Almeno 9 morti e più di mille feriti nel peggior terremoto che abbia colpito Taiwan in quasi 25 anni

Almeno 9 morti e più di mille feriti nel peggior terremoto che abbia colpito Taiwan in quasi 25 anni
Almeno 9 morti e più di mille feriti nel peggior terremoto che abbia colpito Taiwan in quasi 25 anni

HUALIEN, Taiwan (AP) – Il terremoto più forte di Taiwan in un quarto di secolo ha colpito l’isola mercoledì presto, uccidendo nove persone, intrappolandone dozzine in una cava e in un parco nazionale e costringendo alcuni residenti a fuggire attraverso le finestre degli edifici danneggiati.

Il terremoto, che ha ferito più di mille persone, è avvenuto nelle ore di punta e ha avuto epicentro al largo della costa della contea rurale e montuosa di Hualien, dove alcuni edifici sono stati inclinati e i loro piani inferiori sono crollati. A poco più di 150 chilometri di distanza, nella capitale Taipei, le piastrelle sono cadute da vecchi edifici e le scuole hanno evacuato gli studenti nei campi sportivi mentre le scosse di assestamento continuavano.

I soccorritori hanno perlustrato Hualien alla ricerca di persone che potrebbero essere rimaste intrappolate e hanno utilizzato escavatori per stabilizzare gli edifici danneggiati. Il numero di persone scomparse, intrappolate o bloccate ha oscillato man mano che le autorità venivano informate di più residenti in difficoltà e iniziavano gli sforzi per localizzarli.

Secondo l’agenzia nazionale dei vigili del fuoco di Taiwan, circa 70 lavoratori intrappolati in due cave sono salvi, ma le strade che li conducono sono state danneggiate dalle frane. Giovedì sarebbero state trasportate in aereo sei persone.

Nelle prime ore dopo il terremoto, avvenuto poco prima delle 8, le stazioni televisive hanno trasmesso immagini di vicini e soccorritori che aiutavano i residenti, compreso un bambino, a uscire dalle finestre. Alcune porte erano bloccate a causa dello scuotimento.

Taiwan è periodicamente scossa dai terremoti e la sua popolazione è tra le più preparate ad affrontarli. Ma le autorità hanno affermato di aspettarsi un terremoto relativamente lieve e quindi non hanno inviato allerte. La scossa finale fu abbastanza forte da spaventare anche le persone abituate a tali scosse.

Mi sono abituato (ai terremoti). Ma oggi è stata la prima volta che qualcuno mi ha fatto piangere di paura”, ha detto Hsien-hsuen Keng, un residente che vive in un appartamento al quinto piano di Taipei. “Il terremoto mi ha svegliato. “Non ho mai sentito un tremore così intenso.”

Secondo l’agenzia nazionale dei vigili del fuoco di Taiwan, almeno nove persone sono morte nel terremoto. La maggior parte delle morti sono state causate da cadute di massi, tra cui quattro persone nel Parco Nazionale Taroko, secondo la Central News Agency. Un’altra persona ha perso la vita in un edificio residenziale danneggiato, ha riferito l’agenzia di stampa statale.

Il terremoto ha innescato un’allerta tsunami, che è stata ritirata poche ore dopo.

Almeno 1.011 persone sono rimaste ferite. Dopo il terremoto le autorità hanno inizialmente perso i contatti con 50 dipendenti degli alberghi nei minibus del parco nazionale; tre degli operai si sono recati in albergo, mentre gli altri sono rimasti bloccati. Nel parco sono rimasti intrappolati anche una ventina di turisti, ha riferito l’agenzia di stampa statale.

Il terremoto e le sue scosse di assestamento hanno causato anche un gran numero di frane e danni a strade, ponti e gallerie. Anche il parlamento statale, ospitato in quella che era una scuola costruita prima della seconda guerra mondiale, così come parti dell’aeroporto principale di Taoyuan, a sud di Taipei, hanno subito lievi danni.

