La giuria di Hung voleva assolvere Ariz. allevatore di omicidio

La giuria di Hung voleva assolvere Ariz. allevatore di omicidio
La giuria di Hung voleva assolvere Ariz. allevatore di omicidio

Un giurato, che ha rifiutato di assolvere l’allevatore di Nogales George Alan Kelly, è stato l’unico a resistere nel processo per omicidio attentamente monitorato, secondo la squadra di difesa di Kelly.

La giuria è stata divisa 7 a 1 a favore dell’assoluzione, ha confermato martedì l’avvocato difensore Kathy Lowthorp all’Arizona Daily Star.

Kelly è accusata di aver ucciso un migrante disarmato nella sua proprietà l’anno scorso. Lowthorp ha detto di aver ricevuto “un sacco” di sostegno e che la famiglia Kelly è grata e ottimista, nonostante si trovi di fronte alla possibilità di un nuovo processo, ha detto.

“Avrebbero voluto che questa storia finisse”, ha detto. “Sanno che è stata una vittoria, ma non la vittoria al 100% che speravano.”

Il giudice della Corte superiore della contea di Santa Cruz, Thomas Fink, ha dichiarato lunedì l’annullamento del processo a causa della situazione di stallo. I giurati hanno deliberato per circa 16 ore dopo il processo durato quasi quattro settimane, che ha attirato l’attenzione nazionale.

Anche le persone leggono…

Il pubblico ministero Kim Hunley, procuratore della contea di Santa Cruz, dovrebbe annunciare durante l’udienza di lunedì se il caso sarà sottoposto a un nuovo processo oppure no. Kelly è accusata di omicidio di secondo grado e di aggressione aggravata con un’arma mortale.

Fink aveva dato istruzioni alla giuria affinché avrebbero potuto prendere in considerazione accuse minori di omicidio colposo o omicidio colposo, se non fossero riusciti a concordare di condannare con l’accusa di omicidio di secondo grado.

Hunley ha rifiutato di commentare dopo la sentenza annullata. Il pubblico ministero Mike Jette ha detto martedì di non poter commentare il caso in questo momento.

Rappresentanti del consolato messicano a Nogales, in Arizona, hanno seguito da vicino il caso e hanno sostenuto la famiglia del cittadino messicano Gabriel Cuen Buitimea, che secondo l’accusa è stato ucciso da un proiettile dell’AK-47 di Kelly l’anno scorso.

Il corpo di Cuen Buitimea è stato trovato a 115 metri dal patio di Kelly, dove le forze dell’ordine hanno recuperato nove bossoli di proiettili esplosi dall’AK-47 di Kelly. Il proiettile che ha ucciso Cuen Buitimea non è mai stato ritrovato.

Il console generale di Nogales, Marcos Moreno Báez, ha detto che il suo ufficio è stato “sorpreso” dal risultato di lunedì, ma confida che la giustizia prevarrà.

“Continueremo ad accompagnare molto da vicino la famiglia del signor Cuen Buitimea”, ha detto Moreno Báez in una e-mail martedì. “Entrambe le giovani figlie del signor Cuen Buitimea sono devastate ma continueranno a cercare giustizia”.

Moreno Báez ha detto che l’accusa ha dimostrato che Cuen Buitimea era una vittima innocente, nonostante gli sforzi degli avvocati della difesa di dipingerlo come coinvolto in attività criminali.

“Nei 17 giorni di udienze e nelle osservazioni conclusive di entrambe le parti, era chiaro che il signor Gabriel Cuen Buitimea non rappresentava una minaccia per nessuno”, ha detto. “Stava camminando disarmato verso il Messico e non c’era nulla che suggerisse un suo coinvolgimento in presunte attività illegali. “Gli hanno sparato alla schiena con un AK-47, un attacco mortale non provocato mentre si trovava a centinaia di metri dalla residenza del sospettato.”

Martedì, Lowthorp ha ribadito la tesi della difesa secondo cui l’indagine sulla morte di Cuen Buitimea era stata parziale fin dall’inizio. Ha detto che il collegamento del ranch della polizia di frontiera, al quale Kelly ha denunciato il corpo di Cuen Buitimea, ha falsamente comunicato all’ufficio dello sceriffo che Kelly aveva detto di aver sparato a qualcuno. Quindi gli investigatori sono entrati nelle indagini credendo che Kelly avesse dichiarato di aver sparato a qualcuno e di non aver indagato su altri possibili colpevoli, ha detto.

«Era quel vecchio gioco del telefono. Da quel momento in poi l’indagine fu interrotta”, ha detto Lowthorp.

Durante il processo, i pubblici ministeri Hunley e Jette hanno sostenuto che Kelly era stato evasivo e incoerente quando aveva riferito di aver trovato il corpo di Cuen Buitimea a un collegamento del ranch della polizia di frontiera, suggerendo che Kelly pensava che la questione potesse essere “nascosta sotto il tappeto”.

Più tardi, parlando con un operatore dei servizi di emergenza sanitaria, i pubblici ministeri dicono che Kelly ha cercato di evitare di dire di aver trovato una persona morta nella sua proprietà. Invece, Kelly ha descritto il corpo di Cuen Buitimea come quello di “un animale – non è un vegetale o un minerale”.

Kelly ha ammesso di aver sparato con il suo AK-47 solo per circa 30 minuti durante un colloquio di 50 minuti con gli investigatori quella notte, hanno detto i pubblici ministeri. Ciò è avvenuto dopo aver omesso di dire agli altri agenti delle forze dell’ordine nella sua proprietà all’inizio della giornata che aveva sparato con la sua arma.

Gli avvocati della difesa hanno detto agli investigatori della contea di Santa Cruz di “intimorire” Kelly durante un interrogatorio. Ma i pubblici ministeri hanno citato Kelly che aveva detto agli investigatori che erano “molto professionali”.

Lowthorp ha detto allo Star di aver avuto modo di parlare con due giurati, che hanno votato per l’assoluzione, per circa 30 minuti dopo la chiusura della corte lunedì. I giurati hanno affermato di ritenere che il racconto della difesa fosse efficace e approfondito, ha detto. Tuttavia, Lowthorp ha affermato che la difesa potrebbe modificare in qualche modo la propria strategia se i pubblici ministeri decidessero di riprovare il caso.

“Devi fare qualcosa per tenerli (i pubblici ministeri) sulle spine”, ha detto.

Lowthorp ha detto che l’unica altra giuria sospesa che ha incontrato nei suoi 24 anni di carriera si è conclusa con un nuovo processo e la finale assoluzione per il suo cliente.

Ha detto che spera che le persone “dicono alcune preghiere per lunedì, affinché non dobbiamo affrontare di nuovo tutto questo”.

Il pubblico ministero fornisce le argomentazioni conclusive del processo contro un allevatore dell’Arizona accusato di aver ucciso un migrante

La stampa associata


Contatta la giornalista Emily Bregel a [email protected]. Su X, precedentemente Twitter: @EmilyBregel

Ricevi notizie locali direttamente nella tua casella di posta!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Whaley Bridge: agricoltore trattenuto per furto con scasso ucciso a colpi di arma da fuoco
NEXT Un altro uomo di origine indiana arrestato durante il più grande furto d’oro del Canada