Blackstone propone 1,24 dollari per azione per SONG, minacciando un’opzione call

Blackstone propone 1,24 dollari per azione per SONG, minacciando un’opzione call
Blackstone propone 1,24 dollari per azione per SONG, minacciando un’opzione call

Di giovedì Fondo per le canzoni di Hipgnosis ha rivelato che consiglierebbe agli azionisti di accettare un’offerta di 1,16 dollari per azione da parte di concordia per acquistare CANZONE.

All’epoca, la CMU disse “Allo stato attuale delle cose, a parte un’offerta dell’ultimo minuto da parte di Blackstone, associato a HSM, sembra probabile che l’accordo con Concord andrà in porto.

Abbastanza prevedibile, quell’offerta dell’ultimo minuto da Pietra nera ora è venuto bene.

In una dichiarazione rilasciata oggi – in un documento, forse un po’ significativo, intitolato PROJECT ECLIPSE – Blackstone afferma di aver fatto “una serie di proposte” per acquisire l’Hipgnosis Songs Fund e di aver fatto oggi “una quarta proposta migliorata” per acquisire l’intera quota capitale di SONG per 1,24 dollari per azione, un premio di quasi il 7% rispetto all’offerta di Concord di 1,16 dollari per azione.

Nella dichiarazione, Blackstone afferma di “incoraggiare fortemente” il consiglio di amministrazione di SONG a collaborare per “raggiungere rapidamente un accordo su un’offerta definitiva raccomandata all’unanimità”.

Il comunicato stampa prosegue sottolineandolo Gestione dei brani HipgnosisIL Merck MercuriadisIl consulente per gli investimenti di SONG (ma di proprietà della maggioranza di Blackstone) detiene un’opzione call che gli consente di acquistare l’intero portafoglio di brani detenuti dal fondo.

Se il consiglio di amministrazione di SONG decidesse di accettare l’offerta inferiore di Concord, Blackstone ha chiarito che “e la sua società in portafoglio HSM” hanno consultato lo studio legale Kirkland ed Ellis e, “dopo aver ricevuto un’ampia consulenza legale, rimaniamo fiduciosi nell’applicabilità” dell’opzione call.

Come in molti resoconti finanziari aziendali formulati in modo superbo, alla fine si nasconde una minaccia significativa. Se il consiglio di amministrazione di SONG non accetta di vendere a Blackstone, o non concorda sulla validità dell’opzione call, allora Blackstone afferma che “difenderà vigorosamente” le “tutele contrattuali” che HSM ha in base al suo contratto con SONG. In parole povere: ci vediamo in tribunale.

L’annuncio suggerisce anche, forse in modo un po’ sorprendente, che Blackstone prevede che la sua offerta più elevata potrebbe non essere gradita a tutti gli azionisti. Anche se l’annuncio di oggi “non costituisce un annuncio di una ferma intenzione di fare un’offerta” per SONG – che è fondamentalmente una dichiarazione di copertura secondo i regolamenti della città – Blackstone dice che se decidesse di procedere con un’offerta ferma non esiterebbe a farlo. utilizzare il diritto societario per forzare l’accordo. Ciò verrebbe fatto utilizzando i suoi diritti ai sensi del codice sulle acquisizioni per “implementare qualsiasi offerta aziendale di questo tipo tramite uno schema di accordo ai sensi della Parte 26 del Companies Act 2006”.

Tipicamente, in uno scenario di acquisizione, l’acquirente cerca di assicurarsi almeno il 90% del capitale della società che sta acquisendo, il che gli consente di attuare uno “squeeze-out” che costringe gli eventuali azionisti hold-out a vendere le proprie azioni al prezzo di offerta. . In base ad uno schema di accordo l’offerente deve solo ottenere l’accordo del 75% degli azionisti, e poi può convincere un tribunale ad approvare la sua offerta – chiedendo a quel tribunale di pronunciarsi sulla legalità dell’offerta, ma anche di confermare che sia giusta per gli azionisti che non hanno aderito all’offerta.

Se il tribunale approva l’offerta, questa diventa vincolante per tutti gli azionisti e l’acquisizione viene completata. Oltre a questo ha altri potenziali vantaggi. In quanto mossa sanzionata da un tribunale, uno schema di accordo può essere percepito come un modo per conferire maggiore legittimità all’accordo e prevenire qualsiasi lamentela degli azionisti riguardo al gioco sleale. Inoltre, fissando potenzialmente una soglia più bassa per l’approvazione – 75% degli azionisti contro 90% – uno squeeze-out può talvolta essere implementato più velocemente – o contro la volontà di alcuni azionisti hold-out – il che può avere benefici in transazioni complesse.

Resta da vedere se ci saranno ulteriori sviluppi nel corso del fine settimana, ma comincia a sembrare che il dramma di Hipgnosis potrebbe raggiungere livelli completamente nuovi nelle prossime settimane, mentre si svolge una battaglia tra Concord e Blackstone per il controllo. Con Musica universale seduto su una guerra per l’acquisizione dei diritti attraverso il suo recente accordo che l’ha vista acquistare KKRla sua partecipazione Accordo (nella quale operazione, curiosamente, è stata assistita anche da Kirkland & Ellis), e BertelsmannIl CEO di ha lasciato intendere che è sostenuto da KKR BMG Potrebbe essere disponibile a “unire le forze con un concorrente” le cose potrebbero diventare molto interessanti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Allarme inondazioni improvvise che colpiranno il Nord Alabama fino alle 2 di giovedì
NEXT Il sospettato di omicidio di Hardeep Singh Nijjar è entrato in Canada con un permesso di studio nel 2019, afferma il rapporto