Il sindaco di Hulien Hsu Chen-wei ha detto che 48 edifici residenziali della città sono stati danneggiati. Hsu ha sottolineato che sono già in corso i lavori per ripristinare i servizi di elettricità e acqua.

L’agenzia sismologica di Taiwan ha affermato che il terremoto è stato di magnitudo 7,2, mentre l’US Geological Survey l’ha stimato a 7,4. Il suo epicentro si trovava a circa 18 chilometri (11 miglia) al largo di Hualien, sulla costa orientale di Taiwan, e aveva una profondità di circa 35 chilometri (21 miglia). Sono state registrate diverse scosse di assestamento.

Il traffico sulla costa orientale dell’isola è rimasto praticamente paralizzato dopo il terremoto, a causa delle frane e della caduta di detriti che hanno interessato gallerie e autostrade. Il servizio ferroviario è stato sospeso in tutta l’isola di 23 milioni di persone a causa del terremoto che ha distorto alcuni binari, così come il servizio della metropolitana a Taipei, dove una linea sopraelevata di nuova costruzione ha subito una parziale separazione ma non è stata chiusa.

Il panico iniziale dopo il terremoto si è rapidamente dissipato tra gli abitanti dell’isola, che si preparano a questo tipo di eventi con esercitazioni e avvertimenti attraverso i media pubblici e i cellulari. Stephen Gao, sismologo e professore presso l’Università di Scienza e Tecnologia del Missouri, ha affermato che la preparazione sismica di Taiwan è tra le più avanzate al mondo, comprese rigide normative edilizie e una rete sismologica di livello mondiale.

A mezzogiorno, la stazione della metropolitana nel vivace quartiere Beitou di Taipei era di nuovo piena di gente diretta al lavoro e di anziani che visitavano sorgenti termali o facevano escursioni sui sentieri di montagna ai piedi di un vulcano.

Secondo la stampa locale, il terremoto è stato avvertito a Shanghai e in diverse altre province della costa sud-orientale della Cina. La Cina e Taiwan sono distanti circa 160 chilometri (100 miglia).

L’Agenzia meteorologica giapponese ha segnalato un aumento della marea di 30 centimetri al largo della costa dell’isola di Yonaguni circa 15 minuti dopo il terremoto. Onde più piccole sono state registrate sulle isole di Miyako e Yaeyama. Mercoledì pomeriggio tutti gli allarmi per la regione erano già stati revocati.

Taiwan si trova sull’Anello di Fuoco del Pacifico, una serie di faglie geologiche che circondano l’Oceano Pacifico e dove si verificano la maggior parte dei terremoti del mondo.

L’ultimo terremoto mortale a Hualien risale al 2018, causando la morte di 17 persone e il crollo di un hotel storico. Il peggior terremoto degli ultimi anni a Taiwan si è verificato il 21 settembre 1999, quando un terremoto di magnitudo 7,7 ha causato più di 2.400 morti, ferito circa 100.000 persone e distrutto migliaia di proprietà.

Le conseguenze economiche del terremoto non sono ancora state calcolate. Taiwan è il principale produttore dei chip per computer più sofisticati al mondo, nonché di altri prodotti all’avanguardia altamente sensibili agli eventi sismici. È stato interrotto il servizio su parte della rete elettrica, il che potrebbe causare interruzioni nella catena di approvvigionamento e perdite finanziarie.

Il produttore taiwanese di microprocessori TSMC, che fornisce semiconduttori ad aziende come Apple, ha dichiarato di aver evacuato i suoi dipendenti da alcuni dei suoi stabilimenti a Hsinchu, a sud-ovest di Taipei. Le autorità locali hanno indicato che i servizi di elettricità e acqua in tutte le fabbriche del parco industriale della città funzionavano normalmente.

Mercoledì il mercato azionario di Taiwan è stato scambiato normalmente.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Un uomo e una donna accusati di omicidio colposo per la morte di un bambino di due anni portato in ospedale con ferite alla testa “significative”
NEXT I Philadelphia Phillies svelano la mostra “Pioneers in Pinstripes” durante il Jackie Robinson Day al Citizens Bank Park