Draper dice che l’indagine sul crollo spetta al costruttore e approva la ricostruzione delle case

Draper dice che l’indagine sul crollo spetta al costruttore e approva la ricostruzione delle case
Draper dice che l’indagine sul crollo spetta al costruttore e approva la ricostruzione delle case

DRAPER, Utah (KUTV) — Un anno dopo il crollo di due case lungo il pendio di una collina di Draper, il costruttore Edge Homes afferma che sta collaborando rapidamente con il Comune per sostituirle.

La notizia è stata data via e-mail da un rappresentante di Edge Homes al giornalista investigativo di 2News Darby Sparks, affermando che il progetto delle case è in fase di definizione con i loro consulenti e la città di Draper.

Dopo aver parlato con la città, 2News ha scoperto che il loro ruolo arriva fino all’approvazione dei piani di costruzione di un costruttore per costruire le case. Il modo in cui le case vengono costruite, dicono, spetta al costruttore assicurarsi che siano costruite secondo la politica di conformità al codice della città.

In effetti, la città dice che crederà alla parola di uno sviluppatore quando uno degli ingegneri assunti dice di aver costruito qualcosa secondo il codice della città.

Quando qualcosa va storto, come quando le case sono crollate a causa della frana dell’anno scorso, la città dice che spetta al costruttore indagare su cosa è successo.

Nel frattempo, le fondamenta su cui sono crollate le case sono già state stabilizzate con chiodi da terra e cemento speciale in preparazione alla costruzione nelle prossime settimane.

“Ovviamente, qualcosa non è stato costruito secondo i piani”, ha detto David Dobbins, il direttore della città di Draper.

DI PIÙ: Draper Collapse 1 anno dopo

Dobbins, tuttavia, non è sicuro di cosa sia successo.

“Non l’abbiamo identificato”, ha detto, “è responsabilità di Edge Homes”.

Quando mi è stato chiesto perché la città non avrebbe avuto alcuna responsabilità di indagare sulle case crollate, i cui piani di costruzione erano stati approvati dalla città, ho risposto: “perché non le abbiamo costruite noi”.

La città di Draper è responsabile dell’approvazione dei piani di costruzione per garantire che le costruzioni domestiche soddisfino i requisiti del codice, tuttavia, non è tenuta a garantire che la costruzione segua i piani approvati.

“Solo per confermare, la città non saprebbe in questo momento se le case fossero state costruite a norma, dopo la sua costruzione?” ha chiesto il giornalista di 2News Darby Sparks.

Dobbins ha risposto: “giusto. “Ci certificano che è stato costruito secondo il codice.”

Dobbins dice che le case sono state sottoposte a un normale processo di ispezione edilizia, ma poi ha detto che la città non ha utilizzato il proprio dipartimento di ingegneria per apporre il timbro di approvazione finale sulla loro costruzione per certificare che soddisfacevano i requisiti del codice,

È stato un ingegnere assunto dallo sviluppatore a effettuare la certificazione.

“Se è stato fatto da un ingegnere che lo timbra”, ha detto Dobbins, “allora consideriamo quel timbro dell’ingegnere come approvazione”.

Il sito web della città afferma che il dipartimento di ingegneria esamina, approva, gestisce e verifica la conformità con gli sviluppi residenziali.

Ma dopo il crollo delle case, non è stata effettuata alcuna ispezione per verificare quali eventuali difetti nella costruzione avrebbero potuto causare il crollo.

“Non lo ispezioneremmo dopo il fatto”, ha detto Dobbins.

RAPPORTI PRECEDENTI

La città afferma di ritenere che la legge statale gli obblighi la mano ad approvare i piani inviati dagli sviluppatori. Dicono che se la città non li approva, allora potrebbero essere costretti ad acquistare la proprietà.

Alla domanda se la città abbia qualche responsabilità nel garantire che i piani, approvati per seguire il codice della città, siano rispettati, Dobbins ha risposto: “Alla fine, i contribuenti di Draper non sono responsabili di garantire che gli sviluppi privati ​​siano rispettati”. fatto secondo il piano se ci affidiamo a chi lo ha costruito e certifichiamo che è stato fatto secondo il piano”.

Dobbins ha anche detto che nulla nei requisiti del codice cittadino, o nella politica della città per l’approvazione dei piani di costruzione, è cambiato dal crollo delle case dell’anno scorso.

“Quindi dobbiamo solo sperare che lo sviluppatore lo stia facendo correttamente?” chiese Sparks.

“Sono loro che l’hanno costruito, quindi sono loro che ne sono responsabili”, ha risposto Dobbins.

Un rappresentante di Edge Homes ha detto via e-mail che, sebbene sia in corso un’indagine sul crollo, si può affermare in via definitiva che la “costruzione verticale” non è stata la causa principale del crollo delle case.

Non hanno menzionato nulla riguardo alla costruzione fondamentale degli edifici.

Una fonte vicina a una delle famiglie ha detto a 2News che i proprietari della casa coinvolta nel crollo hanno ricevuto un risarcimento derivante dalla firma di un rigido accordo di non divulgazione in cui si impegnava a non parlare della questione.

I geologi del sito web dello State Geological Survey dello Utah affermano di non essere stati in grado di visitare il sito.

Pertanto, ogni informazione relativa alla causa della frana proverrà dalle indagini di Edge Homes.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Recensione del CD VHÄLDEMAR
NEXT Condividi le preoccupazioni sulle acque sotterranee nel sondaggio online