Knicks contro 76ers: il rapporto NBA dice che gli arbitri hanno commesso diversi errori contro Philly durante la sconfitta che hanno portato a rimostranze

Knicks contro 76ers: il rapporto NBA dice che gli arbitri hanno commesso diversi errori contro Philly durante la sconfitta che hanno portato a rimostranze
Knicks contro 76ers: il rapporto NBA dice che gli arbitri hanno commesso diversi errori contro Philly durante la sconfitta che hanno portato a rimostranze

Immagini Getty

Sembrava che i Philadelphia 76ers avessero concluso Gara 2 della serie del primo turno contro i New York Knicks quando erano in vantaggio per 101-96 a circa 47 secondi dalla fine. Ciò che seguì è una delle sequenze più caotiche della storia recente della NBA: una tripla realizzata da Jalen Brunson, un passaggio in entrata ribaltato che ha portato ad una corsa per la palla, possesso palla dei Knicks e poi, una tripla di Donte DiVincenzo che ha dato il I Knicks hanno un vantaggio e non si arrenderanno per il resto del percorso.

Era il tipo di allungamento che era quasi troppo folle per essere possibile. Ebbene, secondo il rapporto degli ultimi due minuti della NBA, non avrebbe dovuto esserlo. Gli arbitri hanno commesso alcuni errori durante la sequenza di ingresso che ha dato a New York il possesso palla necessario per passare in vantaggio:

  • Con 27,2 secondi rimanenti, “un tentativo di chiamare un timeout da parte dell’infermiera Coach (PHI) durante questo gioco non è né riconosciuto né concesso dagli arbitri”. Questo è qualcosa di cui lo stesso Nurse si è lamentato dopo Gara 2. “Ho chiamato timeout,” Nurse https://twitter.com/dan_olinger/status/1782595927737323962?s=46&t=fpAFlFea_imLgTw_AMNC0g. “L’arbitro mi ha guardato negli occhi e mi ha ignorato. Tyrese Maxey ha preso la palla. Ho chiamato di nuovo timeout. Lui mi ha ignorato di nuovo. Poi è iniziata la mischia.”
  • Con 27 secondi rimanenti, “Brunson (NYK) allontana la maglia di Maxey (PHI) dal suo corpo, il che influisce sulla capacità di Maxey di assicurarsi il passaggio.” Questo tiro non è stato chiamato e colpisce Maxey mentre tenta di assicurarsi il passaggio in entrata digitato da Josh Hart. Avrebbe dovuto essere un fallo.
  • Con 24,9 secondi rimanenti, “Hart (NYK) avanza nello spazio di Maxey (PHI) e avvia un contatto con la parte inferiore del corpo che fa perdere l’equilibrio a Maxey e cade a terra.” Anche questo avrebbe dovuto essere un fallo, il che significa che Maxey ha subito due falli dai Knicks durante il recupero, ma nessuno dei due è stato fischiato.

Ecco l’immagine di quello che è successo durante quella commedia:

Sebbene questi siano stati gli errori più critici commessi negli ultimi due minuti, non sono stati gli unici. Ci sono stati altri due errori, uno a beneficio di ciascuna squadra.

  • Con 1:14 rimanente, l’OG Anunoby ha commesso una penalità difensiva di tre secondi che gli arbitri hanno mancato. Questo alla fine andò bene per Filadelfia, dato che Maxey realizzò una tripla cinque secondi dopo.
  • Con 34,7 secondi rimanenti, Joel Embiid commette fallo su Donte DiVincezo mentre inizia il suo dribbling, influenzando il suo SQBR (velocità, equilibrio, rapidità e ritmo). Questa mancata chiamata ha funzionato anche per New York, poiché ha portato la tripla di Brunson a portare il punteggio a 101-99.

Anche se i 76ers non presenteranno una protesta ufficiale contro il risultato di lunedì, presenteranno un reclamo alla lega per l’arbitraggio dei Giochi 1 e 2, ha detto a John Clark un portavoce della squadra. https://twitter.com/JClarkNBCS/status/1782611253208224254. Oltre alle chiamate perse durante Gara 2, i dati del report degli ultimi due minuti hanno mostrato che Philadelphia è stata la squadra più svantaggiata della NBA in questa stagione quando si è trattato di arbitrare tardi nelle partite ravvicinate. Daryl Morey, il presidente della squadra, ha presentato una denuncia simile durante la postseason del 2019, quando i suoi Houston Rockets giocavano contro i Golden State Warriors.

Forse una simile denuncia renderà i funzionari più vigili in futuro. Ma Gara 2 è ufficialmente cosa passata. I 76ers sono in svantaggio per 2-0 e ora devono vincerne quattro su cinque per mantenere viva la stagione. Dopo due dure sconfitte a New York, il loro obiettivo dovrà essere quello di vincere le prossime due partite casalinghe in modo abbastanza convincente da far sì che l’arbitraggio diventi un non-fattore.

Cerchi più copertura NBA? John Gonzalez, Bill Reiter, Ashley Nicole Moss e ospiti speciali approfondiscono quotidianamente le trame più importanti della lega sul podcast Beyond the Arc.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Babysitter dell’Ohio accusata di omicidio nella morte di un bambino di 3 anni a cui è stata somministrata una dose fatale di Benadryl
NEXT L’ex capo della polizia di Bengaluru Bhaskar Rao ferito in un grave incidente stradale, il SUV si ribalta 3 volte | Bangalore