La Borsa di Lagos lancia il commercio di petrolio greggio, punta a 50 milioni di barili all’anno

La Borsa di Lagos lancia il commercio di petrolio greggio, punta a 50 milioni di barili all’anno
La Borsa di Lagos lancia il commercio di petrolio greggio, punta a 50 milioni di barili all’anno

Il Lagos Commodities and Futures Exchange (LCFE) inizierà a negoziare petrolio greggio e gas sulla sua borsa.

Lo ha rivelato Akinsola Akeredolu-Ale, amministratore delegato di LCFE, durante un’intervista a Lagos venerdì.

Ciò segnerà la prima volta che una borsa nigeriana scambierà petrolio greggio.

Akeredolu-Ale ha osservato che l’exchange sta collaborando con la Securities and Exchanges Commission (SEC) per soddisfare i requisiti di negoziazione.

  • Ho affermato: “La considerazione è che dal 10 al 20% della produzione di petrolio greggio della Nigeria sarà destinata alla negoziazione sul pavimento del Lagos Commodities and Futures Exchange,

La borsa prevede di scambiare circa 50 milioni di barili all’anno, pari a circa 4 miliardi di dollari agli attuali prezzi di mercato.

Le notizie continuano dopo questo annuncio

Le notizie continuano dopo questo annuncio

A marzo 2024, la produzione di petrolio greggio della Nigeria, esclusi i condensati, ha raggiunto 1,23 milioni di barili al giorno, un deficit significativo rispetto al benchmark di bilancio di 1,78 milioni di barili al giorno. In passato, quasi tutto il petrolio greggio della Nigeria veniva esportato. Tuttavia, con l’aumento della capacità di raffinazione del paese, parte della sua produzione di petrolio è stata destinata alla raffinazione locale, in particolare alla raffineria di Dangote.

Secondo Akeredolu-Ale, la mossa di LCFE dovrebbe esporre i produttori di petrolio ai mercati nazionali e internazionali, mitigare i rischi di default, migliorare l’accessibilità dei prodotti e promuovere maggiori opportunità di investimento.

  • Ho notato “TCiò offrirà ai nigeriani l’opportunità di trarre benefici diretti e di favorire ulteriormente la crescita del mercato dei capitali commerciando su contratti sia di prodotti grezzi che raffinati.

Cosa dovresti sapere

Il Lagos Commodities and Futures Exchange è uno degli scambi di materie prime e futures autorizzati in Nigeria. Altri includono il Nigerian Commodity Exchange, l’AFEX Commodity Exchange e il Gezawa Commodity Exchange.

La LCFE ha ricevuto la licenza operativa dalla SEC nel 2019 e ha iniziato a commerciare con l’oro nel 2022. Ad oggi, ha facilitato transazioni superiori a 58.000 dollari attraverso intermediari di materie prime autorizzati.

Alcune delle materie prime scambiate sulla piattaforma includono prodotti agricoli come semi di soia, risone, mais, sorgo, semi di sesamo, zenzero, manioca, olio di palma e karitè (noci secche e burro). Attualmente vengono negoziati in borsa anche minerali solidi come litio, minerale di piombo, florite, zinco, minerale di ferro, kunzite e oro.

Il passaggio al commercio di petrolio greggio su LCFE implica che i trader possano acquistare o vendere contratti futures sul petrolio greggio in Nigeria, fornendo quindi una certa copertura contro le fluttuazioni dei prezzi. Si prevede che questa mossa sarà vantaggiosa per le raffinerie di petrolio greggio del paese.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Tracker dei prezzi del latte: come sono cambiate le classifiche a marzo?
NEXT La NASA segnala la più grande eruzione solare degli ultimi anni. Come influenzerà la Terra?