Biden chiede a Bernie Sanders di contribuire a rilanciare la campagna sui prezzi dei farmaci

Biden chiede a Bernie Sanders di contribuire a rilanciare la campagna sui prezzi dei farmaci
Biden chiede a Bernie Sanders di contribuire a rilanciare la campagna sui prezzi dei farmaci

Sen. Si prevede che Bernie Sanders (I-Vt.) si unirà al presidente Biden sul podio della Casa Bianca mercoledì, con il presidente che spera che il focoso senatore possa aiutare a sfruttare le frustrazioni popolari contro le aziende farmaceutiche e rafforzare una campagna sui prezzi dei farmaci ignorata da molti americani.

Biden e Sanders hanno in programma di discutere i loro sforzi congiunti per ridurre il costo vivo degli inalatori per decine di milioni di americani che fanno affidamento sui dispositivi per curare l’asma e altre condizioni, parlando a un pubblico di circa 75 esperti e sostenitori della politica sanitaria , secondo i funzionari della Casa Bianca che hanno anticipato le osservazioni. L’evento di mercoledì fa parte di una più ampia spinta elettorale da parte di Biden per evidenziare gli sforzi dei democratici per abbassare i prezzi dei farmaci, tra cui una legge che limita le spese vive degli anziani a 2.000 dollari al mese a partire dal prossimo anno e un giro di vite della Federal Trade Commission su brevetti dell’industria farmaceutica che, secondo loro, hanno soffocato la concorrenza.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con la Casa Bianca”, ha detto Sanders, presidente della commissione sanitaria del Senato, aggiungendo che sta elaborando una legislazione per estendere il limite di 2.000 dollari di tasca propria a tutti gli americani.

I sondaggi hanno dimostrato che la maggior parte degli elettori non è a conoscenza degli sforzi dei democratici per abbassare i prezzi dei farmaci, provocando una raffica di discorsi dell’amministrazione, comunicati stampa e viaggi di funzionari negli stati indecisi – e ora il discorso congiunto di Biden con Sanders.

I due uomini – colleghi di lunga data del Senato, un tempo rivali politici e ora alleati nel tentativo di tenere Donald Trump fuori dallo Studio Ovale – hanno messo i prezzi dei farmaci al centro delle loro agende politiche per il 2024, adottando approcci che secondo Sanders sono complementari.

Biden, in corsa per la rielezione, ha pubblicizzato i suoi sforzi di vasta portata con l’Inflation Reduction Act per limitare i costi dell’insulina per i pazienti Medicare a 35 dollari al mese, abbassare il costo dei farmaci di alcuni pazienti Medicare e sovvenzionare la spesa per le medicine degli anziani a basso reddito. Ma gli effetti della legge sui prezzi dei farmaci rimangono in gran parte teorici per molti elettori; un piano per il governo di negoziare i prezzi con le aziende farmaceutiche si trova ad affrontare sfide giudiziarie e resta ancora lontano anni dall’essere pienamente attuato.

Sanders ha adottato un approccio più granulare: nominare e svergognare singole aziende farmaceutiche e dirigenti, usando i suoi poteri di presidente di commissione del Senato per minacciarli con udienze e mandati di comparizione. Gli sforzi hanno contribuito a produrre risultati tangibili. Sanders e i suoi colleghi hanno fatto pressioni su tre aziende farmaceutiche per limitare il costo vivo degli inalatori a 35 dollari al mese – rispetto a diverse centinaia di dollari al mese – un risultato che Biden intende pubblicizzare alla Casa Bianca, collegandolo alla repressione della sua amministrazione sui brevetti degli inalatori. Ma prendere di mira le singole aziende non è facilmente applicabile all’intera industria farmaceutica, e gli esperti del settore affermano che le aziende stanno facendo concessioni a Sanders che non risolvono i fattori principali dei prezzi sproporzionatamente alti dei farmaci americani.

“I tappi non risolvono tutti i problemi, ma sicuramente andranno a beneficio di un gran numero di pazienti con asma e [chronic obstructive pulmonary disease] che fanno affidamento sugli inalatori”, ha affermato William Feldman, pneumologo e ricercatore di politiche sanitarie presso la Harvard Medical School che ha studiato gli alti costi dei dispositivi e ha parlato con il team di Sanders.

Feldman ha aggiunto che, tra le altre preoccupazioni, le aziende farmaceutiche che hanno recentemente accettato di ridurre i costi degli inalatori per i pazienti continueranno a incassare molto di più dalle compagnie assicurative. “Continuano ad essere molto costosi [inhalers] che non hanno concorrenza generica”, ha affermato.

I repubblicani hanno preso di mira alcuni degli sforzi di Biden per fissare i prezzi dei farmaci, con l’influente comitato di studio repubblicano della Camera che ha chiesto di abrogare le disposizioni che secondo loro ostacoleranno la ricerca e lo sviluppo, e Trump ha sostenuto di essere nella posizione migliore per affrontare il settore. In qualità di presidente, Trump ha emesso ordini esecutivi volti a contenere i prezzi dei prodotti farmaceutici e si è impegnato a riassumere tali sforzi nel suo primo giorno in carica, se eletto, anche resuscitando gli ordini bloccati o revocati da Biden. Uno di questi ordini pianificati richiederebbe alle aziende farmaceutiche di concedere agli Stati Uniti il ​​“prezzo della nazione più favorita”.

