Dopo la famosa confessione dell’omicidio di Robert Durst, c’è altro da scoprire

Quando la serie HBO di Andrew Jarecki La Jinx: la vita e la morte di Robert Durst Presentata per la prima volta nel 2015, la storia di Robert “Bob” Durst ha scioccato il mondo, in particolare la sua confessione di omicidio con un microfono caldo. Dopo la sua morte nel 2022, Jarecki’s La Sfida: seconda parte anteprime, scavando più a fondo nel caso di questo assassino condannato.

Quando verrà presentato in anteprima The Jinx – Parte Seconda: 21 aprile alle 22:00, con nuovi episodi settimanali
Dove guardare The Jinx – Parte Seconda: Su Crave in Canada, HBO e Max negli Stati Uniti
Numero di episodi: 6

HBO

Guarda The Jinx – Parte seconda su Crave in Canada, i piani partono da $ 9,99 al mese

$ 10 a Crave

Nel marzo 2015, nell’episodio finale di La Jinx, abbiamo visto Durst intervistato da Jarecki. Facendo una pausa per andare in bagno, con il microfono ancora collegato, sentiamo Durst dire a se stesso: “Eccolo. Sei catturato… Che diavolo ho fatto? Li ho uccisi tutti, ovviamente.”

Anche se quel momento scioccante probabilmente non verrà mai replicato, ciò che scopriremo in La Sfida: seconda parte è che ci sono molte più informazioni da scoprire su Durst e sulle sue vittime.

Come dice la giornalista Lisa DePaulo in questa nuova docuserie (più che altro una continuazione della docuserie originale), Durst si aspettava “lealtà incondizionata” dai suoi amici, e molti di loro erano “spaventati” da lui. Ma per la serie di Jarecki, alcuni testimoni si sono fatti avanti per la prima volta, riaccendendo il nostro fascino per questo particolare assassino.

Roberto DurstRoberto Durst
Robert Durst in “The Jinx – Parte seconda” (HBO)

Dove inizia “The Jinx: Part Two”.

Poco prima del finale di La Jinx in onda, Durst è stato arrestato in relazione all’omicidio della sua amica Susan Berman a Los Angeles, California nel 2000. Nel 2021, Durst è stato condannato per l’omicidio di Berman, morendo poi in prigione all’età di 78 anni.

Ma anche conoscendo il finale finale di Durst, i primi quattro episodi di La Sfida: seconda parte forniti ai giornalisti dimostrano che Jarecki è uno dei migliori nell’affascinare un vero pubblico criminale, anche anni dopo.

La Sfida: seconda parte inizia nel 2015, quando sentiamo Durst chiamare il suo avvocato, dicendogli che è stato arrestato dall’FBI a New Orleans, in Louisiana, e la risposta del suo avvocato è stata un ripetuto: “Oh ragazzo”.

Il vice procuratore distrettuale di Los Angeles, John Lewin, è una voce centrale della serie, che vediamo seduto con Durst dopo il suo arresto nel 2015.

“C’è una certa immagine, anche come procuratore esperto, che hai di un assassino, non puoi farne a meno, e non è Bob”, dice Lewin.

Robert Durst (a sinistra) è seduto accanto all'avvocato difensore David Chesnoff durante l'udienza di condanna presso il tribunale dell'aeroporto di Los Angeles il 14 ottobre 2021. - Il rampollo immobiliare statunitense Robert Durst è stato condannato il 14 ottobre all'ergastolo senza possibilità di condizionale per l'omicidio della sua migliore amica Susan Berman. Durst, un multimilionario che è stato oggetto di un esplosivo documentario della HBO intitolatoRobert Durst (a sinistra) è seduto accanto all'avvocato difensore David Chesnoff durante l'udienza di condanna presso il tribunale dell'aeroporto di Los Angeles il 14 ottobre 2021. - Il rampollo immobiliare statunitense Robert Durst è stato condannato il 14 ottobre all'ergastolo senza possibilità di condizionale per l'omicidio della sua migliore amica Susan Berman. Durst, un multimilionario che è stato oggetto di un esplosivo documentario della HBO intitolato

Nei primi quattro episodi, le informazioni più accattivanti provengono da persone particolarmente vicine a Durst, tra cui Nick Chavin (noto anche come Chinga Chavin, un artista di musica country a luci rosse), che è stato presentato a Durst da Berman. Chavin condivide ciò che lui e Berman pensavano dopo che Durtst fu il principale sospettato della scomparsa di sua moglie, Kathie Durst, nel 1982.

Come descrive Lewin, quando inizialmente chiese a Chavin se Durst avesse ucciso Bermen, la risposta di Chavin fu: “Questa è una cosa a cui non risponderò”.

Parlando con Jarecki, Chavin pone una domanda particolarmente inquietante La Sfida: Seconda Parte: “Cosa fai quando il tuo migliore amico uccide l’altro tuo migliore amico?”

Dopo-la-famosa-confessione-dellomicidio-Dopo-la-famosa-confessione-dellomicidio-

HBO

Guarda The Jinx – Parte seconda su Crave in Canada, i piani partono da $ 9,99 al mese

$ 10 a Crave

Perché Robert Durst ha partecipato a “The Jinx”

C’è anche una domanda fondamentale che emerge all’inizio della serie: perché Durst ha deciso di partecipare alla serie originale di Jarecki?

Come Carlo Bagli, giornalista con Il New York Timesdice dentro La Sfida: seconda parteDurst sarebbe stato “libero” se avesse “tenuto la trappola chiusa”.

In questo caso potere, denaro e fama sono legati innanzitutto al fatto che Durst abbia parlato con Jarecki, ma anche come, come scopriamo in La Sfida: seconda partemolte persone hanno taciuto ciò che sapevano sull’assassino condannato.

“In un certo senso mi ha offeso come detective il fatto che questa persona sia riuscita a farla franca con tre omicidi a causa di tutti i privilegi, i soldi e il potere che aveva”, dice il detective della omicidi della polizia di Los Angeles, George Shamlyan, nella docuserie.

È interessante vedere come La Jinx ha avuto un impatto sul processo di Durst, incluso il modo in cui la squadra di difesa ha utilizzato il lavoro di Jarecki come un modo per provare a dimostrare che Durst era manipolato, o il filmato è stato costruito in modo da farlo sembrare colpevole. Ma veramente, La Sfida: seconda parte è un’esplorazione dell’impatto assurdo, ma molto reale, del denaro, del potere e della celebrità.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Una dottoressa spara accidentalmente con la pistola contro il suo paziente
NEXT Controlla i migliori prezzi dell’oro in città in India il 7 maggio 2024