Di fronte ai prezzi elevati del gas, la legna da ardere guadagna popolarità in inverno

Di fronte ai prezzi elevati del gas, la legna da ardere guadagna popolarità in inverno
Di fronte ai prezzi elevati del gas, la legna da ardere guadagna popolarità in inverno

Considerati gli alti costi del gas, la legna da ardere si presenta come un’opzione interessante per riscaldare le case nella stagione invernale. I commercianti del settore commentano i prezzi e la qualità della legna da ardere disponibile sul mercato locale.

Con l’impennata dei prezzi del gas, molte famiglie sono alla ricerca di alternative più economiche per stare al caldo durante l’inverno. In questo contesto, la legna da ardere emerge come un’opzione popolare e accessibile per molti consumatori.

Secondo Juan Manchado, commerciante di legna da ardere della zona, una tonnellata di legna da ardere può costare tra 160.000 e 200.000 pesos, a seconda di vari fattori come la qualità e la provenienza. Per chi cerca un’opzione più piccola, un sacco di legna per il barbecue può costare circa 1.300 pesos presso il negozio di legna da ardere Manchado, mentre nelle dispense o nei supermercati potrebbe costare quasi 2.000 pesos.

Nella sua attività, Manchado offre un sacco di legna da ardere da 20 chili per 4.000 pesos, che rappresenta un’alternativa conveniente per chi non ha bisogno di grandi quantità di legna da ardere ma cerca un’opzione di qualità.

Uno dei fattori che influenzano il prezzo e la qualità della legna da ardere è la sua origine. Manchado afferma che la maggior parte della legna da ardere disponibile nella sua attività proviene da regioni come La Rioja e Santiago del Estero, poiché questa legna da ardere è considerata di migliore qualità e offre migliori prestazioni nel riscaldamento delle case.

Rapporto 16

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Media invitati al 30° anniversario della competizione internazionale Rover della NASA
NEXT Le forti piogge che si sono abbattute sugli Emirati Arabi Uniti allagano le strade di Dubai e costringono all’interruzione dei voli