Iraq: presunto attacco aereo provoca esplosione nella base del gruppo filo-Iran

Le autorità irachene hanno riferito questo sabato che una persona è stata uccisa e altre otto sono rimaste ferite in un incidente scoppiarepresumibilmente causato da un attacco aereo, contro una base militare dell’influente gruppo sciita filo-iraniano Popular Multitude, con la presenza dell’esercito del Paese arabo, situata a nord di Baghdad.

La Cellula di Sicurezza, portavoce dell’Esercito e della Polizia Iraqha spiegato in un comunicato che “scoppiare“, che ha causato diversi incendi, si è verificato all’1 ora locale di sabato (11:00 GMT) nella base di Kalsu e ha causato la morte di un membro della Folla Popolare e il ferimento di 8 persone, tra cui un soldato dell’Esercito. “

Ha sottolineato che si tratta di una base comune che ospita il quartier generale dell’Esercito e della Polizia, nonché le milizie della Moltitudine Popolare, nel governatorato di Babele, situato a circa 80 chilometri a sud-est della capitale irachena.

La nota ufficiale non conferma né smentisce le dichiarazioni di fonti della sicurezza irachena che ieri mattina assicuravano che si trattava di un attacco “da parte di aerei sconosciuti”, e sottolineavano che “è stato creato un comitato tecnico superiore specializzato (…) per accertare le cause dell’attacco” IL scoppiare e fuochi” alla base.

Un attacco contro una base militare filo-iraniana in Iraq provoca un morto e otto feriti | Fonte: EFE

Da parte sua, il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) ha dichiarato sabato scorso in un comunicato su X che la sua aviazione “non ha effettuato attacchi aerei in Iraq oggi” e ha definito “non vera” l’informazione diffusa dai media iracheni su un presunto attacco aereo Attacco americano.

Fonti della sicurezza irachena avevano riferito della morte di due persone e del ferimento di otto in un attacco di “aerei sconosciuti” contro la base, mentre la stessa Popular Multitude ha affermato in un comunicato che “la scoppiare causato vittime e perdite materiali.”

Queste milizie, di fatto integrate nelle Forze armate irachene, raggruppano diverse formazioni sciite filo-iraniane che hanno rivendicato numerosi attacchi con droni e proiettili negli ultimi mesi contro Israele e basi statunitensi in Iraq e Siria.

Le autorità irachene hanno confermato questo sabato che una persona è stata uccisa e altre otto sono rimaste ferite in un’esplosione, presumibilmente causata da un attacco aereo, contro una base militare dell’influente gruppo sciita filo-iraniano Popular Multitude, con la presenza dell’esercito del paese arabo, situata a nord di Baghdad.Fonte: EFE

Gli Stati Uniti, dal canto loro, negli ultimi mesi hanno attaccato posizioni e presunti leader di movimenti come Al Nujba e Kataib Hezbollah, che fanno parte della Moltitudine.

Entrambi i gruppi, considerati terroristi da Washington, fanno parte anche dell’amalgama delle milizie filo-iraniane della Resistenza Islamica in Iraqche ha lanciato più di 160 attacchi contro le posizioni di Washington sul suolo iracheno e siriano dall’inizio della guerra a Gaza, il 7 ottobre.

Iraqil cui governo è alleato degli Stati Uniti ma non riconosce lo Stato di Israele, ha più volte criticato gli attacchi statunitensi al suo territorio, ritenendo che “ledono la sua sovranità”.

Baghdad ha anche avviato negoziati con gli Stati Uniti per stabilire un programma per la partenza delle truppe straniere dal Paese arabo per porre fine alla missione della coalizione internazionale contro il gruppo terroristico Stato islamico (IS) dopo un decennio di operazioni. (Con informazioni da EFE)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il governo della Libia orientale offre un progetto di raffineria a una compagnia russa
NEXT Abbiamo frainteso l’olio di palma come dannoso?