Quello che sappiamo: Trump usa la morte di una donna del Michigan per alimentare i timori sull’immigrazione

Quello che sappiamo: Trump usa la morte di una donna del Michigan per alimentare i timori sull’immigrazione
Quello che sappiamo: Trump usa la morte di una donna del Michigan per alimentare i timori sull’immigrazione

GRAND RAPIDS, Michigan. (AP) – Martedì, durante gli eventi elettorali in Michigan e Wisconsin, Donald Trump ha sfruttato la recente morte di una donna di Grand Rapids uccisa da un uomo che secondo i funzionari dell’immigrazione era entrato illegalmente nel paese per amplificare la sua retorica provocatoria durante la campagna elettorale accusando il presidente Joe Biden. di aver provocato un “bagno di sangue” al confine tra Stati Uniti e Messico.

La donna, Ruby Garcia, 25 anni, è stata trovata morta sul lato di un’autostrada di Grand Rapids il 22 marzo. La polizia dice che aveva una relazione romantica con il sospettato, Brandon Ortiz-Vite, cittadino messicano.

L’immigrazione è emersa come il punto focale della campagna di rielezione di Trump. Sottolinea spesso incidenti che coinvolgono immigrati per alimentare preoccupazioni sulle politiche di confine di Biden e martedì ha tentato di collegare la morte di Garcia a quella di Laken Riley, uno studente di infermieristica della Georgia che secondo i funzionari è stato ucciso da un uomo entrato illegalmente negli Stati Uniti.

Mentre le autorità ritengono che la morte di Riley sia stata casuale, il caso di Garcia è diverso.

Ecco cosa sappiamo e dove le affermazioni di Trump si sono allontanate dalla verità.

La morte di Ruby Garcia

La campagna di Trump ha affermato che Garcia è stato ucciso da un immigrato clandestino “durante un tentativo di furto d’auto da parte di un ubriaco”. Ciò trasmette un senso di casualità non supportato dai fatti.

La notte del 22 marzo, un agente di polizia di Grand Rapids ha scoperto Garcia sul lato di un’autostrada a Grand Rapids con molteplici ferite da arma da fuoco alla testa.

Il sospettato, Ortiz-Vite, ha detto alle autorità di aver sparato a Garcia in seguito a una discussione. Ha detto che poi è sceso dal veicolo, si è avvicinato al lato del conducente e le ha sparato mortalmente prima di fuggire dalla scena nella sua Mazda rossa, secondo una probabile dichiarazione giurata.

Da allora Ortiz-Vite è stato accusato di omicidio criminale, omicidio palese, furto d’auto, porto di armi nascoste e possesso criminale di armi da fuoco. È stato arrestato con una pistola Taurus da 9 mm, che Ortiz-Vite ha detto di aver usato per sparare a Garcia e di averla “acquistata illegalmente”, secondo la dichiarazione giurata.

Le autorità affermano che Garcia e Ortiz-Vite avevano una “relazione romantica”. Il procuratore della contea di Kent, Chris Becker, ha dichiarato nell’annunciare le accuse che “questo è un altro caso di omicidio violento domestico che abbiamo visto, francamente, troppo spesso negli ultimi anni”.

L’omicidio ha ricevuto un’attenzione minima fino a quando un media conservatore ha iniziato a riferire che Ortiz-Vite era un “immigrato illegale”. I repubblicani di tutto il Michigan iniziarono a citare il caso per evidenziare i problemi al confine meridionale. Poco dopo, Trump annunciò che si sarebbe recato a Grand Rapids per un evento elettorale.

Martedì Trump inizialmente si è riferito correttamente a Garcia come una 25enne, prima di dire in seguito che aveva 17 anni. Ha anche detto che la sua amministrazione aveva cacciato Ortiz-Vite “fuori dal paese e il disonesto Joe Biden lo ha ripreso e lo ha lasciato restare e ha brutalmente ucciso Ruby”.

Ma Trump non ha modo di sapere se Ortiz-Vite sia tornato negli Stati Uniti sotto la supervisione di Biden o per conto suo. Ortiz-Vite era stato deportato nel settembre 2020 a seguito di un arresto per guida in stato di ebbrezza, poco più di un anno dopo la scadenza del suo status con il programma Deferred Action for Childhood Arrivals, secondo l’Immigration and Customs Enforcement. I funzionari dell’immigrazione non sanno se Ortiz-Vite sia rientrato nel paese negli ultimi mesi della presidenza Trump o durante il mandato di Biden.

“In una data e in un luogo sconosciuti, Ortiz-Vite è rientrato negli Stati Uniti senza l’ispezione di un funzionario dell’immigrazione”, ha detto in una nota un portavoce dell’ICE.

