Il porto di Baltimora apre il terzo canale temporaneo per le navi dopo il crollo del Key Bridge

Il porto di Baltimora apre il terzo canale temporaneo per le navi dopo il crollo del Key Bridge
Il porto di Baltimora apre il terzo canale temporaneo per le navi dopo il crollo del Key Bridge

BALTIMORA (TND)— Un terzo canale temporaneo nel porto di Baltimora è stato aperto venerdì scorso, consentendo a più navi e merci di fluire nel cruciale centro di spedizione in seguito al crollo del Francis Scott Key Bridge a marzo.

Il passaggio è stato aperto dal Corpo degli Ingegneri dell’Esercito degli Stati Uniti (USACE) mentre continua a rimuovere i rottami della Dali, la nave portacontainer che si è scontrata con il ponte, così come il metallo attorcigliato e i pezzi di cemento dal ponte stesso. Come riportato venerdì dal National Desk, l’USACE, la Guardia Costiera e gli altri equipaggi intervenuti sono stati in grado di rimuovere circa 120 container dal relitto della Dali, e sperano di spostare finalmente la nave dopo averne portati via 140. Sono state inoltre trasportate 3.000 tonnellate di acciaio per ponti. stato effettuato.

Il nuovo percorso temporaneo, con una profondità di controllo di 20 piedi (6,1 metri), una distanza orizzontale di 300 piedi (91,4 metri) e una distanza verticale di 135 piedi (41,2 metri), consente a una maggiore varietà di navi di accedere al porto Mentre gli equipaggi lavorano per riaprire il canale principale, la Guardia Costiera e il Capitano del porto. David O’Connell ha detto in un comunicato stampa.

Questo canale aggiuntivo aumenta la tipologia di navi in ​​grado di transitare in entrata e in uscita dal porto di Baltimora”, ha aggiunto O’Connell. “Stimiamo di facilitare circa il 15% delle attività commerciali prima del collasso.

I funzionari del Key Bridge Response team, o comando unificato, che comprende la Guardia costiera degli Stati Uniti e il Dipartimento dell’Energia e dei Trasporti del Maryland, sperano di aprire un quarto canale entro la fine del mese che consentirebbe al porto di riprendere le attività commerciali vicino ai livelli che ha visto il crollo precedente al ponte.

In una nuova conferenza venerdì, il governatore del Maryland. Wes Moore ha esposto le sue quattro priorità principali per il processo di recupero in corso:

  1. Continuate a dare chiusura e conforto alle famiglie delle vittime
  2. Svuota il canale e apri la nave al porto
  3. Prendetevi cura di tutte le persone che sono state colpite dalla chiusura
  4. Ricostruisci il Francis Scott Key Bridge

Nel frattempo, le autorità degli Stati Uniti e del Maryland hanno appreso che la Dali, diretta in Sri Lanka da Baltimora, ha avuto evidenti problemi elettrici prima di lasciare il porto, ha detto all’Associated Press una fonte a conoscenza della questione.

La persona, che ha parlato in condizione di anonimato perché non era autorizzata a fornire commenti, ha detto che gli allarmi sono scattati sui container refrigerati della nave mentre era ancora attraccata a Baltimora, probabilmente indicando un’alimentazione elettrica incoerente.

L’equipaggio della nave era a conoscenza dei problemi e ha indicato che sarebbero stati affrontati, secondo la persona che ha parlato con l’Associated Press.

Funzionari del National Transportation Safety Board hanno affermato che la loro indagine includerà un’indagine per verificare se la nave abbia avuto problemi di alimentazione prima di iniziare il viaggio.

_______________________

Hanno contribuito a questo rapporto l’Associated Press e Julia Varnier del National Desk

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Controlla qui se sei stato selezionato « Diario y Radio Universidad Chile
NEXT Il vecchio stagista di Steve Jobs, Chet Kapoor, ha detto che lavorare per il magnate della tecnologia è stato “fenomenale”