L’azienda di Cong segnala l’indagine sull’omicidio della figlia e minaccia di porre fine alla sua vita

L’azienda di Cong segnala l’indagine sull’omicidio della figlia e minaccia di porre fine alla sua vita
L’azienda di Cong segnala l’indagine sull’omicidio della figlia e minaccia di porre fine alla sua vita

Hubballi, 20 aprile (IANS): In uno sviluppo importante, Niranjan Hiremath, padre di Neha Hiremath che è stata pugnalata a morte nel suo campus universitario, ha affermato che le indagini sull’omicidio di sua figlia sono state “ingannate” e ha avvertito che la sua famiglia si “suiciderebbe” se continuasse. .

Parlando alla stampa del rilascio sui social media delle foto di sua figlia Neha con l’imputato Fayaz Kondikoppa, il direttore del Congresso ha affermato che “le foto sono false e sono state realizzate al 101% per rovinare le indagini”.

“Scriveremo una lettera a nome del Primo Ministro e del Ministro degli Interni e ci suicideremo. Invieremo la lettera anche al Governatore. Invece di ottenerci giustizia per la bambina assassinata, stanno cercando di gettare discredito su di lei e sulla nostra famiglia”, ha avvertito Niranjan.

“Come mai all’improvviso compaiono le foto che portano discredito alla mia famiglia e alla mia figlia defunta? Cosa sta facendo il dipartimento di polizia? L’assassino è all’interno del carcere, come mai altri riescono ad avere queste foto? Oppure è lui che ti è stato permesso di fare tutto questo stando seduto in prigione?” chiese Niranjan.

“L’ala criminale informatica deve agire e mettere in prigione coloro che pubblicano queste foto. L’accusato e mia figlia avevano studiato insieme per anni e assistito a tutti i programmi. All’improvviso, in questo frangente, vengono fuori queste foto. Questa è la responsabilità del dipartimento di polizia e del ministro degli Interni dovrebbero garantire che queste cose non vengano fatte”, ha detto Niranjan.

Quando gli è stato chiesto se l’assassino Fayaz e Neha avessero progetti di matrimonio, Niranjan ha dichiarato che il ragazzo avrebbe potuto provare quei sentimenti, ma “mia figlia non aveva idee del genere in mente”.

“Mia figlia Neha non indulgerebbe mai in atti così sporchi. Le sue foto sono state modificate. Una volta mi aveva detto che l’accusato era alle sue spalle e io le avevo consigliato di affrontarlo con fermezza. Era una ragazza forte. L’assassino non dovrebbe essere vivo, dovrebbe essere impiccato”, ha detto la madre di Neha, Geetha.

Neha è stata pugnalata a morte giovedì nel suo campus universitario nella città di Hubballi. Gli studenti avevano inseguito Fayaz, lo avevano catturato e consegnato alla polizia.

In precedenza, il primo ministro Siddaramaiah aveva affermato che ogni omicidio avviene per “motivi personali”.

Oltre a ciò, il ministro dell’Interno Dr. G. Parameshwara aveva dichiarato che la vittima dell’omicidio e l’imputato erano “innamorati”. Tuttavia, mi sono scusato per le sue dichiarazioni in seguito allo sdegno.

In risposta all’indignazione, il Congresso ha anche iniziato a controllare i danni e il ministro Laxmi Hebbalkar ha visitato la casa della vittima e ha parlato con loro. Anche il vice primo ministro DK Shivakumar ha chiamato, ma il padre della vittima non ha potuto rispondere.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV 10 segni meno comuni di ipertensione arteriosa
NEXT I parenti di Kartik Aaryan muoiono nel crollo del tesoro di Ghatkopar, l’attore partecipa al funerale