Affiancato da sceriffi e funzionari repubblicani, Trump ha affermato martedì che la morte di Garcia è stata il risultato diretto delle politiche di confine di Biden. Ha aggiunto che “i suoi cari e la comunità sono rimasti in lutto per questa incredibile giovane donna”.

“Quando è entrata in una stanza, l’ha illuminata e l’ho sentito da così tante persone”, ha detto Trump. “Ho parlato con alcuni membri della sua famiglia.”

La sorella di Ruby, Mavi, che è diventata la portavoce della famiglia, ha contestato il racconto dell’ex presidente, dicendo a più fonti che né Trump né nessun membro della sua campagna ha contattato qualcuno dei suoi parenti stretti.

“È stato scioccante. In un certo senso ho smesso di guardarlo. Avevo solo visto fino a questo – dopo aver sentito un paio di disinformazioni che ha detto, ho semplicemente smesso di guardarlo”, ha detto Mavi Garcia a WOOD-TV a Grand Rapids.

Durante l’evento, un portavoce di Trump non è riuscito a identificare con chi l’ex presidente avesse parlato nella famiglia Garcia. Da allora la campagna non è stata chiarita.

“I media mainstream sono ripugnanti perché trascorrono più tempo a criticare le parole del presidente Trump e a ossessionarsi per la sua ‘retorica’ piuttosto che a scrivere dei crimini atroci commessi dagli immigrati clandestini di Joe Biden, come quello che ha ucciso Ruby Garcia”, ha detto la portavoce nazionale di Trump, Karoline Leavitt. in una dichiarazione.

Lunedì Trump ha detto al conduttore radiofonico conservatore del Michigan Justin Barclay che gli piacerebbe che la famiglia Garcia fosse presente al suo evento e ha chiesto a Barclay di coordinarsi con loro. Barclay ha detto martedì all’Associated Press di non essere stato in contatto con la famiglia.

“Si è sempre trattato di immigrati clandestini”, ha detto Mavi Graci a WOOD-TV. “Nessuno parla veramente dei casi in cui gli americani commettono crimini atroci, ed è piuttosto scioccante il motivo per cui lui voglia parlare solo di clandestini. E che dire degli americani che commettono crimini atroci del genere?”

Crimini degli immigrati

I repubblicani del Michigan hanno cercato di collegare la morte di Garcia ad altri crimini presumibilmente commessi da immigrati per indicare una tendenza preoccupante. Martedì Trump ha menzionato una serie di rapine nelle case della contea di Oakland che le autorità ritengono siano state orchestrate da “bande transnazionali” e anche la morte della 22enne Leah Marie Gomez.

Gomez è stata uccisa a Grand Rapids l’anno scorso dal padre del suo bambino di un anno, il messicano Luis Bernal-Sosa. Gomez era seduta nella sua macchina con sua figlia quando Bernal-Sosa le ha sparato più volte, secondo la polizia.

“Uno è una tragedia, due è una tendenza. Il Michigan occidentale non accetterà immigrati clandestini che ci fanno sentire insicuri nella nostra comunità”, ha affermato la scorsa settimana il presidente del GOP del Michigan, Pete Hoekstra.

Ma mentre i repubblicani hanno evidenziato questi crimini di alto profilo commessi illegalmente da individui nel paese, le statistiche più recenti dell’FBI rivelano un continuo calo dei crimini violenti complessivi negli Stati Uniti, a seguito di un aumento temporaneo durante la pandemia.

Molti studi hanno scoperto che gli immigrati hanno meno probabilità di commettere crimini violenti rispetto ai cittadini nativi. Uno pubblicato dalla National Academy of Sciences, basato sui dati del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas dal 2012 al 2018, riportava che i residenti americani nativi avevano più del doppio delle probabilità di essere arrestati per crimini violenti rispetto alle persone nel paese illegalmente.

La tesi dei democratici

I democratici hanno sottolineato l’impegno bipartisan per rafforzare la sicurezza delle frontiere che Trump ha contribuito a far deragliare facendo sapere ai repubblicani della Camera che si opponeva.

“C’era una soluzione sul tavolo. In realtà è stato l’ex presidente a incoraggiare i repubblicani ad abbandonare il progetto”, ha dichiarato il governatore del Michigan. Gretchen Whitmer, una democratica, ha detto lunedì. “Non ho molta tolleranza per le questioni politiche quando continuano a mettere in pericolo la nostra economia e, in una certa misura, la nostra gente, come abbiamo visto recentemente a Grand Rapids”.

____

La scrittrice dell’Associated Press Jill Colvin ha contribuito da New York.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Prezzo del petrolio greggio Brent annualmente 1976-2024
NEXT Piano di aiuti esteri e portavoce di Mike Johnson sotto attacco