Tre detenuti per il crollo del muro del crematorio che ha provocato 5 morti a Gurugram

Tre detenuti per il crollo del muro del crematorio che ha provocato 5 morti a Gurugram
Tre detenuti per il crollo del muro del crematorio che ha provocato 5 morti a Gurugram

Gurugramma:

Sabato notte ad Arjun Nagar il muro del terreno di un crematorio lungo 9 metri è crollato uccidendo cinque persone vicino a Pataudi Chowk, a Gurugram. (Parveen Kumar/FOTO HT)
{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}
{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}

Il giorno dopo che una parte del muro periferico del crematorio Ram Bagh a Pataudi Chowk è crollata uccidendo cinque persone, la polizia di Gurugram ha dichiarato di aver arrestato tre persone in relazione al caso. Gli uomini arrestati sono stati identificati come il presidente del crematorio Paramjit Singh Oberoi, il segretario Subhash Kharbanda e il membro del comitato Krishan Kumar.

HT lancia Crick-it, una destinazione unica per catturare il cricket, sempre e ovunque. Esplora ora!

Sandeep Kumar, ufficiale delle pubbliche relazioni della polizia di Gurugram, ha detto che sono in corso ulteriori indagini dopo le quali verranno presi provvedimenti contro gli altri. Anche il vice commissario di Gurugram, Nishant Kumar Yadav, ha ordinato un’indagine sull’incidente. Yadav ha detto che ai parenti più prossimi delle persone decedute o ferite verrà concesso l’importo massimo del risarcimento secondo le regole del governo.

“È stato formato un comitato di tre membri guidato da SDM Gurugram. Entro una settimana presenteranno un rapporto. A prima vista, è emerso che il muro non aveva alcuna colonna o trave che ne abbia provocato il crollo”, ha detto Yadav.

{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}
{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}

Gli abitanti della colonia hanno affermato che il muro era stato costruito senza colonne o travi nel tentativo di risparmiare denaro e si era inclinato circa sei mesi fa. I residenti della colonia di Arjun Nagar hanno affermato che la sezione crollata del muro – lunga 75 piedi e alta circa 12 piedi – sul retro del crematorio è stata costruita appena due anni fa.

Il fratello di una delle vittime ferite ha detto che i residenti hanno presentato diverse denunce al comitato del crematorio ma non è stata intrapresa alcuna azione.

“Tutti i membri del comitato vivono nelle vicinanze. L’appaltatore del crematorio aveva tenuto un’enorme pila di legna secca contro il muro, il che potrebbe averne causato anche l’inclinazione”, ha detto Anil Kumar. Il fratello minore di Anil, Dilip Kumar, 50 anni, è rimasto gravemente ferito nell’incidente ed è attualmente ricoverato in un ospedale privato. Ha riportato fratture alla colonna vertebrale e alle gambe. Sabato sera, Devi Dayal, 65 anni, Manoj Gaba, 55, Krishan Sachdeva, 52, Khushbu, 10, e Tanya, 9, sono stati uccisi dopo il crollo del muro posteriore del crematorio alle 18:20.

{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}
{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}

Om Prakash e Kanta Devi, proprietari di due case a meno di 3 metri dal crematorio, hanno affermato che erano passati diversi anni da quando avevano inizialmente segnalato il rischio rappresentato dalle pareti di fango del crematorio.

“Le autorità hanno appena intonacato il muro. I muri hanno diverse crepe e crolleranno sulle nostre case ogni giorno durante una forte pioggia o un temporale”, hanno detto.

L’ispettore Avatar Singh, ufficiale della stazione di polizia di New Colony, ha detto prima facie che era evidente che il muro periferico posteriore era stato costruito senza colonne ed è crollato a causa della mancanza di supporto. “Abbiamo convocato i membri del comitato crematorio per le azioni necessarie”, ha detto.

È stato registrato un FIR ai sensi delle sezioni 304A (causa di morte per negligenza), 337 (causa di lesioni per atto che mette a repentaglio la vita o la sicurezza personale di altri) e 427 (causa di danni).

{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}
{{^userSubscription}} {{/userSubscription}}

Il comitato dei revisori KK Bomb ha tuttavia affermato di non aver ricevuto alcuna denuncia e di non essere a conoscenza del pericolo rappresentato dalle pareti del crematorio.

Le salme sono state riconsegnate alle famiglie. I residenti arrabbiati hanno bloccato il Pataudi Chowk domenica mattina per circa due ore per protestare contro l’incidente.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Kerry inizia la sfida della SFC tutta irlandese con una comoda vittoria su Monaghan
NEXT Giù facilmente per vincere la Tailteann Cup su Londra – The Irish News