Il livello di supporto iniziale si trova a 1.2610

Il livello di supporto iniziale si trova a 1.2610
Il livello di supporto iniziale si trova a 1.2610
  • La coppia GBP/USD viene scambiata in territorio positivo attorno a 1,2628 nella prima sessione europea di lunedì.
  • La coppia mantiene l’outlook ribassista al di sotto dell’EMA chiave; L’indicatore RSI si trova al di sotto delle 50 linee mediane.
  • La prima barriera al rialzo si osserva nella regione 1,2640–1,2645; 1.2610 funge da livello di supporto iniziale.

La coppia GBP/USD mantiene un terreno positivo vicino a 1,2628, interrompendo la serie di perdite di due giorni lunedì. La modesta ripresa della coppia principale è supportata dai commenti accomodanti del presidente della Federal Reserve (Fed), Jerome Powell. Powell della Fed ha dichiarato venerdì che i recenti dati sull’inflazione statunitense erano in linea con le aspettative e che l’obiettivo della Fed per il tasso di interesse quest’anno è rimasto invariato. La banca centrale statunitense mantiene le proiezioni di tre tagli dei tassi quest’anno, e gli operatori prevedono che i primi tagli dei tassi inizieranno nella riunione di giugno.

Secondo il grafico a quattro ore, GBP/USD mantiene invariata la prospettiva ribassista poiché la coppia principale è al di sotto della media mobile esponenziale (EMA) a 50 e 100 periodi chiave sul grafico a quattro ore. Inoltre, lo slancio al ribasso è supportato dal Relative Strength Index (RSI), che si trova al di sotto delle 50 linee mediane, suggerendo che il percorso del livello di resistenza minimo è verso il basso.

Il primo obiettivo al rialzo per la coppia GBP/USD è visibile vicino alla confluenza del limite superiore della banda di Bollinger e dell’EMA a 50 periodi nella zona 1,2640–1,2645. Una rottura decisiva sopra il livello menzionato esporrà l’EMA a 100 periodi a 1,2671. Più a nord, il prossimo ostacolo si trova al massimo del 18 marzo a 1,2746, e infine al livello psicologico di 1,2800.

D’altro canto, il limite inferiore della banda di Bollinger a 1.2610 funge da livello di supporto iniziale per la coppia principale. Qualsiasi vendita successiva vedrà un rally verso il minimo del 22 marzo a 1,2575. Il livello di contesa da tenere d’occhio è il minimo del 14 febbraio a 1,2535, e infine la cifra tonda di 1,2500.

Grafico a quattro ore GBP/USD

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Spettacolare immagine dei fornelli sull’Etna – Cultura e Moda
NEXT Rilevazione delle perdite di gas naturale a San Nicolas