I fratelli si dichiarano colpevoli di insider trading legato alla fusione di Trump Media

I fratelli si dichiarano colpevoli di insider trading legato alla fusione di Trump Media
I fratelli si dichiarano colpevoli di insider trading legato alla fusione di Trump Media

Sebbene la fusione sia stata annunciata alla fine di ottobre 2021, è stata completata solo il mese scorso con un accordo che ha portato Trump Media a diventare una società quotata in borsa.

“Ho commesso un terribile errore”, ha detto Gerald Shvartsman, 46 anni, al giudice Lewis Liman della corte federale di Manhattan dichiarandosi colpevole, secondo l’Associated Press.

Ha anche detto che quello che aveva fatto era “sbagliato e per l’errore pagherò caro il resto della mia vita”.

Un terzo imputato nel caso, l’ex membro del consiglio di amministrazione della DWAC Bruce Garelick, si è dichiarato non colpevole delle accuse di frode in titoli secondo cui avrebbe anche acquistato titoli DWAC sul mercato aperto dopo aver appreso di informazioni non pubbliche sul piano di fusione.

Garelick, che era stato anche direttore strategico della società di venture capital di Michael Shvartsman con sede a Miami, Rocket One Capital, dovrà essere processato a fine aprile presso il tribunale federale di Manhattan.

Nessuno associato a Trump Media, proprietario dell’app Truth Social, è stato accusato di illeciti nel caso.

Michael Shvartsman, 53 anni, e Gerald Shvartsman, proprietario di un’azienda produttrice di mobili, verranno condannati il ​​17 luglio.

Le linee guida federali sulle sentenze raccomandano che Michael Shvartsman, che ha incassato 18,2 milioni di dollari in profitti commerciali illegali, riceva tra 41 e 51 mesi di prigione, secondo il suo patteggiamento.

Le linee guida sulla condanna raccomandano che Gerald Shvartsman, che ha incassato circa 4,6 milioni di dollari in profitti commerciali illegali, riceva una pena detentiva compresa tra 33 e 41 mesi.

Liman non è tenuto a condannare i fratelli secondo le linee guida, che raccomandano anche una multa compresa tra $ 15.000 e $ 5 milioni ciascuno.

Come parte del suo patteggiamento, Michael Shvartsman ha anche accettato di rinunciare a 18,2 milioni di dollari al governo federale. Se non paga quei soldi, perderà tutti i soldi su un conto della Banca SNB, così come qualsiasi diritto o titolo su uno yacht di lusso da 14 milioni di dollari chiamato Provocateur e i suoi tre moto d’acqua, che sono stati acquistati con i profitti delle operazioni.

“L’insider trading è un imbroglio, chiaro e semplice, e le condanne di oggi dovrebbero ricordare a chiunque possa essere tentato di corrompere l’integrità del mercato azionario che questo gli farà guadagnare un biglietto per la prigione”, ha detto il procuratore americano di Manhattan Damian Williams in una dichiarazione dopo l’udienza. i fratelli si dichiararono colpevoli.

Alan Futerfas, avvocato di Michael Shvartsman, ha rifiutato di commentare la dichiarazione di colpevolezza. L’avvocato di Gerald Shvartsman non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento.

Nel 2021 gli Shvartsman erano stati invitati a investire in DWAC e in un’altra cosiddetta società di acquisizione per scopi speciali, e dopo aver firmato accordi di non divulgazione hanno ricevuto informazioni secondo cui Trump Media era un potenziale obiettivo di un piano di fusione, secondo un atto d’accusa.

Tali accordi impedivano ai fratelli di utilizzare tali informazioni per acquistare titoli relativi all’operazione.

“Gli imputati hanno anche informato altri dell’imminente fusione, inducendo ulteriori scambi di titoli DWAC sulla base del [confidential information] avevano ottenuto in base al loro accordo di non divulgazione e attraverso” un socio, Garelick, che era stato inserito nel consiglio di amministrazione di DWAC, ha detto in una nota l’ufficio della procura americana di Manhattan.

Lunedì Trump Media ha menzionato il procedimento penale in un documento normativo.

“Questi individui non hanno alcuna affiliazione con TMTG e, in base alle informazioni e alle convinzioni, TMTG non è l’obiettivo di alcun DOJ [Department of Justice] azione coercitiva”, ha affermato la società nel deposito presso la Securities and Exchange Commission.

Correzione: questa storia è stata aggiornata per correggere l’ortografia di Digital World Acquisition Corp.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV UFC 300 | “Ci sarà violenza”: Holloway celebra l’annuncio più atteso di Dana White e promette sangue
NEXT McCoist non parteciperà alla partita di domenica tra Rangers e Celtic Old Firm a Ibrox dopo aver affermato che avrebbe violato la legge sui crimini d’odio