Giornata della Terra 2024: Google Doodle presenta la bellezza aerea della bellezza naturale del pianeta. Controlla i dettagli

Giornata della Terra 2024: Google Doodle presenta la bellezza aerea della bellezza naturale del pianeta. Controlla i dettagli
Giornata della Terra 2024: Google Doodle presenta la bellezza aerea della bellezza naturale del pianeta. Controlla i dettagli

Il doodle di Google per la Giornata della Terra 2024 presentava fotografie aeree che mostravano i “paesaggi naturali e la ricca biodiversità” del pianeta, sottolineando l’importanza di preservare queste meraviglie per le generazioni a venire.

Secondo la descrizione, “le lettere di Google mostrano alcuni dei luoghi in tutto il mondo dove persone, comunità e governi lavorano ogni giorno per aiutare a proteggere la bellezza naturale, la biodiversità e le risorse del pianeta”.

E aggiunge: “Questi esempi offrono la promessa di speranza e ottimismo, ma ci ricordano anche che c’è molto altro da fare per affrontare la crisi climatica e la perdita di biodiversità”.

Google ha fornito spiegazioni dettagliate per ciascuna immagine presente nel Doodle. Dai un’occhiata qui:

G: Isole Turks e Caicos. Le isole ospitano importanti aree di biodiversità con sforzi di conservazione volti ad affrontare le sfide ambientali in corso, tra cui la protezione delle risorse naturali e delle barriere coralline e il ripristino di specie in via di estinzione come l’iguana delle Isole Turks e Caicos.

Oppure: Parco nazionale dello Scorpion Reef, Messico. Conosciuta anche come Arrecife de Alacranes, questa è la barriera corallina più grande nel Golfo del Messico meridionale e riserva della biosfera dell’UNESCO. L’area marina protetta funge da rifugio per coralli complessi e diverse specie di uccelli e tartarughe in via di estinzione.

Il Doodle della Giornata della Terra di Google presenta immagini da tutto il mondo.

Oppure: Parco Nazionale Vatnajökull, Islanda. Istituito come parco nazionale nel 2008 dopo decenni di sostegno, questo sito patrimonio mondiale dell’UNESCO protegge l’ecosistema all’interno e attorno al ghiacciaio più grande d’Europa. Il mix di vulcani e ghiaccio glaciale produce paesaggi e flora rari.

G: Parco Nazionale Jaú, Brasile. Conosciuta anche come Parque Nacional do Jaú, è una delle riserve forestali più grandi del Sud America e patrimonio mondiale dell’UNESCO. Situato nel cuore della foresta amazzonica, protegge una vasta gamma di specie, tra cui il margay, il giaguaro, la lontra gigante e il lamantino amazzonico.

L: Grande Muraglia Verde, Nigeria. Avviata nel 2007, questa iniziativa guidata dall’Unione Africana sta ripristinando i terreni colpiti dalla desertificazione in tutta l’Africa, piantando alberi e altra vegetazione e implementando pratiche di gestione sostenibile del territorio. Ciò fornisce inoltre alle persone e alle comunità della zona maggiori opportunità economiche, sicurezza alimentare e resilienza climatica.

E: Riserve naturali delle Isole Pilbara, Australia. Situato in una delle riserve naturali dell’isola di Pilbara, una delle 20 riserve naturali in Australia che aiutano a proteggere ecosistemi fragili, habitat naturali sempre più rari e una serie di specie minacciate o in via di estinzione, tra cui numerose specie di tartarughe marine, uccelli costieri e uccelli marini.

Sblocca un mondo di vantaggi! Dalle newsletter approfondite al monitoraggio delle scorte in tempo reale, alle ultime notizie e al newsfeed personalizzato: è tutto qui, a portata di clic! Accedi ora!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Previsioni sul tornado del Kansas: tempesta di supercellule prenderà il controllo di Garden City, Colby e Wichita
NEXT I giudici federali lanciano una mappa del Congresso della Louisiana, portando nuova incertezza sul futuro di un seggio alla Camera