La percentuale di lavoratori dell’Oregon raggiunge il punto più alto in una dozzina di anni

La percentuale di lavoratori dell’Oregon raggiunge il punto più alto in una dozzina di anni
La percentuale di lavoratori dell’Oregon raggiunge il punto più alto in una dozzina di anni

La forza lavoro dell’Oregon continua a crescere, un altro segno della resilienza dell’economia dello stato all’indomani della pandemia.

Secondo i nuovi dati sull’occupazione statale pubblicati la scorsa settimana, quasi il 63% degli abitanti dell’Oregon aveva un lavoro o ne stava cercando uno a marzo. Si tratta del livello più alto dall’autunno del 2012.

I numeri sono particolarmente incoraggianti perché la popolazione dell’Oregon sta invecchiando – è già la più anziana dell’Occidente – e una quota crescente dello stato è in pensione.

L’economista statale Josh Lehner https://twitter.com/lehnerjw/status/1780733706065547343/photo/1 che una quota record di abitanti dell’Oregon in età lavorativa, tra i 25 e i 54 anni, ha un lavoro – quasi l’83%. Ha scritto che un’elevata partecipazione della forza lavoro è particolarmente importante in Oregon perché la migrazione netta nello stato è stagnante, il che significa che le organizzazioni devono occupare la maggior parte dei posti di lavoro con persone già presenti qui.

Un’elevata partecipazione al lavoro significa maggiore produttività economica e una base imponibile più ampia.

Ciò significa anche più disoccupati, almeno per il momento. Il tasso di disoccupazione statale è stato al 4,2% a febbraio e marzo, in aumento rispetto al minimo storico del 3,4% dello scorso marzo, ma ancora basso rispetto agli standard storici.

Secondo Gail Krumenauer, economista del Dipartimento per l’Impiego dell’Oregon, il tasso di disoccupazione sta aumentando perché sempre più persone entrano nel mondo del lavoro, non perché sempre più persone lasciano il lavoro o vengono licenziate.

Poco più del 50% delle persone classificate come disoccupate sono nuovi entrati nel mercato del lavoro, o persone che tornano al lavoro, ma che non hanno ancora trovato un lavoro. Questo è il livello più alto di questo secolo. (Anche se sono classificati come disoccupati, nessuno dei due gruppi ha generalmente diritto ai sussidi di disoccupazione.)

Relativamente pochi disoccupati dell’Oregon, solo un terzo, sono alla ricerca di lavoro perché sono stati recentemente licenziati o licenziati. Si tratta della quota più bassa di questo secolo.

Ciò indica che il mercato del lavoro dell’Oregon rimane relativamente ristretto e che la sua economia rimane relativamente sana. Sembra che i datori di lavoro stiano trattenendo i lavoratori quando possono e le persone continuano a restare in disparte per accaparrarsi posti di lavoro aperti quando appaiono.

Questo è Oregon Insight, lo sguardo settimanale di The Oregonian sui numeri dietro l’economia dello stato. Visualizza le puntate precedenti qui.

— Mike Rogoway si occupa della tecnologia dell’Oregon e dell’economia statale. Contattatelo a [email protected].

Il nostro giornalismo ha bisogno del tuo sostegno. Per favore, iscriviti oggi a OregonLive.com/subscribe

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Real Madrid punta sul Bayern dopo aver rinviato i festeggiamenti della Liga
NEXT Campione del Real Madrid, dal vivo: festeggiamenti e reazioni al 36esimo titolo bianconero