La straziante pubblicazione che Reita, bassista dei The Gazette, ha fatto ore prima di morire

La straziante pubblicazione che Reita, bassista dei The Gazette, ha fatto ore prima di morire
La straziante pubblicazione che Reita, bassista dei The Gazette, ha fatto ore prima di morire

Reita, il famoso bassista della band giapponese The Gazette, è morto questo lunedì notte e gli appassionati di musica piangono la morte del famoso musicista.

Il raggruppamento la Gazzetta ha inviato un comunicato per informare i fan della morte del bassista Reita.

“Facciamo questo avviso molto importante a tutti coloro che hanno supportato The Gazette. “Questa è la notizia più triste che dobbiamo riportare, che il bassista Reita è morto il 15 aprile 2024”, si legge nella nota.

Finora non è stata resa nota la causa della morte del musicista, ma la band ha chiesto rispetto per la famiglia del bassista e ha osservato che il funerale si terrà in privato e che parteciperanno solo persone vicine al musicista.

Qual è stata l’ultima pubblicazione social di Reita da The Gazette?

Reite di The Gazette ha fatto una pubblicazione sul suo

Il bassista dei The Gazette ha scritto un breve messaggio che recita: “Spero che The GazettE duri per sempre”. Ha scritto questo messaggio circa 12 ore prima di morire.

I fan non hanno esitato a rispondere a questo messaggio con le loro condoglianze per il musicista e la sua famiglia, che stanno attraversando un brutto momento.

“È un brutto sogno, vero? E’ una bugia, vero? Tornerai di nuovo? Voglio che tu mi dica che è una bugia…”, “Reita svegliati…”, “Non posso credere che questo sia il suo ultimo tweet… vorrei solo che riposasse in pace”, “Anche se n’è andato a presto, grazie per la tua giovinezza Prego che la tua anima riposi in pace”, “Cosa faremo senza Reita. “Mi dispiace molto”, sono stati alcuni dei commenti dei netizen.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cos’è, quando si festeggia e come trovare le migliori offerte
NEXT La NASA e Northrop Grumman uniscono le forze per costruire la prima ferrovia lunare