La navicella spaziale americana sulla Luna “ha preso un piede” e si è ribaltata di lato, dice la NASA | Spazio

La navicella spaziale americana sulla Luna “ha preso un piede” e si è ribaltata di lato, dice la NASA | Spazio
La navicella spaziale americana sulla Luna “ha preso un piede” e si è ribaltata di lato, dice la NASA | Spazio

Odysseus, la prima navicella spaziale costruita negli Stati Uniti ad atterrare sulla Luna in più di mezzo secolo, è ribaltata su un fianco, secondo un aggiornamento della NASA e di Intuitive Machines, la società che ha costruito e gestito il lander.

Il lander robotico è sceso sulla regione polare sud della Luna giovedì alle 18:23 ET. Ma passarono diversi minuti prima che i controllori di volo riuscissero a captare un segnale dai sistemi di comunicazione del lander.

Mentre atterrava, Odysseus “ha messo un piede in superficie e si è ribaltato”, ha detto Steve Altemus, CEO di Intuitive Machines, finendo su un fianco.

Tuttavia, il lander è “vicino o nel luogo di atterraggio previsto”, ha detto. La NASA e Intuitive Machines hanno affermato di aver ricevuto dati dal lander e di ritenere che la maggior parte degli strumenti scientifici che trasporta siano in grado di funzionare.

“È stato davvero un giorno magico, magico”, ha affermato Tim Crain, responsabile della tecnologia e cofondatore di Intuitive Machines, alla conferenza stampa di venerdì.

L’area in cui sbarcò Ulisse, vicino al cratere Malapert A vicino al polo sud della Luna, è un terreno insidioso, butterato da crateri, ma è stato scelto perché gli scienziati ritengono che sarà ricco di acqua ghiacciata che potrebbe aiutare a sostenere una base lunare permanente in il futuro.

Le immagini dello sbarco e la ricostruzione di come è avvenuto saranno probabilmente disponibili nei prossimi giorni.

Rappresentazione artistica della navicella spaziale Odysseus dopo l’atterraggio sulla luna. Gli scienziati affermano che l’imbarcazione è attualmente disposta su un lato. Fotografia: Intuitive Machines/Zuma Press Wire/REX/Shutterstock

La NASA ha pagato a Intuitive Machines 118 milioni di dollari per intraprendere il viaggio, come parte dell’iniziativa Commercial Lunar Payload Services (CLPS) dell’agenzia, che assegna contratti a partner privati. La missione fa parte del programma Artemis per riportare gli astronauti sulla Luna.

Durante la missione di sette giorni di Odysseus, che sarà alimentata dall’energia solare finché il sito di atterraggio non si sposterà all’ombra della Terra, la NASA spera di analizzare come il suolo ha reagito all’impatto dell’atterraggio. L’agenzia ha inviato anche altri strumenti come parte del carico utile del lander, compresi dispositivi di comunicazione.

Il lander esagonale a sei gambe da 14 piedi (4,3 metri) ha utilizzato il sistema di navigazione laser sperimentale della Nasa per guidare la sua discesa dopo che lo strumento laser di Intuitive Machines si è guastato.

Uno strumento chiamato EagleCam, un cubo con telecamere progettato dalla Embry-Riddle Aeronautical University, avrebbe dovuto scattare 30 secondi prima dell’atterraggio per catturare le immagini dell’atterraggio di Ulisse, ma il dispositivo è stato deliberatamente spento durante la discesa perché il sistema di navigazione doveva essere commutato.

Troy Henderson di Embry-Riddle ha detto che il suo team proverà a rilasciare EagleCam nei prossimi giorni, in modo che possa fotografare il lander da circa 8 metri di distanza.

Con la persistente incertezza sulla posizione di Ulisse sulla Luna, “ottenere l’immagine finale del lander sulla superficie è ancora un compito incredibilmente importante per noi”, ha detto Henderson all’Associated Press.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La leggenda del rugby Kevin Sinfield condividerà storie stimolanti con il pubblico di Warrington
NEXT Bundesliga: B. Mönchengladbach-Borussia Dortmund, data 29