La NASA sta lavorando su grandi lander per la missione Artemis

La NASA sta lavorando su grandi lander per la missione Artemis
La NASA sta lavorando su grandi lander per la missione Artemis

Si tratta di un’iniziativa portata avanti da SpaceX e Blue Origin, su richiesta dell’agenzia spaziale. I dettagli.

La NASA scommette tutto sulla missione Artermis sulla Luna e, in quel contesto, ha annunciato che un’enorme attrezzatura sarà inviata al satellite naturale della Terra per “consentire l’esplorazione scientifica a lungo termine”.

La costruzione dei moduli è affidata a SpaceX e Blue Origin, aziende che stanno iniziando a sviluppare attrezzature per consegne di carichi di grandi dimensioni per soddisfare le esigenze della missione.

Come riportato dall’agenzia spaziale, la decisione di assumere queste società è stata dovuta alla necessità di “fornire sistemi di atterraggio per portare gli astronauti sulla superficie della Luna dall’orbita lunare, a cominciare da Artemis III”.

Ecco perché la NASA ha chiesto loro di sviluppare versioni cargo dei loro lander lunari come opzione nell’ambito dei contratti esistenti, quindi si prevede che le squadre sbarcheranno circa 12-15 tonnellate di carico sulla superficie lunare e non saranno in servizio prima della missione Artemis VII. .

“È essenziale che la NASA abbia la capacità di portare non solo gli astronauti sulla Luna, ma anche attrezzature di grandi dimensioni, come i rover pressurizzati, per ottenere le massime prestazioni dalle attività scientifiche ed esplorative”, ha affermato il direttore del programma del sistema di atterraggio della NASA Centro di volo spaziale Marshall, Lisa Watson-Morgan.

In questo senso, l’esperto ha osservato che “l’avvio di questo lavoro ora consente a SpaceX e Blue Origin di trarre vantaggio dai rispettivi progetti di lander umani per fornire varianti cargo di cui la NASA avrà bisogno in futuro”.

Nello specifico, l’agenzia spera di avere versioni modificate dei sistemi di atterraggio attualmente in fase di sviluppo per Artemis III, IV e V, quindi le modifiche includeranno aggiustamenti alle interfacce del carico utile e ai meccanismi di distribuzione.

“Questo lavoro iniziale consente alle aziende di continuare lo sviluppo dei propri lander cargo attraverso una revisione preliminare del progetto, il passaggio che stabilisce le basi per procedere con la progettazione dettagliata. La NASA ha ufficialmente esercitato le opzioni previste da tali contratti

nel novembre 2023 per iniziare i lavori sui grandi lander cargo”, hanno ricordato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Israele recupera 3 conduttori uccisi al festival musicale di Gaza – Deseret News
NEXT I giudici federali lanciano una mappa del Congresso della Louisiana, portando nuova incertezza sul futuro di un seggio alla Camera