Accusato di omicidio di primo grado a Humpback Rd

Accusato di omicidio di primo grado a Humpback Rd
Accusato di omicidio di primo grado a Humpback Rd

Alex Knatchbell è stato attirato in una zona appartata a Langford nel gennaio 2020 e colpito da 12 colpi.

Damien Medwedrich, 28 anni, è stato condannato venerdì per omicidio di primo grado nella morte del 26enne Alex Knatchbell, che è stato attirato in una zona appartata a Langford nel gennaio 2020 e colpito da 12 colpi.

Veronica Jackson, giudice della Corte Suprema della BC, ha trascorso quasi 3 ore e mezza a spiegare le sue ragioni prima di emettere il verdetto di colpevolezza nel processo riservato ai soli giudici.

La madre della vittima, Cheryl Chalifour, teneva in mano una foto incorniciata di un Knatchbell sorridente seduto su una spiaggia e osservava Medwedrich che veniva ammanettato e portato via dall’aula.

Medwedrich non ha reagito al verdetto.

“Voglio solo che si renda conto della portata delle decisioni che ha preso quel giorno. Che si è tolto questa vita e non è qualcosa da dimenticare, quello che ha deciso di fare. Voglio che veda la faccia di Alex. “Voglio che si ricordi che questa è la vita che si è tolto”, ha detto fuori dal tribunale.

Il verdetto di colpevolezza le ha dato fiducia “che ci sia giustizia in questo mondo”, ha detto.

Chalifour è scoppiato in lacrime, abbracciando gli agenti di polizia e ringraziandoli per il loro lavoro.

Gli agenti hanno trascorso due anni a raccogliere prove dopo la morte di Knatchbell fino al momento in cui Medwedrich è stato accusato di omicidio di primo grado nel 2022, e durante le indagini gli agenti hanno sentito quanto fosse amato suo figlio, ha detto.

Amava le cene domenicali e le gite in campeggio con la sua famiglia, ha detto Chalifour.

L’aula era piena della famiglia di Knatchbell, comprese le sue due sorelle, sua nonna, sua zia, suo zio e la sua ragazza.

Knatchbell è stato descritto come uno spacciatore durante il processo, ma Chalifour ha detto che non sapeva che suo figlio fosse coinvolto nella vendita di droga.

“Questa non era la vita destinata a lui. Non lo era davvero. Lui è più di questo. È un bravo ragazzo e conta davvero”, ha detto.

La sorella minore di Knatchbell lo definì “il miglior fratello maggiore che si possa mai chiedere”. Si assicurava sempre che lei sapesse quanto l’amava, ha detto Katarina Chalifour.

“Sono così piena di sollievo oggi”, ha detto.

Il verdetto di Jackson significa che la Corona ha dimostrato oltre ogni ragionevole dubbio che Medwedrich era l’assassino e che l’omicidio era pianificato e deliberato.

La corte ha appreso che il corpo di Knatchbell è stato trovato dai primi soccorritori intorno alle 23:35 del 20 gennaio 2020, accasciato sul sedile del conducente della sua Nissan Pathfinder, che si era schiantato contro un albero e stava bloccando Humpback Road. Era stato colpito al braccio, al collo e al torso ed è morto per ferite multiple da arma da fuoco.

Il verdetto di colpevolezza si basava su un video girato da un testimone chiave della Corona che catturava Medwedrich mentre parlava al telefono dopo la sparatoria.

Nel video, Medwedrich ha detto: “L’ho fatto, e poi lui si è schiantato contro l’albero, ha fatto schiantare l’auto contro l’albero” e “Non ho ottenuto soldi da lui, ma tipo, yo, E ‘fatto. Donare. Donare.”

Jackson trovò che quelle dichiarazioni confermassero che il piano era quello di uccidere Knatchbell e che il piano era stato portato a termine.

Il video è stato girato da un testimone chiave della Corona che non può essere nominato a causa del divieto di pubblicazione. La corte ha sentito che il testimone era in un veicolo con Medwedrich sulla scena della sparatoria su Humpback Road.

L’avvocato difensore Sarah Runyon aveva chiesto a Jackson di considerare il testimone un testimone “Vetrovec”, nel senso che era un testimone sgradevole e poco raccomandabile la cui testimonianza richiede un esame speciale. Ha sostenuto che la persona era un testimone inaffidabile che aveva rilasciato dichiarazioni contrastanti e aveva mentito alla polizia e al tribunale, e aveva la motivazione per mentire per proteggersi.

Jackson ha convenuto che la testimonianza del testimone era incoerente e non credibile e ha scoperto che lui “ha seriamente minimizzato la sua conoscenza e il suo coinvolgimento” nell’omicidio. Tuttavia, ha scoperto che la sua testimonianza secondo cui Medwedrich era l’assassino era confermata dal video che aveva girato.

Non è stata ancora fissata la data per l’udienza di condanna. L’omicidio di primo grado comporta una condanna automatica all’ergastolo senza possibilità di libertà condizionale per 25 anni.

[email protected]

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV ◉ San Martín (T) vs. Patrocinio Live: ho seguito la partita minuto per minuto
NEXT Notizie dall’Arsenal: nuovo bersaglio dell’attaccante identificato mentre la stella del Manchester City spara un tiro d’addio