Il GNL vacilla a causa della mancanza di navi da trasporto e delle sanzioni

Il GNL vacilla a causa della mancanza di navi da trasporto e delle sanzioni
Il GNL vacilla a causa della mancanza di navi da trasporto e delle sanzioni

La decisione di sospendere la conversione del gas naturale in GNL è un duro colpo per l’obiettivo della Russia conquistare un quinto del mercato mondiale GNL entro il 2030-2035.

Attualmente è il quarto produttore di GNL al mondo, con esportazioni annuali di 32,6 milioni di tonnellate.

Novatek, che ha iniziato la produzione provvisoria di GNL a dicembre nel primo dei tre treni previsti nell’impianto, non ha risposto a una richiesta di commento.

Il treno uno resterà chiuso almeno fino alla fine di giugno“ha detto una delle fonti a Reuters, aggiungendo che le attività di costruzione del progetto erano ancora in corso.

Si prevede che gli altri due treni arriveranno al sito in futuro via mare dal porto di Murmansk. I tre treni produrranno 19,8 milioni di tonnellate all’anno di GNL e 1,6 milioni di tonnellate all’anno di gas condensato stabile.

I trasporti sono un collo di bottiglia

Secondo le fonti, il problema principale è la mancanza di navi cisterna specializzate in grado di trasportare il GNL, che viene raffreddato a meno 163 gradi Celsius, e di passare anche attraverso lo spesso strato di ghiaccio marino.

Separatamente, il quotidiano Vedomosti ha affermato martedì che la produzione di gas naturale del progetto era crollata drasticamente a 83 milioni di metri cubi (MM3) a febbraio, a causa di un ritardo nell’inizio delle spedizioni di GNL.

Le fonti hanno indicato che la produzione era stata 425MM3 nel mese di dicembre e di 250MM3 a gennaio.

La Russia incontra difficoltà nell’ottenere navi gasiere specializzate. Secondo Novatek, per Arctic LNG 2, nei cantieri navali russi Zvezda saranno costruite 15 navi Arc7, in grado di passare attraverso ghiaccio spesso 2 metri.

Altre sei navi cisterna Arc7 dovevano essere costruite entro Hanwha Ocean, precedentemente Daewoo Shipbuilding & Marine Engineeringtre dei quali per il gruppo russo Sovcomflot e altri tre per la giapponese Mitsui OSK Lines.

Tuttavia, le tre petroliere ordinate da Sovcomflot sono state cancellate a causa delle sanzioni imposte alla Russia, ha detto Hanwha l’anno scorso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Offaly rivendica la vittoria decisiva su Laois mentre il Dublino attende
NEXT 15 aprile – Leggi un libro, condividi un libro su Book Donation Drive | Sviluppo formazione e carriera