas aumenta quando fa molto freddo. Durante la stagione fredda di gennaio, più della metà del gas necessario in Germania proveniva da impianti di stoccaggio. L’utilizzo degli impianti di stoccaggio del gas a gennaio ha dimostrato che non solo mantengono in modo affidabile l’equilibrio del sistema di approvvigionamento del gas, ma sono anche essenzialmente l’unica fonte di flessibilità quando si verificano grandi fluttuazioni nei consumi”.

In seguito all’interruzione delle consegne dalla Russia nel 2022 in seguito all’invasione dell’Ucraina, la Germania si è affrettata a trovare fonti alternative per riempire i propri serbatoi ed evitare carenze di gas in inverno, quando la domanda di riscaldamento è più alta. Il Paese ha fissato obiettivi rigorosi per i livelli di riempimento dello stoccaggio in determinate date nel corso di un anno.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ha 14 anni, ha rubato un tubo del gas in una scuola, lo hanno arrestato e consegnato ai suoi genitori
NEXT “La transizione energetica deve garantire l’approvvigionamento nazionale del gas”