Breaking news
Questa è la tecnica migliore per asciugare un iPhone -
Julio Rodríguez, deluso dalla sua prestazione nel 2023 -

Il consumo di gas naturale in Cina è aumentato del 7,6% su base annua nel 2023

Il consumo di gas naturale in Cina è aumentato del 7,6% su base annua nel 2023
Il consumo di gas naturale in Cina è aumentato del 7,6% su base annua nel 2023

Pechino, 12 feb (EFECOM).- Il consumo di gas naturale in Cina è aumentato del 7,6% su base annua nel 2023, ha riferito la Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma del colosso asiatico, in un contesto di sforzi del paese per utilizzare fonti energetiche alternative al carbone.

L’anno scorso il consumo di questa risorsa è stato di 394.530 milioni di metri cubi, ovvero un aumento del 7,6% su base annua, ha riferito la Commissione, riportata oggi dall’agenzia statale Xinhua.

A dicembre 2023 i consumi sono cresciuti del 9,5% rispetto allo stesso periodo del 2022 e hanno raggiunto i 37,65 miliardi di metri cubi.

Secondo i dati ufficiali, lo scorso anno la Cina ha prodotto 229,7 miliardi di metri cubi di gas naturale, il 5,8% in più rispetto al 2022.

Sebbene la Cina, il Paese più inquinante al mondo, stia cercando di ridurre la sua dipendenza dal carbone per colmare le sue carenze energetiche, nel 2022 ha “drasticamente accelerato” l’approvazione delle licenze per le centrali a carbone a causa di problemi di approvvigionamento, secondo un rapporto del Centro per la ricerca sull’energia e l’aria pulita (CREA) e il Global Energy Monitor (GEM).

Quel rapporto metteva in guardia sulla dipendenza del Paese dalla sostanza fossile, dopo che il colosso ha subito un’ondata di blackout senza precedenti nel 2021 a causa, tra gli altri fattori, dell’aumento della domanda e dell’escalation dei prezzi del carbone.

Il presidente cinese Xi Jinping ha annunciato nel 2020 che il Paese avrebbe raggiunto il picco delle emissioni di carbonio nel 2030, per poi raggiungere la neutralità del carbonio nel 2060, in un contesto di crescente preoccupazione globale per il cambiamento climatico.

Allo stesso modo, il 2030 è la data entro la quale Pechino mira a garantire che i combustibili non fossili forniscano il 25% dell’energia generata nel paese, mentre il carbone attualmente ne rappresenta il 60%.

L’energia eolica e solare sono i principali motori degli sforzi cinesi per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di carbonio, poiché il paese prevede un’espansione della capacità di energia nucleare nei prossimi anni.

Tuttavia, il gas naturale svolge un ruolo importante per Pechino, che negli ultimi anni ha rafforzato la cooperazione con la Russia per garantire l’approvvigionamento di questa fonte energetica. EFECOM

jco/rrt

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tribunale israeliano: il sospettato che si è spacciato per capitano dell’IDF ha un passato oscuro
NEXT Quattro uomini che hanno visitato la sua casa giorni prima della morte parlano apertamente