“Secondo la mia politica, il governo degli Stati Uniti dirà a Big Pharma che pagheremo solo il miglior prezzo offerto alle nazioni straniere, che si stanno approfittando di noi da così tanto tempo: gli Stati Uniti sono stanchi di essere derubati”, ha affermato Trump. ha detto in un video della campagna pubblicato lo scorso anno. “Biden ha annullato le mie politiche severe nei confronti del settore farmaceutico nel momento in cui ne ha avuto la possibilità”.

I politici hanno trascorso anni promettendo di combattere i prezzi elevati dei farmaci, una preoccupazione perenne per gli elettori di entrambi i partiti politici. Secondo un sondaggio di febbraio condotto da KFF, un’organizzazione di ricerca apartitica, più della metà dei democratici e dei repubblicani ha dichiarato di essere preoccupato per i costi dei farmaci da prescrizione. Ma i cambiamenti sui prezzi dei farmaci di Biden non hanno avuto risonanza con molti americani. Secondo un sondaggio KFF di novembre, circa tre quarti degli adulti non erano a conoscenza delle disposizioni dell’Inflation Reduction Act per limitare i costi dell’insulina e le spese vive degli anziani; Circa due terzi non erano a conoscenza del fatto che la legge impone al governo di negoziare con le aziende farmaceutiche. Anche la maggior parte degli americani di età pari o superiore a 65 anni non era a conoscenza delle disposizioni della legge.

“È un problema di messaggistica”, ha affermato Ashley Kirzinger, direttrice associata della KFF per l’opinione pubblica e la ricerca sui sondaggi, che si è detta particolarmente sorpresa dato l’obiettivo bipartisan decennale di affrontare i prezzi dei farmaci. “Era una priorità così alta per gli anziani… il fatto che siano ancora in ritardo di consapevolezza mi colpisce davvero.”

Gli alleati di Trump sostengono che i democratici si stanno concentrando sull’assistenza sanitaria perché gli elettori generalmente favoriscono i repubblicani su molte questioni, tra cui l’economia, l’immigrazione e la criminalità.

“Biden non ha molto su cui contare”, ha detto Joe Grogan, che ha guidato il Domestic Policy Council alla Casa Bianca di Trump. “Sperano che l’assistenza sanitaria sia un punto di forza per loro, ma in realtà penso che sarà una vulnerabilità se il caso verrà perseguito in modo efficace.”

Sanders e Biden trovano un terreno comune

Il vertice di mercoledì alla Casa Bianca arriva quasi cinque anni dopo che Sanders e Biden hanno iniziato a lottare per la nomina presidenziale democratica, offrendo diverse prescrizioni su come risanare il sistema sanitario. Mentre Sanders ha sostenuto Medicare-for-all, un programma di assistenza sanitaria universale che abolirebbe l’assicurazione sanitaria privata e apporterebbe altri importanti cambiamenti, Biden ha definito il piano politicamente impraticabile e ha affermato che avrebbe invece costruito sulle infrastrutture esistenti della nazione, ad esempio espandendo le protezioni nell’Affordable Care Act.

La lotta si è protratta per più di nove mesi attraverso 10 dibattiti, con Sanders che ha sostenuto che Medicare-for-all aiuterebbe a contenere gli alti costi dei farmaci costringendo le aziende farmaceutiche a negoziare con il governo.

I due uomini continuarono ad essere in disaccordo sulla politica sanitaria dopo che Biden entrò alla Casa Bianca e Sanders divenne presidente della commissione sanitaria del Senato due anni dopo. Sanders l’estate scorsa ha bloccato la nomina di Biden a direttore del National Institutes of Health, dicendo che era insoddisfatto dei progressi compiuti nell’abbassamento dei prezzi dei farmaci, e ha avvertito il presidente che avrebbe bloccato altri candidati che non fossero stati pronti a “alzarsi e combattere”. “l’industria farmaceutica.

“Il presidente Biden è il primo presidente che io ricordi – almeno nella mia vita – ad avere davvero il coraggio di affrontare il settore”, ha detto Sanders in un’intervista martedì.

Mentre Biden e Sanders si battevano per la nomination democratica, Trump ha intrapreso i propri sforzi per fissare i prezzi dei farmaci, emettendo ordini esecutivi per ridurre i costi dell’insulina, importare farmaci da altri paesi e fissare i prezzi dei farmaci statunitensi per abbassare i prezzi all’estero.

Questi sforzi sono continuati anche dopo che Trump ha perso la rielezione.

“Le aziende farmaceutiche stanno impazzendo pubblicando cattive pubblicità contro di me”, ha scritto Trump sui social media nel dicembre 2020. “Non vogliono che gli Stati Uniti abbiano i prezzi dei farmaci più bassi al mondo, ma ora lo faremo. Grandi riduzioni in arrivo. “Nessun altro politico lo farebbe!!!”

Gli ordini di Trump sono stati per lo più bloccati dai tribunali o annullati dall’amministrazione Biden. Sanders ha liquidato gli sforzi di Trump come vuota retorica.

“Donald Trump, infatti, ha parlato molto – ha fatto molta campagna – sull’alto costo dei farmaci da prescrizione”, ha detto Sanders. “Ma non ho realizzato nulla.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV 3 punti salienti: l’Isles conquista l’ancoraggio ai playoff con una vittoria per 4-1 sui Devils
NEXT Celta si schianta contro il legno